[Di Alessia Giordano – Locandina web]
Quando tutto sembra una favola. Sembra, appunto. Sembra questa, in fondo, la convinzione di Kat Coiro, celebre regista statunitense che torna sul grande schermo il 10 febbraio 2022 con una nuova commedia romantica. Kat Valdez (Jennifer Lopez) e Bastian (Maluma) devono unirsi in matrimonio con la loro hit “marry me” ma quando, poco prima di salire sul palco, Kat scopre che il suo promesso sposo l’ha tradita con la sua assistente, inizia a mettere in dubbio la forza dell’amore davanti a milioni di persone: “Siamo così presi da come vogliamo che sia la nostra vita che forse dimentichiamo cos’è veramente l’amore… una favola a cui hai creduto talmente tanto da dimenticare che non era vera. E ti rendi conto che non era affatto amore, eri solo innamorata dell’idea di come volevi che fosse quella persona“.
Succede, però, che nella stessa sera, Charlie Gilbert (Owen Wilson), professore di matematica divorziato, viene trascinato al loro concerto dalla sua migliore amica e dalla figlia Lou. Capita così che Kat, in un momento emotivamente instabile, incrocia il suo sguardo tra il pubblico e decide, per ripicca, di sposarlo, dando alla sua vita una svolta misteriosa.
Jennifer Lopez sembra interpretare un ruolo facilmente criticabile; la vita sotto i riflettori non conduce solo al successo imminente come tutti crediamo, ma anche alla scoperta di un mondo pieno di pregiudizi. È incredibile come si cerchi disperatamente il successo, ma, ammesso che questo un giorno venga raggiunto, siamo davvero sicuri che questo sia il vero senso della vita ? Forse quello che sbagliamo è il fatto che siamo soliti associarlo alla popolarità e, quindi, inevitabilmente al pensiero che tutti, a seconda dei traguardi che raggiungiamo, esprimeranno sulla nostra persona.
<<La cosa strana è che il mondo pensa di sapere chi sei>>, ma non funziona così; il problema è che dal momento stesso in cui ti crei un’immagine, tutte le tue scelte dovranno rispettarla ed essere coerenti con quella che hai scelto di dare, perché, altrimenti, finirai per perdere credibilità e per deludere le aspettative della gente a cui hai deciso di mostrarla. D’altro canto, sbagliare è umano e non devi assolutamente lasciare che questo abbia il potere di far drasticamente precipitare la tua reputazione.
Ricerchiamo così tanto successo, applausi e fama che non ci rendiamo conto di quanto, la maggior parte delle volte, c’è qualcosa di incredibilmente bello nell’essere solo un piccolo punto nell’universo; un piccolo punto di cui, spesso e volentieri, le sorti non importano a nessuno, un minuscolo puntino capace di compiere le proprie scelte libero da ogni tipo di influenza.
Non a tutti piace la propria vita; c’è chi la crede priva di passione e di amore e chi, invece, per chissà quali ragioni, sceglie di abbandonare quell’idea per concentrarsi sulla propria carriera e sui propri traguardi. Siamo schiavi della fretta e, insieme, così abituati a correre che non sappiamo più riconoscere qualcosa per cui vale davvero la pena fermarsi. Questo dovrebbe aprirci gli occhi e, contemporaneamente, farci comprendere l’importanza dello stare insieme.
Perché,  in fondo, non importa quanta gente ti segua o quanto tu ti senta appagato per gli obiettivi che hai conseguito se, in un momento di tempesta, non ci sarebbe nessuno disposto a porgerti la propria mano… non importa cosa succeda perché tutte quelle persone che ti applaudono non saranno mai in grado di regalarti il sorriso sincero di una che ti dona sé stessa e il proprio cuore.

<<Se vuoi qualcosa di diverso, devi fare qualcosa di diverso>> perciò, sorridi e, quando credi non ci siano motivi per farlo, cambia prospettiva e riapri gli occhi: per ammirare un mondo più bello devi, prima di tutto, volerlo vedere bello tu.