Siamo il gruppo di sostenitori della Scavolini Pesaro, I Balusch, i quali sono rimasti a dir poco costernati e dispiaciuti dopo aver ascoltato alcuni commenti, poco tecnici, del Sig. Andrea Lucchetta rivolti ad alcune nostre giocatrici nella partita che la nostra squadra ha disputato in quel di Piacenza, al cospetto della Rebecchi del nostro caro Riccardo Marchesi.

Conosciamo il personaggio-Lucchetta, istrionico e goliardico, ma crediamo che ci sia un limite a tutto. E sentire commenti allusivi usando un linguaggio più da caserma, o da bar, che da tecnico di pallavolo, ci sembra eccessivo.

Pesaro, nel corso di questi ultimi anni, ha conquistato trofei in serie dando lustro, anche a livello internazionale, all’Italia: non ci sembra giusto essere trattati in questa maniera da un personaggio, altrettanto autorevole, ma che non può dimenticarsi il ruolo che occupa.

Inoltre, in generale, quando è chiamato a disquisire sugli uomini non si permette certi apprezzamenti o certe “uscite” fuori luogo.

Chiediamo quindi una presa di posizione da parte Vostra considerando, comunque, che già da sabato 14 gennaio u.s., in occasione del match tra Pavia e Parma, i commenti del Sig. Lucchetta sono sembrati più appropriati al contesto.

In attesa di un Vs. riscontro, l’occasione è gradita per porgere distinti saluti.

IL CONSIGLIO DE I BALUSCH

2 COMMENTS

  1. Concordo. I pochi spezzoni di partita che riesco ancora a guardare,sono ad audio azzerato. Insopportabile. Far commentare ad ex giocatori puo’ esser utile a spiegare anche ai meno esperti……..,ma bisogna farlo !!! E in modo chiaro,senza perdersi in cretinate ed in acrobazie dialettiche a cui non frega un bel nulla a nessuno. Il voler esser a tutti i costi piu’ simpatico,piu’ arguto,piu’ sagace e roboante, spesso regala figure meschine. Come i pavoni che si vedon in spiaggia in estate.