Il Trentino Volley Rosa cambia volto e con cinque nuovi arrivi in un colpo solo rivoluziona il proprio roster. Una rivoluzione che, però, parte da alcune riconferme importanti. Ovvero quelle dell’allenatore Orlando Koja, della regista Beatrice Valpiani, della schiacciatrice Elisabetta Serrapica e dell’opposto Elisa Casagrande.

I cinque nuovi acquisti della squadra biancoblù invece sono: l’opposto Giada Marchioron, il libero Stefania Dulmieri, la schiacciatrice Moira Banchieri, la centrale Fabiola Facchinetti e la palleggiatrice Chiara Agostini dall’Ata Intermedia di B2. Vediamo, nel dettaglio, chi sono le cinque ragazze che dalla prossima stagione vestiranno il biancoblù.

Giada Marchioron: opposto, nata a Marostica (Vicenza) l’1 agosto del 1987, è alta 181 centimetri e nonostante la giovanissima età vanta già un curriculum di altissimo profilo. Marchioron arriva a Trento direttamente da Carpi, serie A2, dove due stagioni fa vinse la B1 proprio nel girone del Trentino Volley Rosa. Cresciuta nella scuola del Vicenza Volley, fa il suo esordio in serie A1 nel gennaio del 2006 con la maglia della Minetti. Nella stagione 2006/2007 è a Urbino, in A2, prima di scendere per due stagioni in B1 prima con Flero (Brescia) e quindi con il Carpi. Giocatrice dotata di un braccio molto pesante, si tratta di un opposto di primissimo livello per la serie B italiana.

Stefania Dulmieri: libero, nata a Carpi l’11 febbraio del 1978, è alta 170 centimetri. Già nel 2000 Dulmieri è in serie A2 con la maglia della Soliera Carpi dove gioca una stagione prima di giocare in diverse serie B1 d’Italia per poi tornare in A2, a Reggio Emilia, nell’annata 2006/2007. Quindi con Serrapica e Marchioron vince la B1 con Carpi e torna in A2 due stagioni or sono. Dal settembre dello scorso anno Dulmieri è amministratrice unica di una scuola di lingue a Carpi, il Wall Street Institute.

Moira Banchieri: schiacciatrice, nata a Osimo (Ancona) il 24 aprile del 1979, proviene da Santa Croce dove nelle ultime due stagioni è stata un prezioso punto di forza vincendo una Coppa Italia di serie B ed il campionato nella stagione scorsa. Giocatrice completa, di alto profilo sia in ricezione che in attacco, è una schiacciatrice compleata che il Trentino Volley Rosa riesce a portarsi a casa battendo la concorrenza di diverse squadre. Anche di A2, categoria nella quale Banchieri è arrivata nel 1996/1997 con la maglia della Monte Schiavo Jesi dove resterà tre stagioni. Nel 1999/2000 scende in B1 a Castelfidardo, prima di sbarcare l’anno dopo in A1 a Firenze e quindi di nuovo in B1 a Civitanova Marche. Dal 2004 al 2008 è rimasta in A2, prima a Corridonia e quindi a Nocera Umbra e Castelfidardo, prima del biennio in Toscana.

Fabiola Facchinetti: giovanissima centrale classe 1989, nata a Milano il 30 aprile, è alta 182 centimetri e giunge a Trento dopo due positive stagioni in A2 con la maglia di San Vito dei Normanni. Cresciuta nelle fila della Pro Patria Milano, era in campo nelle tre partite dei playoff della B2 che tre anni fa alla fine laurearono l’allora Torrefranca in B1. Da Milano nel 2008/2009 il trasferimento a San Vito dei Normanni, in A2, dove in due stagioni s’è confermata come una centrale con doti molto interessanti.

Chiara Agostini: palleggiatrice nata a Trento il 6 maggio 1991, risiede a Mattarello dove tutta l’avventura del Torrefranca-Trentino Volley Rosa è cominciata. È la figlia di Cesare Agostini, ex allenatore proprio del Torrefranca ma questa giovanissima e talentuosa palleggiatrice trentina cresce pallavolisticamente nel San Giorgio con il quale gioca nei tornei regionali. Due stagioni or sono la chiamata dell’Ata Intermedia in B2, dove è cresciuta tanto da diventare regista titolare. Ora una nuova, importante, tappa della sua crescita come l’arrivo in B1 con addosso i gradi di vice-Valpiani.

Uff stampa