12722_10203470124662059_1300907897_nImoco Conegliano    3
Metalleghe Sanitars Montichiari     1

(25-17, 22-25, 25-21, 27-25)
Imoco Conegliano: Tirozzi 15 Barcellini 7, Lloyd 1, Gibbemeyer 10, Barazza 4, Fiorin 15, Calloni n,e., Nikolova 11, Kauffeldt 5, Bechis 3, Donà 9. Lib: Daminato, De Gennaro.  All. Gaspari
Metalleghe Sanitars Montichiari: Dalia 2, Rebora 1, Zanotto 1, Alberti 13, Saccomani 11, Musti De Gennaro 6, Milani n.e., Guatelli 16, Gravesteijn 13. Lib: Portalupi, Zampedri. All: Barbieri, Scatoli.
Note: Durata dei singoli set: 21’, 24’, 21’, 25’. Conegliano:   5 battute punto e 10 errori, 69% in ricezione e 1 errore, 37% in attacco e 13 errori, 7  muri. Montichiari: 1 battuta punto e  3 errori, 54% in ricezione e 5  errori, 33% in attacco e  11 errori,  8 muri.
A soli cinque giorni dalla finalissima di Coppa Italia, la Metalleghe Sanitars “prova” il PalaVerde di Villorba affrontando in amichevole le padrone di casa dell’Imoco Conegliano, seconda forza del campionato di serie A1: il test – che si è chiuso con il punteggio di 3-1 a favore delle pantere – ha permesso alle biancorosse di prepararsi al meglio in vista della finalissima di Coppa Italia, che si giocherà domenica pomeriggio, alle 14, proprio a Villorba contro il Bisonte San Casciano.
All’avvio del primo set sono le locali a dominare, scappando sul 14-5. Dalia insiste allora sul gioco al centro e Alberti prova a ritagliarsi degli spazi: con Guatelli in battuta, Montichiari – bravo a muro – prova ad infastidire le pantere, che però continuano a macinare punti. È 18-10, poi 25-17. Nel secondo set, invece, la musica cambia ed è subito 1-3 per Montichiari: con Nikolova l’Imoco recupera, quindi si prosegue punto a punto fino al 7-7.  Qui la Metalleghe Sanitars – migliorata in ricezione – guadagna un break di +3 grazie ai colpi decisi di Guatelli e Alberti, quest’ultima incisiva anche a muro. Con Fiorin Conegliano si riporta sul 18-18; qui Musti De Gennaro sale in cattedra e, complici alcune palle out dell’Imoco, è 22-25.
Nel terzo set le pantere scendono in campo aggressive, e tornano a prendere nelle proprie mani le redini del gioco. È 5-2, poi riecco Alberti e Saccomani in attacco e Gravesteijn a muro per il 5-5. Montichiari qui torna però a sbagliare, e le locali volano sul 10-5 e poi sul 16-10. Le ospiti non demordono, e provano a ricucire lo strappo comportandosi bene in difesa e anche dai nove metri: è -3, poi -1. Sul finale sono le mani di Donà a fare la differenza, ed è 25-21. Nel quarto set coach Barbieri, così come mister Gaspari, mescola le carte inserendo le giovani Zanotto, Zampedri e Rebora. Si gioca fin da subito sul filo dell’equilibrio: è 8-8, poi Barcellini, Tirozzi e Gibbemeyer trovano spazio, portandosi sul +3. Con Alberti e Guatelli la Metalleghe Sanitars torna a farsi pericolosa, poi Saccomani segna l’allungo. È 14-15, 18-19, 21-22. Qui Donà mette di nuovo la quinta martellando le biancorosse, ed è 27-25.

 Ufficio stampa

ph. Riccardo Giuliani