Due giorni dopo la cena natalizia in onore dell'Edilcost Ancona, celebratasi l'altro ieri al "Fortino Napoleonico", è già tempo di rituffarsi nel campionato di serie A2. Stasera le ragazze di Luisa Fusco saranno impegnate sul campo del Verona  Volley, per la dodicesima giornata del torneo. Una trasferta che certo non si presenta come una gita di piacere per le doriche, che però, visto l'ottimo momento che stanno attraversando, hanno tutte le potenzilità per ben figurare anche in terra scaligera.
D'altronde Leo Chiappa e compagne sono reduci da tre vittorie consecutive, a dimostrazione che l'Edilcost è in un buon periodo di forma, tecnica e psicofisica. Verona – in dubbio, fra le venete,  l'utilizzo della schiacciatrice Shopova – avrà però dalla sua il favore del proprio pubblico, in un impianto che, seppur molto capiente (5.000 posti), è spesso riempito quasi per metà dei posti disponibili. Oltre a questo fattore bisogna poi considerare che Verona è una squadra equilibrata, con un bel mix di gioventù ed esperienza e soprattutto abituata a lottare in ogni azione di gioco, visti i numerosi tie break (ben 6) disputati finora. Va comunque detto che non si tratta di una squadra trascendentale; questa formazione infatti ha perso 5 dei 6 set di spareggio fin qui giocati, uscendo vittoriosa soltanto dal tie break sul campo del Linkem Club Italia. Peraltro, dato che fino a domenica scorsa le collegiali di coach Barbolini erano ancora a quota 0 in classifica, si potrebbe affermare che a Monterotondo Verona ha perso un punto più che guadagnarne due. Se però si pensa che solo una settimana prima la formazione veneta aveva vinto senza troppi complimenti 3-0 in casa contro l'Aprilia Volley prima in graduatoria, si fa presto a capire che non sarà semplice affrontare una squadra così imprevedibile, ma che in fondo ha già dato prova di poter realizzare grandi risultati, sospinta in particolar modo da due elementi come la schiacciatrice Fratoni e ancor più dalla centrale Nardini, una delle migliori della categoria, anche sotto l'aspetto delle statistiche. Da par suo l'Edilcost dovrà confermare quanto di incoraggiante mostrato nelle ultime uscite, in cui la compagine anconenata è apparsa sicura dei propri mezzi e in grado di esprimere con continuità un gioco efficace. L'inizio delle ostilità è previsto stasera, alle ore 20.30.

CALENDARIO 2010


L'Edilcost si è resa quest'anno fautrice di un'iniziativa benefica di grande impatto: la realizzazione di un calendario per il 2010, che vede in posa le atlete dell'Edilcost Ancona accanto ai lavoratori dell'azienda dei fratelli Catalano, in un'ideale affiancamento e riferimento ai valori di 'squadra' fra sport e lavoro.
Da sottolineare che gli introiti derivanti dalla distribuzione di questo calendario (su offerta libera, ma auspicabilmente di almeno 5 € a copia), saranno interamente devoluti all'AVIS di Ancona presieduto da Alessandro Cartuccia.
Il calendario sarà a disposizione di tutti i tifosi al PalaBrasili, in occasione delle partite casalinghe dell'Edilcost.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Si è svolto ieri mattina al Palayamamay l'"MSC Road Show", appuntamento organizzato da MSC Crociere, partner di Futura Volley nell'avventura Yamamay Busto Arsizio dalla stagione 2008/2009. "MSC Road Show" è un incontro itinerante, andato in scena anche a Milanello (MSC è anche partner di AC Milan), in cui vengono presentati il nuovo catalogo crociere e le nuove iniziative dell'azienda.

In particolare, nell'hospitality room del Palayamamay è stata presentata la crociera sportiva che, come nella scorsa estate, ospiterà un vero e proprio volley-camp, organizzato in collaborazione con Yamamay Busto Arsizio.

La nave SINFONIA partirà il 31 luglio da Livorno e farà tappa a Napoli, Taormina, Tunisi, Ibiza, Valencia, Montecarlo, per tornare a Livorno il 7 agosto. Prossimamente verranno comunicati tutti i dettagli e le quote di partecipazione.

Su volleybusto.com le foto dell'evento

Ufficio Stampa
[pagebreak]

La società Crovegli Volley comunica ufficialmente di aver risolto il contratto con l’atleta Daniela Ginanneschi, in forza alla formazione giallorossa dallo scorso mese di agosto.
Una separazione che ha lasciato l’amaro in bocca da ambo le parti, per il valore tecnico e umano della schiacciatrice toscana, che a Cadelbosco avrebbe voluto lasciare un segno importante.
Non è andata come si sperava per vari motivi, ma da parte del presidente Walter Crovegli e dell’intera società si rivolgono a Daniela i migliori auguri per un prosieguo di carriera importante.
Nel frattempo la compagine di Federico Di Toma sta preparando il match interno di domenica prossima alla palestra “Matilde di Canossa”, quando a far visita a Pellegrini e compagne arriverà l’Aics Iperstore.net Forlì.
Una gara che sulla carta si presenta non proibitiva, ma nella quale a maggior ragione le giallorosse dovranno stare attente a non inciampare sulla più classica buccia di banana.
Approfittando del concomitante turno di riposo dell’Edilesse Cavriago, ci si attende una “Matilde di Canossa” strapiena per augurarsi tutti assieme buone feste di Natale e festeggiare, almeno si spera, la terza vittoria consecutiva della Crovegli.

Ufficio Stampa [pagebreak]

La secca sconfitta a Codognè, sia pur giustificata oltre che dall'indubbio valore dell'avversaria anche dalle condizioni fisiche non ottimali di almeno 4 giocatrici rossoblù, non ha avuto esiti particolarmente negativi sulla classifica, visto che l'Ipag Verde Bio Noventa, pur facendosi recuperare 3 punti dalle inseguitrici, è rimasta seconda mantenendo inalterato il suo svantaggio di un solo punto dalla prima, la Domovip Porcia sconfitta a Padova dalla Policart.

E sabato in casa, alle 20.30, le noventane possono provare a rifarsi proprio contro una delle due terze in classifica, la Amat Micromeccanica Padova appaiata al Codognè.

"L'Ipag Verde Bio Noventa – dice il raffreddato patron Salvatore Fabio – sabato cambierà sicuramente atteggiamento rispetto a quello fin troppo remissivo mostrato a Codognè e solo in parte giustificabile dalle condizioni precarie di salute. Anche sabato potremo giocare, come avevo spiagato alle ragazze prima del mach con le trevigiane, con la tranquillità di avere un vantaggio rassicurante sull'avversario. Con l'Amat potremmo perdere e rimanere seconde, ma la tranquillità deve essere un'arma in più, da trasformare in aggressività senza patemi d'animo, non un intorpidimento fisico e mentale. Ora dovremo non solo difendere il secondo posto, sicuramente inatteso ad inizio campionato, ma anche provare a consolidarlo se non a migliorarlo a 2 giornate dal termine del girone di andata e prima del lungo stop a cavallo delle feste natalizie e di inizio anno, che precederà l'ultimo match dell'andata, sicuramente sulla carta più abbordabile, visto che giocheremo col Monfalcone, oggi penultimo".

Sentiamo anche il commento di coach Stefano Ferrari: "Ci stiamo allenando bene e la squadra è arrabbiata e carica. La Murialdina (tanto per intenderci l'Amat Micromeccanica) è una squadra di primo livello formata da atlete con esperienza in categoria superiore e, quindi, costruita per vincere il campionato. Noi cercheremo di rifarci rispetto a sabato scorso e di fare la nostra prestazione. Sulla carta dovrebbe essere una bella partita, più bella se raggiungeremo obiettivi tangibili …"

Chiude per la squadra Federica Gambalonga: "Sabato affronteremo una squadra sicuramente determinata a vincere per accorciare ulteriormente le distanze da noi. Ma da parte nostra c'è una grande voglia di riscatto dopo la brutta prestazione di sabato scorso quindi entreremo in campo ben determinate a giocare bene contro la squadra della nostra ex compagna Benini.Conoscimao il valore delle avversarie ma questo sarà uno stimolo in più a fare il massimo per noi, per la società e per i tifosi!"

Ufficio Stampa

Edilcost Ancona: stasera trasferta a Verona. Online la photogallery del calendario 2010 Pag 1

Yamamay Busto Arsizio: presentata l'"MSC Road Show" Pag 2

Serie B1: Crovegli Cadelbosco rescinde il contratto Daniela con Ginanneschi Pag 3

Serie B2: Ipag Verde Bio Noventa in cerca di riscatto con Padova Pag 4