L'alto numero di partite ha permesso anche di vedere all'opera un po' tutte le giocatrici e provare nuovi equilibri:

"Ho dovuto e voluto girare tutte le atlete, tutte si sono confermate in crescita e di questo non posso che essere soddisfatto. Abbiamo avuto anche dei momenti di difficoltà  che ci hanno portato a perdere dei punti, in particolare a inizio set, ma quando ci siamo trovati sotto nel punteggio abbiamo sempre reagito. Questa è la nota più positiva, difficoltà  è ovvio e normale che ce ne siano e ce ne capiteranno anche in campionato, sono contento che la squadra non abbia mai mollato e abbia risposto con lucidità , pazienza e aggressività  nei momenti duri. Queste devono essere le nostre tre parole d'ordine durante la stagione, mi è piaciuta molto la reazione della squadra. L'altro aspetto che mi ha soddisfatto è che contro avversari forti abbiamo giocato molti set punti a punto con continuità  di gioco".

Nell'arco del torneo si è visto già  un buon impianto di squadra, ma ottimi segnali sono arrivati anche da alcune individualità , in particolare Tirozzi, sei d'accordo?

"Tutte le atlete si sono disimpegnate bene, nel programma fisico è inserito un percorso di crescita collettiva e individualizzata ed è normale che alcune arrivino prima, altre più tardi. Valentina in questo momento ha qualcosa in più e ha offerto delle prestazioni di grande qualità . Ha fatto vedere di essere una giocatrice importante e completa, che può fare molto bene nel prossimo campionato".

Ed ecco il commento di una delle splendide protagoniste della Infoplus Palladio Gold Cup, tanto da essere stata in lizza anche per uno dei premi individuali, la schiacciatrice della Minetti Infoplus Valentina Tirozzi:

"Sono abbastanza contenta personalmente, anche se mi dispiace per l'attacco out nel terzo set contro Novara che ha dato la vittoria all'Asystel. E' un peccato aver perso l'ultima partita, ma il torneo è stata una buona occasione per conoscerci e in molte occasioni siamo uscite bene dalle difficoltà . Fisicamente non siamo ancora al 100%, domenica in particolare abbiamo pagato la stanchezza di una settimana lunga e faticosa, il riposo di oggi ci voleva proprio per tornare domani in palestra. Dove possiamo migliorare? Possiamo essere ancora più incisive in attacco, mentre la squadra mi è piaciuta in copertura e in difesa. In generale dobbiamo ridurre il numero degli errori in tutti i fondamentali".

Dalla Infoplus Palladio Gold Cup sono arrivati segnali positivi per la nuova Minetti Vicenza di coach Fangareggi. Quella appena trascorsa è stata la settimana finora più impegnativa per le biancorosse, quasi sempre in campo, e la stanchezza alla fine si è fatta sentire negli ultimi set contro Novara che sono costati il terzo posto nel torneo. Il bilancio del tecnico vicentino resta comunque ampiamente in attivo:

"Abbiamo affrontato partite vere che ci hanno permesso di ricavare molte informazioni utili sul nostro stato. Siamo ancora in fase di rodaggio e inevitabilmente non brillanti, lo si è visto in particolare nelle ultime partite in cui abbiamo pagato la fatica sia tecnica che fisica. Ma è stata una settimana molto allenante, in cui abbiamo migliorato tutti i nostri automatismi. Tecnicamente E' andata bene la ricezione e siamo cresciuti anche nel muro-difesa; nel complesso è stato un torneo di grande crescita individuale e collettiva" (Ufficio Stampa Minetti Infoplus Vicenza).

…L'intervista continua…