Minetti Vicenza, si può fare. Mai in passato le biancorosse erano partite per Perugia così cariche di speranze e con la concreta possibilità di strappare un risultato positivo al PalaEvangelisti, dove in campionato la Despar deve ancora sbloccarsi e trovare il primo successo. Mai come oggi però le vicentine avevano affrontato la trasferta umbra ancora a secco di vittorie e con il penultimo posto in classifica, anche se dopo cinque giornate e con un calendario (Chieri a parte) durissimo la posizione in graduatoria non dice granché sulla stagione delle ragazze di coach Fangareggi.

Da qualsiasi parte la si prenda, la partita di domani sera mostra due facce: l'avversario dell'anticipo del sesto turno di A1 non è più la formazione che fino a pochi mesi fa spadroneggiava in Italia e in Europa; Perugia rimane una buona squadra, molto rinnovata e ancora in fase di amalgama, destinata probabilmente a piazzarsi subito dietro alle big del campionato ma non imbattibile come un tempo. La Minetti dal canto suo ha però dimostrato di non aver ancora superato del tutto i problemi di continuità di questa prima fase della stagione e sta cercando di porre freno all'alto numero di errori che ha complicato tutti i set sia vinti che persi da Paccagnella e compagne.

FANGAREGGI PRUDENTE. Più che sull'avversario, reduce dalla sconfitta per 3 a 2 di giovedì sera in Champions League ad Amstelveen che qualche scoria potrebbe averla lasciata, la banda di Fangareggi dovrà insomma fare i conti con la propria prestazione, anche perché alla vigilia lo schieramento perugino appare difficilmente decifrabile. "Nelle ultime partite hanno cambiato molto – conferma il tecnico biancorosso Mario Fangareggi – e l'assetto è stato rivoluzionato dopo gli arrivi di Yang e Willoughby. Il loro gioco dà pochi riferimenti e anche la staffetta in regia tra Pincerato e Staelens fa variare i loro schemi di attacco. Rispetto all'inizio hanno cambiato decisamente marcia in fase offensiva, mentre la ricezione resta il fondamentale dove hanno qualche problema in più, fatta esclusione per il libero Arcangeli. Perugia è una buona squadra, in crescita, che non ancora trovato un equilibrio preciso e difatti non sappiamo chi giocherà. Le loro giocatrici meno forti in ricezione andranno in ogni caso attaccate con la nostra battuta, ma quello per noi sarà solo un punto di partenza, dato che hanno attaccanti efficaci anche sulla palla alta. In settimana abbiamo continuato a lavorare sulla continuità e sulla gestione degli errori, che rimangono aspetti prioritari indipendentemente dall'avversario. Domani sarà importante dare stabilità al nostro cambio palla e sono convinto che la partita si giocherà sulla battuta e sul muro-difesa".

DIRETTA RADIO. La squadra è partita oggi pomeriggio alla volta di Perugia e domani mattina effettuerà il consueto allenamento pre-gara al PalaEvangelisti. Il fischio d'inizio tra Despar e Minetti è fissato per le 20.30, con la conduzione degli arbitri Lavorenti di Livorno e Ippoliti di Pescara. La partita sarà seguita in diretta come campo centrale all'interno della trasmissione Zona Volley Set per Set su Bluradio Veneto (88.7, 100.05, 94.6) e in streaming web su www.zonavolley.com.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Dopo le sfide interne contro Bergamo e Vicenza (una sconfitta e una vittoria finora), terzo appuntamento casalingo per la Cgf Recycle Florens Castellana Grotte. Avversario di turno, per la sesta giornata della Findomestic Volley Cup di serie A1, le "scudettate" della Scavolini Pesaro. Un altro test durissimo per la formazione allenata da Donato Radogna che in questo avvio di stagione ha già affrontato Novara, Sassuolo (fuori) e Bergamo (in casa) e che nel prosieguo del mese di novembre affronteà ancora Jesi e Busto Arsizio (fuori, peraltro consecutivamente). Un calendario tostissimo per la matricola pugliese che, tuttavia, contro Pesaro, potrà contare sull'apporto di un pubblico numerosissimo (atteso il tutto esaurito al Palazzetto dello Sport di via Renato dell'Andro con apertura della biglietteria alle ore 16 e apertura dei cancelli alle ore 16,30). Il pronostico, però, resta a vantaggio delle biancorosse di Pesaro. Così come ha sottolineato Radogna in settimana: "Hanno dalla loro un'esperienza straordinaria. E' una squadra costruita per vincere tutto sia in Italia che in Europa. La Florens, invece, dovrà  rimanere tranquilla e soprattutto giocare al massimo, se necessario al 120% delle proprie possibilità".
Nel Castellana, assente per infortunio solo la centrale belga Hanne De Haes (bloccata da problemi muscolari).

La gara sarà  trasmessa in differita venerdì 21 novembre alle ore 16 su Sky Sport 2. E' la seconda volta che la Florens merita il palcoscenico dell'emittente satellitare partner di Lega, riconoscimento al buon lavoro svolto dalla dirigenza, ma anche prestigio per una squadra e una città  che in poco più¹ di un mese ha ospitato le due grandi del campionato italiano.
A completare la notevole copertura mediatica di Florens-Pesaro, anche la differita sul canale del digitale terrestre Telenorba Sport (prevista per lunedì 17 novembre alle ore 22), il collegamento radiofonico con "Pallavolando", trasmissione condotta da Simonetta Martellini in onda su Radio Rai 1 alle ore 18,30 (aggiornamenti dei risultati e collegamento come campo principale proprio da Castellana) e la cronaca on line in diretta su www.asflorens.it col servizio Volley on air a partire dalle ore 17.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Siamo alla vigilia della 6° Giornata della Findomestic Volley Cup. Domani pomeriggio alle ore 16:30, le telecamere di Sky Sport 2 trasmetteranno in diretta un anticipo di campionato molto atteso. Le UniKe di coach Ferrari scenderanno in campo allo Sporting Palace di Novara contro la formazione dell'Asystel allenata dal tecnico Pedullà.

Nella stagione 2007/2008, gli incontri tra queste due squadre sono terminati con un match per parte, ed è certamente tanta la voglia della Unicom Starker Kerakoll di ripetere il risultato del 1° febbraio 2008, quando nella seconda giornata di ritorno del campionato, il team sassolese ha sconfitto in trasferta lo squadrone di casa per 3 set a 0. La graduatoria attuale posiziona l'Asystel a metà classifica con 8 punti, mentre le sassolesi si trovano appena sopra con 9 punti. Si prospetta dunque un match molto equilibrato e combattuto: entrambe le squadre infatti hanno all'attivo tre vittorie e due sconfitte in campionato. L'unica cosa che può impensierire le UniKe è la condizione fisica del team sassolese, senza Nucu e con Bosetti che ha appena recuperato l'infortunio alla caviglia.

Tra le fila avversarie invece ci sono sicuramente più certezze, date dal recupero della centrale Valeria Rosso, e dalle individualità che compongono la rosa dell'Asystel Novara, come il libero della nazionale Paola Cardullo e il neo acquisto cinese Feng Kun, miglior giocatrice alle Olimpiadi di Atene del 2004 Per non parlare di giocatrici di grande esperienza come le centrali Paggi e Anzanello, e della schiacciatrice croata Osmokrovic. Nel sestetto che scenderà in campo contro le UniKe ci sarà probabilmente anche la ex Margareta Kozuch, in forze a Sassuolo nella scorsa stagione.

Per tutti i tifosi della Unicom Starker Kerakoll che non potessero seguire l'incontro di domani su Sky Sport 2 alle ore 16:30, sarà possibile l'aggiornamento in tempo reale minuto per minuto sulla home page del sito ufficiale della squadra www.sassuolovolley.com

Ufficio Stampa [pagebreak]

“Invertire la rotta” titola l’house organ della Volley San Vito – “Oggi volley” – in distribuzione da oggi in vista della prossima gara casalinga della squadra biancazzurra, quella che la opporrà domenica 16 novembre, al PalaMacchitella, all’Aprilia.
La strada intrapresa in queste ultime due giornate dalla squadra allenata da coach Lo Re non porta lontano: le due battute a vuoto registrate contro Urbino (in casa) ed a Parma (domenica scorsa), hanno fatto scivolare il sestetto sanvitese in penultima posizione. La classifica è ancora corta, è vero, ma è altrettanto vero che sarebbe pericoloso perdere ulteriore terreno. Da qui il messaggio categorico di “Oggi volley”.

L’avversaria di domenica, comunque, è da prendere con le pinze. La neopromossa Aprilia, infatti, ha allestito un organico di qualità, impreziosito dalla colombiana Kenny Moreno Pino (nelle ultime stagioni in A1) e, da ultimo, dalla brasiliana Juliana Carvahlo Cesar. La Moreno Pino è l’attuale miglior opposto del campionato: ha realizzato ben 162 punti in cinque giornate di campionato (44 li ha messi a segno solo nell’ultima gara disputata, contro il Benevento).
“E’ la marcia in più di questa squadra – afferma la sanvitese Alessandra Piccione (che sarà costretta anche domenica ad assistere dalla tribuna alla gara, non essendosi ancora ripresa dall’infortunio) – un team che nel suo complesso rappresenta un ostacolo particolarmente ostico”.

La gara sarà diretta da Bruno Frapiccini di Ancona e Massimiliano Bartoloni di Macerata ed avrà inizio alle 17,30. Diretta radiofonica su Teleradio Sanvito, ripetuta in streaming su volleysanvito.it.

Ufficio Stampa

Minetti Vicenza: a Perugia missione possibile Pag 1

Cgf Recycle Florens Castellana Grotte: vigilia di grandi aspettative Pag 2

Unikom Starker Kerakoll Sassuolo: impegnativa trasferta a Novara Pag 3

Volley San Vito:
contro Aprilia per invertire la rotta Pag 4