[size=x-small][b]Serbia-Olanda[/b] – Parte bene la Serbia vincendo la prima frazione, caratterizzata da numerosi errori al servizio da ambo le parti. Nel prosieguo sale in cattedra Manon Flier, con un turno di battuta che mette in difficoltà la ricezione avversaria. Il terzo set è abbastanza equilibrato, la differenza la fa la Serbia a muro in particolare con Petrovic: pure la quarta frazione è un punto a punto fino al 20-20, quando le Orange prendono il largo. Galvanizzate dalla vittoria di set, nel quinto sono meno fallose e portano a casa la vittoria dopo una intensa gara.

[b] Cina-Turchia[/b] – La Cina priva del suo storico capitano Kun Feng, chiude abbastanza agevolmente la partita contro le turche, troppo fallose (32 errori contro i 24 cinesi). Inoltre il gioco cinese, più veloce e meglio organizzato in fase muro-difesa (ben 16 muri contro i 6 avversari), prende presto il sopravvento.La Cina è trascinata da Xue Ming top scorer con 16 punti, di cui 5 a muro, mentre per la Turchia si mette in luce la solita Darnel, seguita da Ozbek ed Erdem.

[Cuba-Polonia[/b] – Inizia bene il torneo per la squadra cubana, vittoriosa in tre set al termine di una gara poco combattuta ad eccezione el terzo set, giocato punto a punto. Cuba scende in campo con la solita formazione vista negli ultimi impegni internazionali, mentre la Polonia ha nuovi innesti. Molti gli errori da ambo le parti, ma Cuba mura e attacca meglio delle polacche, grazie a Carrilo e Barros.
[/size] [img align=right]http://www.vivovolley.it/uploads/img4665b8632cecb.jpg[/img][size=x-small][color=0000FF][font=Verdana]I risultati della prima giornata:

Serbia – Olanda [b]2-3[/b] (25-23 22-25 25-23 21-25 12-25)

Cina – Turchia [b]3-1[/b] (25-21 22-25 25-16 25 20)

Cuba – Polonia [b]3-0[/b] (25-18 25-19 25-22)

Di seguito breve [b]commento[/b] alla giornata.Foto:
[/font][/color][/size][url=www.volleymasters.ch]Volley Masters[/url]