Questione di famiglia. Per Lucia Caterina Bosetti, azzurre lombarde del volley e figlie d’arte (papà Giuseppe è stato tecnico della Nazionale e mamma Francesca Bardelli ha indossato la maglia azzurra) che qualche mese fa si contendevano lo scudetto l’una con laFoppapedretti Bergamo e l’altra con la Mc-Carnaghi Villa Cortese, adesso è tutto cambiato. Non solo nel club, che adesso condividono indossando entrambe la maglia diVilla Cortese, ma anche in Nazionale con la quale hanno conquistato la World Cup e la qualificazione azzurra a Londra 2012. Non per nulla, oggi, sono per tutte le ‘sorelle d’Italia’.

«L’esperienza in Giappone è stata fantastica – confessa la 17enne Caterina -, perché oltre ad esserci qualificate per Londra 2012 abbiamo anche vinto la World Cup. Per me era anche l’esordio con la Nazionale maggiore in una competizione così importante».
«Il nostro obiettivo era qualificarci per l’Olimpiade di Londra e ci siamo riuscite – le fa eco la 22enne Lucia -. Poi tutto quello che è venuto in più è stato magnifico. Sono contenta e soddisfatta di quello che la squadra ha fatto e di quello che ho fatto».
Continua a leggere l’intervista di Mariella Caruso QUI