itamRUSSIA – ITALIA 1-3 (24-26, 30-28, 20-25, 17-25)

RUSSIA: Spiridov 17, Apalikov 11, Pavlov 13, Sivozhelez 9, Ashchev 6, Makarov.  Libero: Verbov.  Grankin, Zhilin, Zhigalov. N.e: Volvich, Ermakov. All. Voronkov

ITALIA: Parodi 13, Beretta 8, Zaytsev 30, Savani 19, Birarelli 9, Travica 3. Libero: Giovi. Vettori e Piano. N.e: Fedrizzi, Baranowicz, Rossini. All. Berruto

Arbitri: Georgiev (Bul) e Gaupp (Fra)

Spettatori: 6080. Durata set: 31’, 41’, 28’, 26

Russia: 3 a, 9 bs, 6 m, 21 e.

Italia: 5 a, 22 bs, 16 m, 35 e.

Surgut, Russia. Una gran bella Italia s’impone in casa dei campioni olimpici russi 3-1 (26-24, 28-30, 25-20, 25-17) e si porta al comando della Pool B con 14 punti, in attesa della seconda sfida di domani (ore 14 italiane, diretta RaiSport 1)  che chiuderà il terzo week end di World League degli azzurri.

Savani e compagni contro la formazione russa hanno sfoderato una prova di forza, non facendosi nemmeno condizionare dalle occasioni sprecate nel secondo set e da qualche errore di troppo in battuta.

Alla fine così dopo oltre due ore di gioco i ragazzi di Berruto hanno ottenuto la quinta vittoria consecutiva della World League, spinti dai 30 punti di Zaytsev top-scorer indiscusso della gara.

L’Italia torna a vincere in Russia contro i padroni di casa, dopo un digiuno che durava dal 2006: successo 3-2 nella fase a gironi della World League.

Nel primo set gli azzurri partono forte, trascinati da un ottimo Savani. I troppi errori, però, non permettono all’Italia di allungare, mentre la Russia reagisce e arriva per prima al set point. I ragazzi di Berruto, scampato il pericolo, chiudono con un ace di Travica 26-24.

Bene l’Italia anche nel secondo parziale, con il muro che inizia a farsi sentire (16 alla fine del match). La formazione azzurra, preso il comando, ha ben sei opportunità per aggiudicarsi la frazione, ma la Russia le annulla tutte e s’impone 28-30, dopo quarantuno minuti di gioco.

Nel terzo set sale il rendimento di Zaytsev e così l’Italia tiene in mano il pallino del gioco, non lasciando margine di recupero agli avversari 25-20. Ancora più netto il divario nel quarto: gli azzurri prendono il largo, mentre i russi  sono costretti a cedere 25-17.

Berruto: “Sono contento perché abbiamo saputo interpretare la gara molto bene dal punto di vista agonistico. In certi aspetti possiamo migliorare, ma vincere contro i campioni olimpici a casa loro, non giocando la migliore pallavolo, ritengo sia un grande passo in avanti a livello di mentalità. Per farne un altro dobbiamo disputare una grande partita domani.”

Zaytsev: “È stata una battaglia, soprattutto dal punto di vista della tensione mentale, mentre a livello fisico l’andamento della gara non ha avuto un ritmo troppo sostenuto. Per domani mi aspetto una reazione concreta della Russia, ma noi vogliamo portare a casa altri tre punti.”

Televisione

La gara di domani sarà trasmessa in diretta alle ore 14 su RaiSport 1.

Calendario e Risultati

Pool B: 21/6: Russia-Italia 1-3, Iran-Serbia 2-3. 22/6: Russia-Italia, Germania-Cuba. 23/6: Germania-Cuba, Iran-Serbia.

Classifica

Pool B: Italia 14, Russia 11, Serbia 9, Germania e Iran 1, Cuba 0.

Fipav