Un’attenzione alle giovani ribadita anche dalle altre due pedine che entrano a far parte dello scacchiere agli ordini di coach Pedullà, entrambe provenienti dal vivaio biancorosso ed entrambe già ammirate in prima squadra.

Per il ruolo di seconda palleggiatrice, ecco Letizia Camera, classe 1992, e un esordio davvero giovanissima nella Coppa Italia 2007-2008, a Nocera Umbra, con la maglia dell’Asystel. Talento e personalità da vendere, Letizia è stata campionessa d’Italia con la selezione regionale piemontese nel 2007, selezione di cui era anche capitana. Nell’estate 2007 il suo approdo in Asystel, con cui ha conquistato quest’anno un bronzo alle finali nazionali e un argento alla Girl League. Dalla scorsa estate fa parte della rosa della nazionale prejuniores italiana (con cui ha vinto il bronzo agli europei, e che ha recentemente guidato ai Mondiali di categoria), di cui è anche capitana.

"Sono davvero felice – spiega Letizia – di poter giocare la prossima stagione con la prima squadra. Forse la notizia era nell´aria, lo speravo tanto e dopo l´ufficializzazione di ieri mi trovo al settimo cielo. So che sarà una stagione lunga e impegnativa e so anche che dovrò farmi trovare sempre pronta in allenamento, sia per affrontare una crescita importante, sia per poter offrire il mio contributo quando ve ne fosse bisogno. Sono qui, pronta a mettermi in gioco e, come ho già detto, molto contenta!".

Come secondo libero, promozione a titolo definitivo in prima squadra per Carolina Zardo, già aggregata alla serie A1 la scorsa stagione, con l’esordio in campionato da titolare nella trasferta di Castellana Grotte. Classe 1992 anche lei, è arrivata all’Asystel nell’estate 2008, conquistando con l’Under 18 un bronzo ai campionati nazionali e un argento alla Girl League.

Attualmente è reduce dal collegiale di Rieti con la nazionale italiana juniores, convocata dal CT Mencarelli assieme agli altri giovani talenti su cui punterà il prossimo ciclo juniores.

Carolina, non sta nella pelle: "Sono molto contenta e soddisfatta della fiducia che Luciano e la società mi hanno voluto rinnovare, dopo la bella esperienza della passata stagione. Sono a completa disposizione della squadra e dell´allenatore, ho voglia e intenzione di crescere e migliorare, per continuare anche a cullare il sogno azzurro già assaporato di recente".

Sale dunque a sei la “truppa” azzurra in casa Asystel, un vero e proprio record senza precedenti nella decennale storia del club novarese, ma che dimostra una volta di più la bontà del lavoro svolto con le giovani e, soprattutto, per le giovani dalla società biancorossa.

Anche per Camera e Zardo si tratta di un accordo pluriennale.

Massimo De Stefano,
GM biancorosso, commenta con soddisfazione il triplice colpo messo a segno: "Sirressi è stato il nostro primo obiettivo per ricoprire il ruolo di libero. Si tratta di un´atleta che abbina un grande talento a un ottimo apporto in termini d´esperienza, nonostante la giovane età. Letizia e Carolina le conosciamo bene, essendo atlete provenienti dal nostro vivaio. Anche in questo caso si è trattato di una scelta mirata e consapevole, siamo consci della loro giovanissima età, ma altrettanto del loro valore sul piano sia tecnico che umano".

Di seguito le schede delle tre nuove Asystelle:

Imma Sirressi, Libero (176 cm). Nata a  Santeramo in Colle (BA) – 19/5/1990

Letizia Camera, Palleggiatrice (175 cm). Nata ad Acqui Terme (AL) – 1/10/1992

Carolina Zardo, Libero (166cm). Nata a Vercelli – 16/11/1992

Si colora sempre più d’azzurro Asystel Volley, con l’arrivo in prima squadra di un tris di giovani promesse azzurrine. Accanto all’altro “tris azzurro”, composto dalla centrale Jenny Barazza (Oro ai Giochi del Mediterraneo), dalla schiacciatrice Cristina Barcellini (Oro alle Universiadi di Belgrado) e dal baby fenomeno Chiara Scarabelli (bronzo con la nazionale prejuniores agli ultimi Europei), ecco un altro trio “nazionale” sbarcare alla corte di coach Pedullà.

Approda a Novara il baby talento pugliese ex Club Italia Imma Sirressi, libero titolare della selezione juniores azzurra, che sarà chiamata ad ereditare la maglia vestita fino alla scorsa stagione da Paola Cardullo. 19 anni ma già una lunga esperienza nella massima serie, cominciata nel lontano 2004-2005 nella sua Santeramo, Imma Sirressi è tra le più brillanti promesse del panorama internazionale nel delicato ruolo di libero. Il suo approdo in biancorosso rappresenta un’ulteriore dimostrazione di quanto Asystel Volley dedichi grande attenzione alle giovani di prospettiva. La giovanissima atleta di Santeramo, può inoltre vantare il titolo di Campionessa d’Europa Juniores, conquistato nel 2008, e il titolo personale di miglior libero della competizione.

Entusiasta della nuova avventura, l´atleta pugliese: "Sono felicissima di giocare per l´Asystel, si tratta della miglior scelta che potessi fare, un´occasione importante per la mia carriera. Non vedo l´ora di cominciare, sarà per me un ulteriore stimolo l´essere chiamata a sostituire una campionessa quale Paola Cardullo. La possibilità di giocare la Champions League è un´ulteriore ragione di orgoglio e di emozione. Cos´altro posso dire? Mi scoprirete sul campo, io posso solo promettere impegno ed entusiasmo". Imma sarà legata a Novara da un contratto triennale.

 
continua… (Ufficio Stampa)