Questa mattina Destinee Hooker è partita da Pesaro per gli Stati Uniti, dove intenderebbe farsi operare al ginocchio da un medico di sua fiducia. L’iniziativa è stata presa in disaccordo con la società e il suo staff medico (Alfredo Bressan e Piergiorgio Pirani), che ritiene l’operazione non necessaria e con cui, in ogni caso, l’atleta avrebbe dovuto concordare la decisione. Nello staff medico della Scavolini, che ha tenuto sotto controllo l’atleta in questi pochi mesi di permanenza a Pesaro, figura inoltre il dott. Raul Zini, ortopedico di fama internazionale e specialista nella cura delle patologie del ginocchio

Ufficio stampa