Dopo l’arrivo di Mila Montani, la casella delle centrali si arricchisce in casa Cariparma SiGrade Volley.  E’ ufficiale l’arrivo di Roberta Brusegan in maglia ducale. Un acquisto importante perfezionato dal ds Mariana Conde, che porta a Parma una delle rivelazioni dell’ultimo campionato di serie A2.

Originaria di Roma, ventiquattro anni, 188 cm di altezza, Roberta Brusegan si appresta a vivere la sua terza stagione in serie A2. Dopo l’esperienza alla Virtus Roma nel 2005/2006, infatti, la scorsa stagione l’ha vista nelle file dell’All Fin Volta Mantovana, dove ha saputo guadagnarsi un posto fisso nello starting six e disputare un campionato ad ottimi livelli: 291 i punti messi a terra, con un massimo di 19 ottenuti nella 28a giornata contro Loreto.

Nel mantovano Roberta ha ottenuto il quinto posto al termine della regular season e la semifinale dei playoff promozione che l’ha vista scontrarsi proprio contro il Cariparma SiGrade.
La centrale romana, nelle quattro sfide tra Parma e Volta Mantovana, ha destato sempre un’ottima impressione ai dirigenti ducali, che non a caso hanno deciso di puntare forte su di lei per la prossima stagione

Questo pomeriggio Roberta Brusegan ha vissuto il suo primo giorno parmigiano. Ecco le sue prime dichiarazioni rilasciate alla stampa:
“Sono molto contenta di essere arrivata al Cariparma SiGrade. L’interesse della società si è manifestato già dal termine dell’ultimo campionato; parlando col ds Conde ho capito di avere la possibilità di arrivare in una squadra di prima fascia che aspira ad alti obiettivi. Parma è stata la prima a farsi avanti e a mostrarsi interessata; un aspetto fondamentale nella mia scelta.
Sapere che la società punta in alto non mi mette pressione, anzi, sarà uno stimolo in più per fare bene e puntare al massimo.
Vengo da una buona stagione giocata a Volta Mantovana; sono riuscita a conquistarmi un posto da titolare anche se venivo da due stagioni di B1 a Verona. Mi fa piacere essere considerata una delle rivelazioni dell’ultimo campionato; spero che il prossimo anno sia quello della consacrazione a questi livelli, anche se so di dover ancora migliorare in alcuni aspetti del mio gioco, soprattutto nella palla fast.
Le sfide con il Cariparma lo scorso campionato? Sono state sempre emozionanti; oltre al campionato ci siamo anche incrociati nei playoff dove è stata sempre grande battaglia.
So che la squadra cambierà molto rispetto a quella contro cui ho giocato, ma dai nomi delle nuove arrivate penso che la squadra sarà ancora molto competitiva e di prima fascia”.

Uff stampa