"Ho deciso di lasciare Chieri perché la proposta ricevuta da parte di Busto Arsizio era molto interessante e credo sia il momento giusto di fare un'esperienza nuova dopo tanti anni passati a Chieri. Nel momento in cui dovevo decidere il mio futuro la dirigenza chierese non ha potuto darmi alcun tipo di certezza, neanche se ci sarebbe stata la squadra o meno. Credo che per la mia carriera questo cambiamento possa essere un passo in avanti ma il cuore rimarrà sempre a Chieri".

Quanto ha influito Carlo Parisi in questa tua decisione?

"Dopo una stagione travagliata come quella trascorsa trovare un allenatore che conosco e di cui ho fiducia è sicuramente importante. Anche da questo punto di vista Chieri non mi dava garanzie: avrei potuto aspettare ma ho avuto paura di dovermi allontanare troppo per trovare una squadra".

Qual è il tuo rapporto con la dirigenza del Chieri Volley?

"Direi buona, loro hanno capito le mie esigenze. Entrambi siamo molto dispiaciuti per come è andata a finire ma con il presidente Vezzoso abbiamo già cominciato a parlare di una collaborazione al termine della carriera da giocatrice. Mi vedrei bene a svolgere un ruolo da dirigente perché conosco bene Chieri".

Come immagini il tuo ritorno a Chieri da avversaria?

"Male…nel senso che non riesco ancora ad immaginarmi con un'altra maglia. Sarà strano entrare al PalaMaddalene da avversaria, spero che il pubblico mi dedichi dei cori e non dei fischi. La mia scelta non è stata un tradimento nei confronti di Chieri".

Dopo un periodo pieno di incertezze sembra che anche a Chieri le cose si stiano risolvendo. Cosa ne pensi della scelta di Carminati?

"Non conosco Carminati di persona e quindi non posso giudicare. Sicuramente qualcuno che svolga il suo ruolo e che sia nel mondo della pallavolo da tanto tempo serve moltissimo a Chieri. La dirigenza è nuova e ha bisogno di gente d'esperienza, spero che riesca a fare una bella squadra".

Dopo dieci anni trascorsi con la maglia di Chieri, Maurizia Borri ha deciso quest'anno di cambiare squadra e nei prossimi giorni firmerà un contratto biennale con la Yamamay Busto Arsizio. La mancanza del capitano storico e giocatrice simbolo delle ultime stagioni si farà sentire molto e la stessa Maurizia ha voluto spiegare i motivi di questa scelta.

Segue intervista (Ufficio Stampa)