1472750_10202241476668783_82458727_nÈ ufficiale: Finimpianti entra in qualità di sponsor nel progetto sportivo Openjobmetis Ornavasso,personalizzando la maglia dell’atleta Noemi Signorile.
“Sosteniamo ed incoraggiamo già da diversi anni la diffusione del Volley femminile: dalle squadre del minivolley, alla serie D regionale. L’occasione offerta dal progetto Ornavasso ci permette di continuare e consolidare il nostro impegno, associando il marchio Finimpianti all’immagine del Volley femminile anche a livello nazionale”.
Questo il commento di Ettore Proietti, Managing Director di Finimpianti, che con entusiasmo ha aggiunto: “L’impegno di Finimpianti per lo sport nasce per contribuire a creare delle opportunità di aggregazione per i più giovani intorno a valori fondamentali come l’amicizia, l’impegno, il sacrificio, lo spirito di gruppo, il rispetto delle regole. Riteniamo che il progetto sportivo della società possa garantire un’esperienza di serie A emozionante e ricca di soddisfazioni.”
FINIMPIANTI (www.finimpianti.it) è una rinomata azienda italiana che opera a livello internazionale nel settore dei componenti per motori endotermici e che, grazie alla comprovata esperienza tecnica e una vasta rete di distribuzione, ha saputo affermarsi nel mercato come partner affidabile per gli tutti gli operatori del settore.
Openjobmetis Ornavasso è ora pronta a ripartire con ritrovata energia, come sottolinea Massimo De Stefano: “Ringraziamo Finimpianti per aver deciso di sostenere e credere nella forza e validità del nostro progetto. È fondamentale per noi questa nuova iniezione di fiducia, che ci permette di puntare a nuovi traguardi, superando questa fase di transizione con energia e ritrovata serenità”.
La matricola del campionato si conferma così decisa a proseguire la propria avventura in serie A1: lo attestano il progetto di ristrutturazione in corso e l’impegno della società che vuole ripagare con importanti successi i tanti fans che, nonostante il difficile periodo, hanno sempre dimostrato il loro sostegno e calore alle ‘Api’ della Ornavasso.

 Ufficio stampa

ph. Fabio Cucchetti