Grande spettacolo e pubblico soddisfatto a Povolaro nella prima giornata della Infoplus Palladio Gold Cup, che ha messo in scena tre gare di altissimo livello tecnico. In testa alla classifica balza la Dinamo Mosca, che ha disputato però una gara in più superando 3-0 Asystel Novara e 2-1 Minetti Infoplus Vicenza. Nell'altro match l'Eczacibasi di coach Beppe Cuccarini ha battuto per 3 a 0 le slovene del Hit Nova Gorica. A bordo campo c'erano anche le telecamere della Fuji Tv, uno dei principali network giapponesi, e l'inviato dell'agenzia di stampa Kyodo News, accorsi per il primo torneo ufficiale di Kumi Nakada da quando la palleggiatrice nipponica è entrata nello staff tecnico Minetti. Domani si torna in campo a Cavazzale con altri tre grandi partite.

Infoplus Vicenza – Dinamo Mosca  1-2 (25-20, 15-25, 16-25)

Minetti Infoplus Vicenza: Curcic 6, Devetag 4, Assirelli ne, Dall'Igna, Santini 8, Kucerova 4, Mattiolo, Ikic 3, Rroco ne, Paccagnella 5, Tirozzi 11, De Gennaro (L). All. Fangareggi.

Dinamo Mosca: Nikolaeva 10, Goncharova V. 13, Makhno 14, Matienko 2, Goncharova N. 13,  Kuzyakina (L), Ezhova, Kirillova ne, Kozhukova 3. All. Losev.

Arbitri: Sorgato e Lorenzin di Vicenza.

Note. Durata set 27', 22', 25'.Tot 1h 20"

Buona prestazione della Minetti Infoplus Vicenza, che riesce a strappare un set e quindi anche un punto alla corazzata Dinamo Mosca. Biancorosse in crescita rispetto alla prova di Carpi nel trofeo Garden e che dopo aver vinto il primo set sono rimaste in partita negli ultimi due anche con l'ampio turn over deciso da coach Fangareggi. Anche le nuove entrate hanno destato un'ottima impressione e non sarà facile per il tecnico vicentino decidere il sestetto iniziale nella partita con il suo vecchio maestro, Beppe Cuccarini. Minetti Infoplus Vicenza – Eczacibasi si gioca a Cavazzale alle 20.30.

La cronaca. Parte forte la Minetti Infoplus con i missili di Tirozzi e Kucerova (4-1). Il muro di Pacca difende il vantaggio, poi si scatena la schiacciatrice ceca: attacco, muro e servizio vincente, 14-9. Le biancorosse sono efficaci in battuta e colpiscono in velocità , su palla alta ci pensa Kucerova e Vicenza va, 22-17. Il finale è firmato da Devetag e da una grande Tirozzi, fino all'errore in battuta di Goncharova: 25-20.

La reazione delle russe è rabbiosa e con Matienko al servizio la Dinamo scatta sullo 0-5. La rimonta berica non è immediata, ma superato il momento di difficoltà  le ragazze di Fangareggi iniziano a limare punti fino al -3 (11-14). In campo c'è Alice Santini e a metà  set entra anche Mattiolo. La Dinamo Mosca difende il vantaggio con i denti fino al 15-20, poi mette a segno un altro parziale di 5-0 che pareggia i conti del set.

Continua la girandola di cambi nel terzo, quando si rivede in campo Matea Ikic, in diagonale con Santini. Le moscovite confermano il sestetto base e ne approfittano prendendo subito il largo (8-16). Le nuove entrate si danno subito da fare sia in attacco che in difesa, ma dall'altra parte Nikolaeva e Makhno mettono già ogni pallone. Nel finale il muro della Minetti Infoplus prende i tempi giusti alle attaccanti russe, ma è troppo tardi per riaprire i discorsi e la Dinamo vince 2-1.

Le altre partite odierne

Dinamo Mosca – Asystel Novara 3-0 (25-18, 25-21, 25-22)

Dinamo Mosca:  Nikolaeva, Goncharova V., Makhno, Matienko, Goncharova N., Kuzyakina, Ezhova, Kozhukova. All. Losev

Asystel Volley Novara: Anzanello, Rosso, Paggi, Podolec, Barcellini, Bechis, Cardullo (L), Lombardo, Scarabelli, Osmokrovic, Camera. All. Pedullà .

Arbitri: Andrea Puecher (Padova), Daniele Rapisarda (Udine)

L'Asystel tiene a riposo Podolec e Cardullo schierando un sestetto senza libero con Bechis in palleggio opposta a Barcellini, Lombardo e Paggi e Anzanello al centro. La Dinamo Mosca conferma il sestetto di Carpi con Matienko regista, la giovane Kozhukova opposta, Makhno e Nataliya Goncharova in banda, Nikolaeva e Valeriya Goncharova centrali, Kuzyakina libero.

Nel primo set la Dinamo mette il turbo a metà  set e chiude con Natalia Goncharova sugli scudi. Nel secondo Novara va avanti 7-5, Mosca ribalta e scappa via, senza però dominare. Nel terzo parziale le ragazze di Pedullà sembrano cedere in fretta (14-7), ma in un attimo tornano in partita portandosi poi a -2 (17-15). La fortuna e il nastro per due volte aiutano le russe che si involano e sembrano chiudere (24-17). Lombardo e l'ace di Paggi danno il là a una rimonta che ha dell'incredibile, ma che non riesce a compiersi: 25-22.

Eczacibasi Istanbul – Ok Hit Nova Gorica 3-0 (25-17, 25-15, 25-22)

Eczacibasi Istanbul: Ozsoy, Eryuz, Denkel, Djurucic, Dalbeler, Francia, Aydemir, Gumus, Ilyasoglu (L), Buyukbayram, Yilmaz. All. Cuccarini

Hit Nova Gorica: Mori, Vogric, Baric, Jontes, Lipovz, Suler, Spakal, Testen, Milosavljevic, Kristic, Cvetanovic, Potokar. All. Jeroncic.

Arbitri: Daniele Rapisarda (Udine), Andrea Puecher (Padova),

Avvio equilibrato, anche se le turche tengono in mano il pallino del gioco. Nella seconda parte Aydemir e Francia danno spettacolo con delle ottime combinazioni e l'Eczacibasi chiude in scioltezza. Più netto il dominio di Istanbul nel secondo, che mette in crisi la ricezione slovena per tutto il set, senza storia. Nel terzo Cuccarini opera qualche cambio e il Nova Gorica prende fiducia. Il risultato resta in bilico fino al 20-20, poi prevale la maggior esperienza e cattiveria di Francia e socie.

Ufficio Stampa

Dinamo Mosca – Asystel Novara 3 – 0 (25-18, 25-21, 25-22)
Eczacibasi Istanbul – Ok Hit Nova Gorica 3 – 0 (25-17, 25-15, 25-22)
Minetti Infoplus Vicenza – Dinamo Mosca 1 – 2 (25-20, 15-25, 16-25)

Classifica (un punto per ogni set vinto): Dinamo Mosca 5 (2 partite), Eczacibasi 3, Minetti Infoplus Vicenza 1, Asystel Novara, Hit Nova Gorica 0 (Ufficio Stampa Minetti Infoplus Vicenza)

A seguire tabellini e commenti incontri.