E’ Marina Zambelli il quarto nuovo volto della Biancoforno Volle Santa Croce. Nata il 1 gennaio 1990 in provincia di Bergamo, Marina è una centrale interessante, con ottime prospettive e sarà alla corte di mister Chiappafreddo per conquistare maggior visibilità possibile. Alta 187 centimentri  Zambelli ha ottenuto 2 premi individuali nella sua carriera: Miglior Muro Europei Juniores 2008 e Miglior Giocatrice Girl League 2008.

Zambelli, giovanissima, nel 2004 approda nelle giovanili della Foppapedretti di Bergamo dove rimane 2 stagioni. A 16 anni viene convocata nel Club Italia e dal 2007 diventa elemento fisso del club di Bergamo dove debutta in A1 nella stagione 2007/08 e nuovamente dal 2009 fino al 2011.  Attualmente Marina è nella rosa della Nazionale Universitaria e per le prossime 2 settimane sarà in ritiro nella speranza di essere convocata nel gruppo che prenderà parte alle Universiadi in programma per il prossimo mese in Cina. A Bergamo è stata la terza centrale, a Santa Croce sogna un ruolo di primo piano.

 “Si è vero, a Bergamo sono sportivamente cresciuta tanto, ma adesso sento il bisogno di fare esperienza in campo – dice Marina -  credo che Santa Croce sia un ottimo club dove provare a conquistarmi un posto da titolare”. Per Marina è la prima vera esperienza lontano da casa  e a farle il tifo ci saranno la mamma e i 2 fratelli. Marina ha iniziato a giocare a pallavolo “perché andavano le amiche  e così per gioco ho iniziato io”. Con grande successo aggiungiamo noi visto che la sua carriera è tutta in ascesa. Diplomata al liceo Scientifico Marina si è presa un periodo di stallo per decidere se continuare con gli studi.

  “Zambelli è un ottimo acquisto in prestito da Foppapedretti Bergamo che ringrazio per la disponibilita’ e la spinta che ha dato per la chiusura della trattativa, è un’ atleta giovane, ma con un grande futuro davanti” - sono le parole del diesse Luca Berti. 

“Marina e’ una giovane che ha voglia di fare, non vedo l’ora di poter lavorare con lei – aggiunge l’allenatore Mauro Chiappafreddo – inizia a delinearsi la squadra che ho in mente…..un gruppo conposto da atlete esperte e navigate insieme a compagne giovani ed entusiaste desiderose di dimostrare il proprio valore”.

Ufficio stampa