Evento speciale in arrivo! Con tanto tricolore e un tocco d’Europa… Ad Alzano Lombardo.

Il Campionato Italiano di Pallavolo femminile aprì i battenti nel 1946 e fu subito Bergamo a impossessarsi dello Scudetto tricolore per due anni consecutivi con la Amatori Bergamo.

Seguì un lungo periodo di digiuno per la terra orobica, ma nella stagione 1976/77 il tricolore tornò in provincia. E proprio ad Alzano, cittadina che ora ospita le sedute atletiche della Foppapedretti Bergamo.

Proprio questo nuovo connubio ha fatto nascere l’idea di una celebrazione speciale: “Dallo scudetto del ’77 alla squadra più titolata d’Europa. La pallavolo d’eccellenza torna ad Alzano”. E così martedì 30 settembre alle 12.00, nella Sala consiliare del Comune di Alzano (in via Mazzini, 69), il Sindaco Annalisa Nowak, il Vicesindaco Manuel Bonzi, l’Assessore allo sport Maurizio Panseri e i dirigenti del Volley Bergamo presenteranno il match che si disputerà al Palazzetto dello Sport di Alzano martedì 7 ottobre e che farà da cornice proprio alla celebrazione delle Campionesse italiane del ‘77.

La sfida vedrà in scena la Foppapedretti Bergamo e la formazione turca dell’Eczacibasi Istanbul allenata dall’ex tecnico rossoblù Gianni Caprara, anche lui vincitore di uno scudetto sulla panchina della Foppapedretti Bergamo. Si contenderanno il “Trofeo Città di Alzano” e applaudiranno le splendide atlete di un tempo che non mancheranno di sfilare davanti al pubblico di Alzano Lombardo

Alla Conferenza stampa di martedì 30 settembre sarà presente Augusta Gritti, Vicepresidente nonchè moglie del compianto presidente Curnis della squadra Pallavolo Alzano Lombardo che si aggiudicò quello storico scudetto. Lo racconterà con parole ed immagini uniche che risveglieranno antiche emozioni insieme all’allora direttore sportivo, Roberto Boroni, all’allenatore Umberto Locatelli e alla capitana Luisa Renuzzi.

L’Amministrazione Comunale di Alzano Lombardo ha accolto sin da subito la richiesta della Foppapedretti Bergamo di allenarsi presso il Palasport. Nonostante il calendario d’utilizzo della struttura fosse già saturo e gli spazi ormai prenotati per le attività degli studenti e delle Associazioni sportive, si è attivata immediatamente per verificare se non fosse possibile ritagliare delle disponibilità per la Foppapedretti Bergamo.
Si è infatti ritenuto che la presenza sul territorio di una realtà sportiva di un tale calibro, sia per gli allenamenti sia per alcuni incontri, fosse un’occasione da non perdere e uno stimolo ulteriore per promuovere e fare crescere il mondo dello sport alzanese.

Anche la Polisportiva comunale, le cui squadre utilizzano il Palasport, e il Liceo Scientifico Amaldi, i cui alunni, anche della nuova sezione sportiva, fruiscono della struttura comunale per le loro attività, si sono dimostrati d’accordo con l’Amministrazione comunale e, insieme, hanno modificato i calendari per riuscire a ospitare nelle mattine di martedì e giovedì gli allenamenti delle atlete della Foppapedretti.

Visto che, come ricordato, Alzano ha una radicata tradizione pallavolistica, è stato anche chiesto di organizzare uno o più eventi e tirare un filo con la storia e con lo scudetto del 1977, coinvolgendo i protagonisti di allora e recuperando la memoria di un passato fatto di eccellenze sportive e non solo.

Ufficio stampa