Dopo gli allenamenti svolti questa mattina dalla squadra della Chateau d'Ax Urbino Volley, le atlete marchigiane si sono ritrovate questo pomeriggio per la consueta seduta di allenamento riservata alla tecnica. Si lavora per preparare al meglio la gara interna in cartello domenica prossima, 10 Gennaio, contro l'Asystel Novara. Un avversario difficile che, nonostante una classifica deficitaria, può contare su un organico di primo livello.
Lo si intuisce anche dalle parole di Aneta Havlickova, l'opposta ceca della Chateau d'Ax Urbino, che commenta: "La partita con Novara non sarà assolutamente facile, il risultato dell'andata conta poco, Novara viene da una serie di risultati importanti e dispone di atlete di primissimo livello internazionale. Con questo non voglio dire che non possiamo farcela ma dobbiamo giocare come abbiamo fatto in altre circostanze e sono certa che potremmo fare bene". Aneta è alla sua prima stagione in Italia e può essere considerata come una delle sorprese più piacevoli del nostro Campionato: "Sono contenta di essere  in Italia per giocare nel Campionato di Serie A/1. Il livello tecnico è molto alto e questo mi permette di crescere come giocatrice. Sono felice di essere venuta ad Urbino e mi trovo davvero bene con le altre ragazze, i tecnici e la società. Il nostro campionato fino ad oggi è molto positivo, abbiamo vinto partite importanti ma dobbiamo continuare a tenere alta la concetrazione fino alla fine".

Intanto, domani mattina, le atlete della Chateau d'Ax saranno ospiti telefonici di Radio Veronica e dopo l'allenamento, alle 19.30, saranno presenti presso la Degusteria Raffaello ad Urbino per l'innaugurazione ufficiale del Fan Club Fedelissimi.

Ufficio Stampa [pagebreak]

La Befana è stata molto generosa con le rappresentative giovanili della Monte Schiavo Banca Marche. Negli ultimi giorni, la formazione Under 18 Pieralisi Rinieri e quella Under 16 Pieralisi Calloni, campioni regionali in carica, si sono aggiudicate i tornei a cui hanno partecipato, rispettivamente, ad Agugliano e a Spoleto in questi ultimi giorni di feste.

Lunedì e martedì scorsi, le ragazze di Franco Lorenzini hanno disputato il Torneo Under 18 Memorial “Pergolesi”, affrontando la Tris Volley (società locale che ha curato egregiamente l’organizzazione), la Rappresentativa regionale Under 16 divisa in Rossa e Verde, il Team 80 Gabicce, l’Azzurra Casette d’Ete, la Pallavolo Collemarino e l’Edilcost Ancona.
Le jesine hanno vinto tutte le partite e, in finale, presso il palasport di Polverigi, si sono imposte 3-0 sul Casette d’Ete. Un ottimo test, dunque, per le ragazze di Lorenzini e Bonci in vista della seconda fase del torneo provinciale di Under 18 (la cui prima fase si concluderà nei prossimi giorni), tenendo conto anche dei numerosi avvicendamenti, avuti gara dopo gara, nell’organico. Due i premi individuali conquistati nella due giorni del Memorial “Pergolesi”: Serena Antonelli si è aggiudicata quello per il miglior attacco e Lorena Diaz quello di migliore giocatrice.

Martedì e mercoledì, a Spoleto, è stata grande protagonista l’Under 16 Pieralisi Calloni. Alla terza uscita stagionale, dopo i tornei di Bologna e di Jesi, le ragazze di Daniele Lucchetti hanno vinto il II Torneo dell’Epifania – Città di Spoleto, organizzato dalla Monini Marconi. Anche in questo caso, la formazione jesina si è aggiudicata tutte le gare, superando in finale l’A.S. Volleyball Santa Croce per 2-1.
La squadra di Lucchetti e Carletti ha avuto la meglio, sempre col punteggio di 3-0, sulle locali della Monini, sul Trevi Volley e sulla stessa Santa Croce, poi ritrovata nella finale del quadrangolare. Migliore giocatrice della due giorni è stata eletta la rossoblu Valentina Pomili.
Ottima l’ospitalità da parte degli organizzatori della Monini presso l’Hotel Europa ed il Ristorante Convivio.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Sarah Pavan rimane una giocatrice della Zoppas Industries Conegliano, dopo che gli effetti dei racconti del suo blog avevano messo in crisi la sua permanenza nella squadra veneta di A1. La Spes esce dalla bufera con una conferenza stampa a cui hanno assistito una cinquantina di tifosi e altrettante persone grazie alla diretta sulla web tv del club. "Avevamo due possibilità – ha detto Giovanni Lucchetta nel suo intervento – allontanare Sarah, con conseguenti risvolti legali e disciplinari, oppure comprendere l'accaduto, capire se Sarah fosse quella ragazza che per un anno e mezzo si era sempre comportata in modo professionalmente ineccepibile oppure se era quella che sembrava emergere dall'interpretazione di alcuni suoi scritti. Scegliere tra queste due opzioni ha messo a dura prova tutti noi e ci siamo dovuti interrogare su chi siamo e in che cosa crediamo. Abbiamo scelto di continuare a percorrere la nostra strada insieme a Sarah comprendendola e perdonandola, nonostante il suo errore sia stato davvero grave". Il presidente ha poi spiegato le motivazioni di tale decisione, arrivata dopo dieci giorni di riflessioni, incontri, valutazioni: "A influenzare la nostra scelta sono stati tre elementi: il pentimento e le relative scuse di Sarah che ci sono parse reali e sincere, i valori in cui crediamo, la disponibilità della squadra e dello staff tecnico".

La ventitrenne schiacciatrice italo-canadese protagonista del caso ha poi preso la parola, per spiegare il proprio punto di vista sull'accaduto e chiedere perdono alle compagne, allo staff tecnico e dirigenziale, agli sponsor e alle persone che si sono sentite in qualche misura offese dalle frasi del blog. Profondamente commossa, è stata incoraggiata dagli applausi dei presenti. "Vorrei riuscire a fare capire a tutti, che davvero non avevo l'intenzione di creare imbarazzo o danno a nessuno – ha detto in un passaggio del suo intervento -. Posso mettermi davanti a voi, guardarvi dritto negli occhi e dirvi con tutta franchezza che vi dico la verità. Ci saranno quelli di voi che mi conoscono e mi credono e mi permetteranno di andare avanti con la mia vita, ci sono altri che desiderano rinviare il loro giudizio e poi ci saranno alcuni che non saranno mai in grado di perdonare. Spero che il tempo guarirà tutte le ferite che ho inflitto".

Parole di fiducia sono arrivate dall'allenatore Mario Martinez, che ha chiesto di archiviare le superare la difficoltà del momento per concentrarsi sul difficile impegno che il campo riserva alla Zoppas, ovvero la lotta per la salvezza che ricomincia domenica a Bergamo. In qualità di nuovo capitano della squadra è intervenuta anche Jovana Brakocevic. "Abbiamo avuti tanti pensieri, all'inizio più aggressivi perché non avevamo davanti Sarah a chiarire la situazione. Ci siamo chieste come comportarci, ma abbiamo capito che questa è una prova per tutti. Per noi atlete, per il pubblico, per tutti gli sportivi. Ogni persona si merita una seconda possibilità nella vita. Abbiamo pensato di proseguire con Sarah, che ha sbagliato ma ora vuole dimostrarci che non aveva cattive intenzioni. Le vogliamo ancora bene e penso che usciremo da questo casino più forti che mai". A nome della società è intervenuto anche Pierpaolo Lucchetta, ex azzurro che ha voluto portare la sua testimonianza di campione a sostegno della scelta di proseguire l'avventura con Pavan in rosa. L'atleta torna dunque a tutti gli effetti a disposizione di Martinez. Dai tifosi sono emerse parole di incoraggiamento per Pavan, per la squadra e la società. Che il sostegno alla Spes sia confermato anche dopo questa bufera lo dice anche il seguito previsto alla prossima trasferta: sono più di 80 i sostenitori che hanno già riservato un posto sui pullman diretti a Bergamo.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Primo test del 2010 per la Sì Supermercati Emmedata, che il giorno dell'Epifania ha diviso il PalaSerenelli con la Monteschiavo Banca Marche Jesi con la quale ha svolto una seduta di allenamento congiunta. Per il coach della formazione mariana Andrea Pistola è stata l'occasione di testare il nuovo assetto della squadra, che prevede il neo acquisto Vania Beccaria in diagonale al palleggiatore e il capitano Sonja Percan in posto 4. Ma nel corso della seduta il tecnico ha provato anche altre soluzioni, ruotando le atlete a sua disposizione per avere un quadro ancora più esauriente della situazione in vista dei prossimi impegni, a partire dalla trasferta di Vicenza in programma domenica.

C'era molta curiosità per vedere all'opera Beccaria, la cui intesa con Battistini è sembrata già ben rodata (era d'altronde la diagonale alzatrice- opposta che ha portato Milano ai play-off promozione nello scorso torneo) e che ha subito messo in mostra temperamento, incisività offensiva e grande voglia di fare bene.

“L'impatto che ho avuto con l'ambiente è stato senza dubbio molto positivo – spiega il martello piemontese – ho trovato un bello spirito di squadra e una grande organizzazione sotto il profilo societario. Andrea (Pistola ndr) ci fa lavorare molto in palestra, ma questa era una cosa risaputa e poi l'ho avuto come tecnico a Nocera qualche anno fa”.

Il tempo per prendere confidenza con questa nuova realtà è stato poco, visto che il suo arrivo – lunedì scorso – ha coinciso subito con la prima seduta di allenamento. “E' vero – racconta – e poi per me è una situazione del tutto nuova, perché non mi era mai capitato in carriera di cambiare squadra a gennaio. E oltretutto domenica si ricomincia, e ci aspetta già un impegno delicato a Vicenza, per cui sarà necessario prepararci bene. Contro di loro all'andata non ho giocato perché ero ancora fuori per infortunio, ma devo dire che sono una squadra completa e ben amalgamata, con Arimattei che sta la sostenendo alla grande sia in ricezione che in attacco”.

“Conosco bene Vania – dice il coach Andrea Pistola – è una ragazza in gamba e ha caratteristiche d'attacco che fanno al caso nostro. Con lei aumentiamo il nostro potenziale offensivo soprattutto su palla alta, mentre cambiando qualcosa nell'assetto della formazione e lavorando in maniera specifica in palestra cercheremo di rendere ancora più affidabile la nostra ricezione”.

Ufficio Stampa [pagebreak]

L'Edilcost Ancona vede già stagliarsi all'orizzonte la partita di domenica 10 gennaio al PalaBrasili (ore 18.00) contro il Cariparma SiGrade Parma, a tre giorni dal rientro dalla pausa invernale. Luisa Fusco, allenatrice delle doriche, ha ritrovato la squadra in buona condizione: "Ho rivisto le ragazze molto cariche al ritorno dalla sosta. In questi giorni hanno ricominciato ad allenarsi con grande impegno, consce che la prima partita del 2010 ci porrà di fronte una delle formazioni più ostiche della categoria, quasi sicuramente quella più completa fra titolari e riserve."

L'Edilcost ha concluso il 2009 con risultati ed anche prestazioni di ottimo livello. C'è il rischio che la pausa invernale possa 'interrompere' questo momento magico o comunque è da considerarsi utile per tirare il fiato?
"Questa sosta ci voleva proprio, non ho dubbi! Non solo per la necessità di 'staccare' un po', ma anche per recuperare da qualche piccolo affaticamento. Adesso abbiamo ricaricato le pile per farci trovare pronte al match di domenica".

Un match, quello contro il Parma, in cui sarà ancora assente, suo malgrado, capitan Leo Chiappa, non ancora ristabilitasi dall'infortunio alla coscia. Al suo posto sarà nuovamente protagonista Lucia Marcacci, che ha già dato prova, nelle partite di fine 2009 contro Busnago e Loreto, di offrire buone garanzie in palleggio.

Ufficio Stampa
[pagebreak]
In serie D femminile l'Idea Sposa rientra dalle "ferie" e trova il nuovo taraflex del PalaMacchitella(rimesso a nuovo dall'Amministrazione Comunale durante il break dei campionati) ed un'altra squadra leccese sul proprio cammino il Galatone. Doppio confronto in contemporanea, quindi, fra gli atleti di C e le ragazze allenate da Emanuela De Maria. La formazione biancoazzurra ha chiuso l'anno con una bella vittoria esterna in quel di Presicce, e l'obiettivo principale è quello di dare un pò di continuità ai risultati, che sino ad ora sono stati altalenanti. L'attuale nona posizione di classifica non può far stare tranquille Carbone e socie, per cui un successo contro una squadra che la precede di una posizione è atteso dalla società e dalla tifoseria. La gara si svolge a S.Vito il 9 gennaio alle ore 18,00.

Ufficio Stampa

Chateau d'Ax Urbino: Havlickova presenta la sfida con Novara Pag 1

Giovanili: Monte Schiavo Banca Marche Jesi sugli scudi Pag 2

Zoppas Industries Conegliano: La Spes e Pavan escono insieme dalla bufera. Brakocevic nuova capitana Pag 3

Sì Supermercati Emmedata Loreto:
buon allenamento con Jesi. Entusiasta Beccaria Pag 4

Edilcost Ancona:
Chiappa out anche contro Parma Pag 5

Serie D: l'Idea Sposa San Vito affronta il Galatone Pag 6