14567603_606197096172036_144340705544717388_oIl PalaRavizza di Pavia ha riaperto le porte al grande volley con l’amichevole fra Novara e Bergamo in memoria di Celestino Poma. Il Memorial, giunto alla 18^ edizione, ha visto trionfare in rimonta le piemontesi che sotto di due parziali hanno sconfitto le rossoblù al tie break. Buona la risposta del pubblico sugli spalti che ha oltrepassato le 2000 presenze.

LA PARTITA – La Foppapedretti schiera in campo il duo Guiggi-Popovic al centro, Partenio e Sylla schiacciatrici, Lo Bianco in regia, Skowronska opposto e Suelen libero. La Igor risponde con Bonifacio e Chirichella al centro, Piccinini e Pietersen bande, Dijkema al palleggio, Barun in diagonale e Sansonna libero.

1 SET – All’avvio la regista olandese scalda Barun (3-1) mentre Lo Bianco prova a sorprendere con i primi tempi di Popovic e le fast di Guiggi (8-8).  Novara cresce nel contrattacco e degli errori bergamaschi creano il primo allungo (17-12). Il servizio di Skowronska fa male ed accorcia (17-15), Giuggi si fa trovare presente in fast e la schiacciatrice Laura è l’artefice del sorpasso (18-19). Bonifacio fa valere i propri centimetri a muro (22-21), Kasia indovina la diagonale vincente e Bergamo conquista il set con Partenio dai nove metri (23-25).

2 SET – Mister Fenoglio cambia il sestetto iniziale inserendo in banda Plak per Piccinini. La Igor fatica in ricezione (2-3) e Partenio in parallelo sigla il +3 (4-7). Entra Piccinini per Pietersen e si fa sentire nel fondamentale del muro (9-9). Entra Mori per Lo Bianco e cerca di aprire su Sylla (14-17, 18-21). Barun lavora d’esperienza (19-21) ed un errore al servizio di Piccinini concede anche la seconda frazione alla Foppa (22-25).

3 SET – Novara mischia ancora le carte inserendo Alberti per Bonifacio e lasciando in campo il duo Piccinini-Plak. Proprio la centrale neoentrata si mette in mostra in prima linea (3-4). Skowronska trova un’autostrada in parallela e poi centra un altro punto dal servizio (4-8). Le piemontesi faticano a trovare le proprie posizioni in seconda linea e rientra Pietersen (10-12). Barun con costanza macina punti ed Alberti si toglie ulteriori soddisfazioni a muro (22-18). Partenio riaggancia la Igor dal servizio (22-22) ma una doppia parallela di Judith, entrata in corsa per Celeste, riapre il match (25-23).

4 SET – Sylla ritorna a martellare (2-4) e Guiggi mette una saracinesca al centro (5-6). Barun forza dal servizio che la ripaga con un doppio ace ed è massimo vantaggio Novara (11-7, 14-7). Popovic prova a tenere in gioco Bergamo ma ormai Pietersen è calda (20-12). Piccinini mostra un paio di colpi da manuale (22-12), Dijkema chiude di prima (24-14) e Miriam spedisce out (25-14).

5 SET – Piccinini e compagne schiacciano il piede sull’acceleratore fin dall’avvio (2-0) e con Pietersen prima, Chirichella poi creano il primo gap (6-2). Al cambio campo Novara è sul +6, Barun è ancora piena d’energia e gioca con un mani-out (10-3), Alberti blocca Sylla (13-5) e solo Partenio prova a tenere a galla le bergamasche (14-8). Chiude Barun raggiungendo quota 27 punti personali (15-9)

TABELLINO

Igor Volley Novara – Foppapedretti Bergamo 3 – 2 (23-25; 22-25; 25-23; 25-14; 15-9)

Igor Volley Novara: Alberti 5, Cambi, Plak 4, D’Odorico, Donà, Pietersen 20, Bonifacio 4, Chirichella10, Sansonna (L), Piccinini 10, Dijksma 2, Barun 27. N.e. Zannoni (L2). All. Fenoglio.

Battute errate: 4, vincenti 7. Muri: 15.

Foppapedretti Bergamo: Mori, Suelen (L), Partenio 15, Popovic 6, Guiggi 13, Venturini, Lo Bianco 1, Sylla 16, Skowronska 27. N.e. Gennaro, Cardullo, Paggi. All. Lavarini.

Battute errate: 11, vincenti 7. Muri: 10.

Durata set: 25’: 26’; 26’; 22’; 16’. Totale 115’.

di Mara Giurgola – Foto Fabio Cucchetti