Doppia seduta oggi per la Minetti Vicenza, che in mattinata si è allenata nella sala pesi del PalaRewatt divisi in due gruppi abbinando al lavoro fisico con il preparatore fisico Terry Rosini la cura di alcuni dettagli tecnici assieme agli allenatori Fangareggi, Baraldo, Guadalupi e Nakada. Nel pomeriggio le biancorosse hanno lavorato sugli ingranaggi di squadra sul taraflex di via Goldoni, con tutte le atlete a disposizione del tecnico di Padova.

E a proposito di patavini, nella rosa della Minetti a far compagna al capitano Stefania Paccagnella c'è da quest'anno la piovese Anna Paola Mattiolo, per tutti Apo, tornata a schiacciare sui campi di serie A1 dopo la prima e finora unica esperienza a Jesi nella stagione 2001/2002 e soprattutto tornata a giocare per una squadra della sua regione, come non accadeva da ancora più tempo, esattamente dal 1998/1999 quando Apo vestì la maglia del Petrarca Padova di B1. Sabato coach Fangareggi l'ha inserita nel finale dei primi quattro set in alcune precise situazioni tattiche e l'esperta schiacciatrice opposta si è sempre fatta trovare pronta.

L'APO PENSIERO. A bordo campo per quasi tutta la partita, dentro nei momenti caldi: Anna Paola Mattiolo è un'osservatrice privilegiata dell'esordio in campionato della Minetti Vicenza. Ecco la sua opinione:

"E' stato un debutto non solo positivo, ma iper-positivo. Jesi è una squadra con un organico costruito per vincere sempre, averle costrette a faticare così tanto è stato grandioso, sicuramente un motivo di orgoglio per noi. A caldo, è vero, ci è rimasto un po' l'amaro in bocca per la rimonta subita; ma guardando le cose con un po' di obiettività non possiamo che essere contente per il risultato ottenuto. Abbiamo fatto un punto, che non è poco con la Monte Schiavo; è sicuramente un punto guadagnato, abbiamo mosso la classifica, ci sono già cinque squadre dietro di noi e questo ci fa guardare al futuro con ottimismo e ci ha permesso di tornare in palestra con più entusiasmo".

Si può parlare insomma di sorpresa…

"E' stata una sorpresa strappare un punto a Jesi, ma ero sicura che avremmo fatto una buona prestazione. Già nel precampionato ho visto una squadra molto compatta, mi aspettavo una bella prova da parte di un gruppo di giocatrici che si conoscono bene fra loro e che giocano insieme da tempo… E infatti in campo si è visto già un bell'amalgama, che ci ha permesso di giocare contro una squadra forte come Jesi senza timori riverenziali. Credo che loro si aspettassero un avversario più morbido, o sicuramente una resistenza minore da parte nostra".

Ci sono molte giocatrici confermate, ma anche alcune nuove come te si sono fatte trovare subito pronte…

"Non credo di aver fatto niente di che, sono stata inserita in qualche giro davanti per alzare il muro e sono felice che mi sia stata data la possibilità di dare il mio contributo, spero di poterlo fare ancora in futuro, anche in misura maggiore".

Domenica c'è il derby con la Zoppas… Più facile o più difficile che con Jesi?

"Sulla carta i valori tecnici di Conegliano non sono quelli di Jesi, ma attenzione: il discorso sull'amalgama fatto per noi vale anche per loro, che giocano insieme da molto tempo e hanno confermato praticamente in blocco l'organico della passata stagione. Non mi aspetto di avere vita facile, anche perché partite semplici quest'anno non ce ne saranno. Dovremmo cercare di fare il meglio che possiamo in tutte le occasioni".

Ufficio Stampa [pagebreak]

VOLTA MANTOVANA. L’All Fin Cfl riprende oggi gli allenamenti svolgendo una seduta di pesi al mattino e tecnico-tattica al pomeriggio. Nel prossimo turno le voltesi giocheranno sul parquet dell’Urbino, che domenica ha perso 3-1 a Roma.

Il Carnaghi Villa Cortese ha surclassato le mantovane in tutti i fondamentali (esclusa la ricezione: 63% pari) e ha messo ben presto il risultato in cassaforte. Con il 26% in attacco si fa poca strada. La percentuale più alta l’ha fatta registrare Malvestito (42%), seguita da Astarita (40%). Zanin ogni tanto ha perso le bacchette per dirigere l’orchestra e Bragaglia non ha fornito l’apporto d’esperienza che da lei ci si aspetta, anche se in fatto di grinta non è seconda a nessuno. A match in corso le sensazioni erano quasi di impotenza. Facciamo che sia stata solo una brutta serata condita dalla tensione per l’esordio.

Il Villa Cortese è un team che lotterà al vertice, mentre in collina i tempi sono cambiati e si punta a traguardi minori. Nessuna bocciatura, quindi, ma la squadra è ovviamente rimandata e deve essere chiaro che i cambiamenti estivi non legittimano a giocare così. Un applauso va rivolto ai tifosi per l’incessante sostegno.

Zamora Gil deve effettuare un altro controllo ortopedico, ma non si sa quando riprenderà a saltare. Improbabile che a Urbino possa giocare. Quanto a Crepaldi, è lo stesso coach Masacci a delucidare: “Dobbiamo valutare per bene qual è il suo problema e capire che lavoro potrà fare questa settimana”.  

Ufficio Stampa [pagebreak]

La Zoppas Industries Conegliano domenica giocherà alla Zoppas Arena la sua prima partita di Serie A1. Di fronte, alle 18, la Minetti Vicenza. Sarà quindi il derby veneto a inaugurare la nuova grande struttura che sarà dedicata agli spettacoli di livello nazionale e internazionale, in particolare al volley e ai concerti. La commisione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, presieduta dall'assessore allo Sport Loris Zava, questa mattina ha espresso parere favorevole, con alcune prescrizioni che dovranno essere ottemperate nei prossimi giorni. Fanno parte della commissione i tecnici di Comune, Polizia locale, Vigili del Fuoco, Ulss 7 e Coni. Per quanto riguarda i grandi concerti, Zed ha appena annunciato che, dopo Venditti e Zucchero (22 novembre e 7 dicembre), il 10 dicembre nella Zoppas Arena di Conegliano si esibirà in concerto Jovanotti.

LA SPES IN TV. Spes Volley Conegliano presenta "Tie-Break", il nuovo settimanale televisivo dedicato alla Zoppas Industries Conegliano e al movimento della pallavolo. Nella prima puntata, che andrà in onda venerdì 17 ottobre, Mirco Villanova intervisterà i protagonisti dell'esordio bergamasco. Ci saranno la top scorer dell'incontro, Jovana Brakocevic, il capitano Valentina Serena, il coach Mario Martinez. Primo ospite d'onore di "Tie-Break" sarà Franz Granvorka, schiacciatore della nazionale francese e della Stamplast Prisma Martina Franca di A1. Si parlerà di Foppapedretti Bergamo – Zoppas Industries Conegliano e si rivivranno le fasi salienti dell'incontro di domenica, vinto 3-0 dalle lombarde. La trasmissione andrà in onda su La8 Veneto e sul canale satellitare Sky 828 venerdì alle 20.00, su Tele Pordenone venerdì alle 21.00 e su Tele Belluno Dolomiti venerdì alle 17.55 e in replica sabato alle 12.25.

Ufficio Stampa [pagebreak]

E' soddisfatto Davide Baraldi dopo il primo incontro di campionato: "Dopo il I set in cui c'era tensione, la squadra ha mostrato quella mentalità vincente che le avevo chiesto dopo l'amichevole con Sassuolo. Lo si è visto bene quando abbiamo raggiunto un vantaggio di sette punti: lì c'era il rischio di un rilassamento che contro San Vito sarebbe stato pericoloso, invece la squadra ha continuato a macinare gioco come se si fosse sul pari."

Il giudizio dell'allenatore sulle singole giocatrici? "In generale tutte han fatto il loro dovere, e il muro-difesa ha funzionato bene, però la squadra ha ancora margini di miglioramento. Ma se guardiamo il primo set, si vede che dobbiamo migliorare in attacco, e avere maggiore fluidità di gioco nel cambio palla. Nel primo set di domenica non abbiamo attaccato con percentuali alte, a differenza di quanto abbiam fatto nel secondo e terzo set."

Una prima vittoria merito della RebecchiLupa o demerito di San Vito? "C'è sempre un pò dell'uno e un pò dell'altro, ma sono convinto che ci sia molto più merito nostro che demerito di San Vito. Non dimentichiamo che San Vito aveva ben figurato in amichevole con il Castellana Grotte di serie A1, e che domenica ha continuato a lottare. Noi abbiamo battuto bene, il muro ha lavorato bene, e abbiam commesso pochi sbagli: in questo modo abbiamo disorientato l'avversario."

Cosa cambia ora negli allenamenti? "Questo esordio è stato importante per poter lavorare ora con continuità e tranquillità. Domenica ci aspetta un avversario molto difficile, e per questo abbiamo previsto anche un allenamento congiunto con Chieri mercoledì pomeriggio."

Ufficio Stampa

Minetti Infoplus Vicenza: Apo Mattiolo vede il bicchiere mezzo pieno Pag 1

All Fin Cfl Volta Mantovana: oggi la ripresa degli allenamenti Pag 2

Zoppas Industries Conegliano: via libera per il derby contro Vicenza alla Zoppas Arena Pag 3

RebecchiLupa Piacenza: coach Baraldi analizza il positivo esordio in campionato Pag 4