Straordinaria prova della Spes Conegliano che,battendo 3 a 1 la Liu Jo Modena e sfruttando gli scivoloni di Busto Arsizio e Villa Cortese,raggiunge la vetta della classifica del campionato di A1.Davanti al solito grande e numeroso pubblico la compagine veneta, guidata da Nesic,soffre ma ha la meglio su una Liu Jo Modena mai doma.La squadra di casa deve ringraziare ancora una volta una marziana Carmen Turlea che con 30punti,55%in attacco,1ace e 2 muri ha trascinato le pantere alla vittoria e dunque alla vetta solitaria.A Modena non sono bastate una grandissima Tereza Matuszkova(27punti) e Lucia Bacchi(15) per portare a casa un buon risultato e dei punti preziosi per la classifica.

Le padrone di casa schierano Dirickx in regia con Turlea opposta,Crozzolin e Marinkovic al centro,Rabadzhiev e Serafin i martelli,libero Rossetto.La Liu Jo Modena risponde con Matuszkova opposta alla palleggiatrice Fernandinha,Devetag e Paggi al centro, Bacchi e Manuela Secolo in banda,libero Paris.

CRONACA

Avvio di gara molto equilibrato tra le due formazioni ma sono le pantere a chiudere in avanti il primo time out tecnico con un ottimo tocco di seconda di Dirickx(8-6).Crozzolin e Rabadzhiev allungano,costringendo Sazzi a fermare il gioco(12-9).Paggi prima e poi Devetag riescono a riportare il punteggio in parità ma è Carmen Turlea a portare avanti le padrone di casa con una pipe al secondo time out tecnico(16-15).Alla ripresa del gioco la stessa rumena e la Rabadzhiev difendono stretto quel punto di vantaggio fino alla parità di Bacchi(20-20).Conegliano si scuote e con due attacchi Serafin porta di nuovo avanti le gialloblu costringendo Sazzi a fermare nuovamente il gioco(22-20).Dentro Fiorin per Serafin ma sono Crozzolin e Turlea a chiudere 25-23 portando così avanti Conegliano.

Nel secondo set Bacchi e Secolo portano subito avanti le modenesi e il muro di Devetag costringe Nesic a fermare il gioco(3-6).Crozzolin sbaglia il sevizio consegnando il primo vantaggio tecnico alle ospiti(6-8).Serafin sbaglia e Modena con Bacchi scappa(8-13).Nesic corre ai ripari togliendo Serafin per Fiorin ma il vantaggio resta tale anche al secondo time out tecnico(11-16).Nesic è costretto a fermare nuovamente il gioco all’ennesimo allungo,stavolta di Devetag(12-18).La solita Turlea prova a risollevare le gialloblu dal pesante passivo e Conegliano si avvicina con Benazzi e Crozzolin (18-21)riportandosi nuovamente in gara.A spegnere i sogni di rimonta delle venete ci pensano 2 ace e un attacco di Matuszkova che chiudono il set sul 19-25, portando così il match in parità.

Nel terzo set rimane in campo Fiorin ma è nuovamente Modena ad allungare con i muri di Secolo e Paggi (2-4) ripresa subito però da un ace di Dirickx.La scelta di schierare Fiorin premia Nesic e la veneta porta avanti le pantere alla prima sosta obbligatoria(8-6).La battuta di Fernandinha riporta in avanti le ospiti costringendo Nesic a fermare il gioco(9-10).La partita è molto combattuta e piena di emozioni e ribaltamenti.Turlea e Dirickx riportano nuovamente in avanti Conegliano(15-12) ma il gap viene subito annullato.Ci pensa Rabadzhiev a portare avanti le pantere alla seconda sosta (16-15).Bacchi sbaglia,Conegliano scappa e Sazzi deve fermare il gioco(19-16).Altro ace di Fernandinha e il vantaggio per Conegliano si affievolisce(21-19).Il cambio di Benazzi per Crozzolin in battuta premia ancora una volta Nesic e Conegliano chiude il set sul 25-20.

Inizio da incubo nel quarto set delle pantere che vanno subito sotto (1-5)ma la solita grande Turlea e  Fiorin  le riportano in partita(5-5) costringendo Sazzi a fermare il gioco.Dirickx mette la palla in cassaforte su Turlea e la rumena non sbaglia (8-6).La Spes prende il largo con Fiorin e Turlea(12-7).Matuszkova da sola non basta e Conegliano con Dirickx chiude avanti al secondo time out obbligatorio(16.11).Turlea continua a martellare ma un muro di Bacchi riporta sotto Modena(20-18).Matuszkova riduce ancora le distanze(23-22) e Guatelli mette la parità(24-24).Ci vuole il colpo della fuoriclasse assoluta,Carmen Turlea,per chiudere set (26-24) e partita e per dare 3 punti d’oro a Conegliano che hanno il sapore di vetta.

.

Manuel Vanzetto – Foto Albergucci