“Se devo fare un commento per l’anno appena trascorso posso senza dubbio affermare che è stato eccezionale, una stagione indimenticabile per la nostra società che ci ha visto vincere su tutti i front. Ora siamo primi nel girone di champions e secondi in campionato, direi che non possiamo lamentarci. Sicuramente le due competizioni hanno subito delle trasformazioni, anche se la classifica dimostra che ci sia un equilibrio simile a quello registrato nel recente passato. Le squadre che lotteranno per il vertice sono sempre le stesse, tutte molto competitive. Da parte nostra continuiamo il cammino intrapreso con la consapevolezza di avere un gruppo forte. Per adesso abbiamo affrontato bene e con maturità i piccoli e grandi problemi che ci si sono presentati. E’ difficile pensare che il nuovo anno possa essere altrettanto gratificante del precedente, ma noi siamo ottimisti. Cercheremo di fare un passo alla volta stando ben attenti a mantenere l’ottimale equilibrio psico-fisico. L’augurio più bello che posso fare, anche se può sembrare banale, è quello di passare un anno sereno sotto tutti i punti di vista. Lo auguro a tutti i tifosi della Sirio e agli sportivi in generale, credo che la serenità sia la cosa più importante per le persone, a tutto il resto si può rimediare”.

Alberto Aglietti 

In attesa di tornare al gran completo, le ragazze della Pallavolo Sirio cominciano a concentrarsi sulla ripresa della stagione. Subito due appuntamenti nella settimana di riapertura, il primo in campo continentale tra le mura amiche mercoledì 23 gennaio contro Belgrado ed il secondo in campo nazionale sabato 26 gennaio in trasferta a Santeramo. Un dato che sottolinea bene quanto sia importante recuperare subito la massima concentrazione per acquisire il ritmo giusto nelle molteplici competizioni.  La pausa di fine anno è un momento ideale per tirare qualche bilancio e provare a fare pronostici per il futuro.

Felice per come sono andate le cose sino a questo momento è la capitana della squadra Mirka Francia. Di seguito le dichiarazioni dell opposta "perugina".