Il barone De Coubertin, di cui è famoso, o famigerato, il principio secondo cui “l’importante non è vincere, ma partecipare“ avrebbe riassunto la bellissima esperienza delle ragazze under 16 della Volley San Vito in quel di Jesolo alle Finali Nazionali di categoria.
La formazione allenata da Emanuela De Maria ha incontrato, durante l'intera manifestazione, compagini tecnicamente molto dotate e maliziose. Certo la fortuna non ha giocato a proprio favore; già ai sorteggi la squadra sanvitese si è vista piombare l'Anderlini Sassuolo, l'Orago(due volte campione d'Italia di categoria) ed il Bolzano. Tant'è che proprio l'Orago si aggiudicherà il titolo Italiano 2008/09 battendo in finale il Bergamo, mentre il Sassuolo si accontenterà del quarto posto sconfitto dal San Donà di Piave.

Le gare di qualificazione hanno mostrato una squadra non propriamente carica mentalmente e visibilmente intimorita dalle avversarie, anche se proprio contro il Sassuolo Carbone e socie avrebbero meritato qualcosa in più per il notevole impegno profuso ed, a tratti, per il bel gioco espresso. Nella semifinale, contro il Viterbo, le ragazze sanvitesi sono letteralmente crollate fisicamente consentendo alle capitoline la possibilità di aggiudicarsi il 13° posto.
Ma pur con risultati negativi le ragazze si sono fatte apprezzare per simpatia ed impegno e fra tutte spicca la Sonia Mazzotta segnalata dalla commissione sui campi come l'atleta meglio distintasi. Un encomio particolare, oltre all'allenatrice De Maria ed al coordinatore tecnico Cosimo Lo Re(presente sui campi), per i dirigenti accompagnatori al seguito, Mimino Cavino e Domenico Piccigallo; prezioso il loro supporto logistico e tecnico.

Ufficio Stampa [pagebreak]

La Minetti Vicenza ospita da ieri nelle sue strutture lo schiacciatore statunitense Ryan Jay Owens, atleta con esperienze internazionali in Brasile, Grecia e nella nazionale Usa già noto al club biancorosso nell'altra sua veste di agente di alcune importanti giocatrici della nazionale femminile americana, argento agli ultimi Giochi Olimpici di Pechino. Il giocatore-procuratore americano è in Italia sia per curare gli interessi delle sue rappresentate che in cerca di un ingaggio per la prossima stagione in serie A maschile. E' probabile nei prossimi giorni un incontro con il Consiglio direttivo della Minetti Vicenza, che al momento non ha nessuna giocatrice straniera nel roster per il campionato di serie A2 2009/2010.

Nell'ultima stagione Owens ha giocato nel campionato finlandese nelle file del Tampereen Isku-Volley. In questi giorni è in Italia per proporsi ad alcuni club di serie A1 e A2 maschile e farà base a Vicenza utilizzando la sala pesi del PalaRewatt per continuare il lavoro di preparazione fisica. Sabato pomeriggio il forte atleta Usa ha partecipato come sparring partner agli allenamenti della Logitronic Fidas Vicenza under 18, che si sta preparando alla Girl League alla guida del vice allenatore Stefano Capello (il primo allenatore Michele Marchiaro era impegnato a Jesolo con la formazione under 16). Nato nel 1980 in Colorado, 201 cm di altezza, Owens può giocare sia come opposto che come posto quattro. Nel 2005, si legge sul suo sito personale www.ryanjayowens.com, è stato nominato tra i migliori 18 giocatori degli Stati Uniti.

GIOVANILI UNDER 16. Anche quest'anno Vicenza è tra le prime cinque in Italia nel giovanile grazie alla Logitronic Fidas, che si è piazzata al quinto posto nelle finali nazionali riservate alla categoria under 16 disputate dal 4 al 7 giugno a Jesolo, San Dona' e Noventa di Piave. Giunte alla loro prima esperienza tricolore dopo le vittorie del titolo provinciale e regionale, le ragazze allenate da Michele Marchiaro si sono ben comportate anche nel torneo che metteva in palio lo scudetto Fipav, concludendo la stagione con una sola sconfitta: quella ai quarti di finale contro l'Orago poi campione d'Italia. Alle baby biancorosse sono arrivate da più parti i complimenti per il livello di gioco espresso. L'under 16 vicentina chiude la sua stagione sportiva con il miglior piazzamento di sempre, mentre per il plurititolato settore giovanile biancorosso l'ultimo appuntamento della stagione indoor è in programma da venerdì 12 a domenica 14 giugno a Cesena, Forlì e Cervia per la Girl League, il campionato riservato alle squadre giovanili dei club di serie A1 e A2 maschile che assegnerà lo scudetto di Lega.

Queste le ragazze della Logitronic Fidas Vicenza under 16: Teresa Bernabè, Sara Ceron, Sofia Devetag, Angelica De Paoli, Martina Di Stefano, Lara Farina, Arianna Mapelli, Arianna Negri, Sara Orro, Valentina Pastorello, Stefania Vigliaroni (capitano), Sara Zanetti. Allenatore: Michele Marchiaro. Vice Allenatore: Dario Tagliabue.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Finale 5/6 posto

Logitronic Fidas Vicenza – Euronics Nova Roma.3-0
(25-23, 25-13, 25-22)

La Logitronic Fidas Vicenza under 16 è tra le prime cinque formazioni d'Italia. Superando per tre a zero l'Euronics Nova Roma nell'ultima partita delle finali tricolori disputate a Jesolo, San Dona' e Noventa di Piave, le ragazze allenate da Michele Marchiaro hanno chiuso la stagione con una sola sconfitta all'attivo, quella nei quarti di finale contro il Volley Orago poi campione d'Italia. Si tratta del miglior risultato di sempre per l'under 16 biancorossa. Oltre al piazzamento sono arrivati poi i complimenti da parte di molti tecnici e addetti ai lavori per il gioco espresso, una soddisfazione che fa ben sperare le vicentine per il futuro.

Nella finale per il 5/6 posto contro Roma a prevalere sono state stanchezza e motivazioni; una volta che la Logitronic Fidas si è aggiudicata in rimonta il primo set con il minimo scarto, le laziali hanno opposto una resistenza decisamente più docile. Vicenza al contrario non ha mai mollato, decisa a chiudere il match in tre set come poi è avvenuto.

LA CRONACA. La Logitronic Fidas Vicenza schiera Bernabè in palleggio, Orro opposta, Devetag e Vigliaroni in banda, Ceron e Pastorello centrali, Di Stefano libero. Decisivo come già detto il primo set, quando le biancorosse vanno sotto fino a cinque punti (5-10) ma recuperano nel finale anche grazie a qualche aiuto avversario sul 20 pari. Il successo vicentino per 25-23 taglia le gambe alle capitoline che cedono. Nel secondo Vigliaroni e compagne prendono subito il largo e solo un leggero rilassamento nel finale rende meno pesante il passivo comunque perentorio: 25-13. Nel terzo parte meglio Roma spinta un po' da qualche scambio fortunoso, Vicenza risponde punto a punto e allunga nel finale con Devetag e Orro protagoniste. Non servono cambi a coach Marchiaro che inserisce solo Negri per qualche rotazione in seconda linea. Buona la prestazione in regia di Bernabè.

I COMMENTI. C'è soddisfazione nelle parole del tecnico della Logitronic Fidas Vicenza, Michele Marchiaro: "Il quinto posto rappresenta un ottimo piazzamento, abbiamo dovuto affrontare un quarto di finale molto severo contro una squadra che poi è arrivata in finale, ma va detto che quest'anno il livello di tutte le prime sei squadre era molto alto. Con un sorteggio diverso magari si poteva arrivare tra le prime quattro, ma devo ammettere che Foppapedretti e Orago avevano qualcosa in più di noi. L'aspetto più positivo di queste finali è che siamo cresciuti tanto nell'arco del torneo, sia tecnicamente che a livello mentale. Rispetto agli altri abbiamo espresso un gioco più vario, sicuramente pecchiamo ancora di precisione ma non c'è una squadra che ha la nostra varietà di soluzioni in attacco, come ci hanno anche riconosciuto anche i nostri avversari".

Questo il commento del manager del settore giovanile, Claudio Bianchi: "Sono molto contento della squadra, che in tutto l'anno ha perso una sola partita contro la squadra Campione d'Italia. Sarei pronto a rigiocarmela. La crescita del gruppo è stata notevole, e lo si è visto anche in questi giorni; le ragazze si sono comportate benissimo e una partita come quella dei quarti con Orago ci può stare di perderla come di vincerla. Credo comunque che assieme a Bergamo siamo la squadra che sviluppa il gioco di più alto livello. Mi è piaciuta nel complesso la nuova formula: il campionato italiano a 16 squadre alza moltissimo il livello tecnico della manifestazione".

Ufficio Stampa [pagebreak]

Sfuma il sogno del terzo scudetto tricolore…
Ieri pomeriggio l'Anderlini & Sassuolo Volley è stata sconfitta per 3-1 (17-25; 25-20; 13-25; 17-25) da una determinatissima Foppapedretti Bergamo che non ha lasciato spazio alcuno alle modenesi. Le ragazze allenate da Roberta Maioli hanno disputato questa mattina alle ore 9:00 la finalina contro San Donà valida per la conquista del terzo posto, ma si sono dovute arrendere alle venete, che si sono imposte per 3-1 (27-25; 19-25; 25-27; 14-25). Partenza buona il primo set che viene vinto dalle modenesi ai vantaggi per poi rilassarsi il secondo. Il terzo set sembra tornare tutto in gioco ma viene vinto ancora una volta ai vantaggi dalla squadra veneta. Quarto set in discesa per le avversarie che si qualificano terze nel ranking finale.

Resta un po' di tristezza per il titolo mancato in semifinale ma c'è comuque la consapevolezza di essere tra le 4 formazioni più forti d'Italia e questo rende il futuro davvero allettante, in considerazione anche del fatto che ben quattro giocatrici sono diventate campionesse d'Italia la settimana scorsa in Under 18 e Under 14.

Ufficio Stampa

Under 16: il Volley San Vito esce tra gli applausi alle Finali Nazionali Pag 1

Minetti Vicenza: il giocatore e procuratore Ryan Jay Owens ospite nelle strutture della Minetti Pag 2

Under 16: la Logitronic Fidas Vicenza è quinta in Italia Pag 3

 
Under 16: quarto posto per l'Anderlini&Sassuolo Volley alle Finali Nazionali Pag 4