Un punteggio insolito (2-2) per un’amichevole “insolita”. Perché i quasi duecento spettatori accorsi al PalaBaldinelli di Osimo arricchiscono e non poco la prima volta della Lardini contro un avversario di pari categoria.
Filottrano e Forlì chiudono sul 2-2 al termine del quarto set un test-match ricco di utili indicazioni, anche e soprattutto per una Lardini che dopo aver fatto i conti con il muro avversario (7) nella prima frazione, cresce in ricezione ed in attacco dal secondo set, trovando strada facendo spinta al servizio e nel gioco al centro. Piace il temperamento, in pieno “stile” Lardini, di una squadra che anche nei momenti di difficoltà resta sempre in partita.
“Lasciamo alle spalle questa amichevole con qualche certezza in più – sottolinea il vice-allenatore Stefano Donati –. Era per noi una prima volta assoluta contro una formazione di serie A e in avvio abbiamo forse pagato un po’ di emozione e la poca dimestichezza a giocare certe partite. E’ stata un’amichevole con parecchie note positive, a cominciare dall’attacco sicuramente migliorato rispetto ai precedenti test. Possiamo sicuramente fare di più nella correlazione muro-difesa. Nonostante una delle settimane più intense dal punto di vista fisico, abbiamo messo in campo la voglia di costruire qualcosa di importante in questo percorso a crescere che ci porterà all’inizio del campionato”.
Lardini Filottrano – Volley 2002 Forlì 2-2 Lardini Filottrano: Corazza 9, Stincone 2, Carloni 1, Cavestro 11, Villani 16, Martinelli 8, Malavolta 1, Rita 11, Lupidi 2, Argentati 5, Feliziani (L). All. Paniconi. Volley 2002 Forlì: Ventura 6, Ceron 3, Fanzini 9, Rossi 13, Guasti 14, Lancellotti, Neriotti 13, Cumino 3, Prsa 4, Daminato (L1), Ferrara (L2). All. Marone. Arbitri: Baiocco e Santin. Parziali: 19-25 (25’), 25-19 (24’), 20-25 (21’), 25-19 (23’). Note: Lardini battute sbagliate 13, battute vincenti 7, muri 10, attacco 39%, ricezione positiva 50%; Forlì b.s. 7, b.v. 3, mu. 11, att. 41%, ric. 55%. Ufficio stampa