Vittoria sofferta per la Yamamay nella partita di andata dei quarti di finale di Cev contro le tedesche dello Schweriner SC. La Yamamay, che ha dovuto schierare Havelkova in condizioni di salute precarie causa influenza (comunque buona la prestazione della ceca), vinto il primo set, dal secondo parziale ha cominciato a soffrire le battute dello Schweriner, che ha così recuperato lo svantaggio. Nel terzo la Yamamay, con Valeriano per De Luca, ha lottato e chiuso a proprio favore nel finale proprio con Havelkova, ricadendo poi nel quarto negli errori di ricezione che avevano caratterizzato anche il secondo set. Per le tedesche le centrali Jans e Thormann, ottimamente servite da Hanke, hanno fatto la differenza. Nel set finale la Yamamay non si è disunita, ha spezzato l'equilibrio con Crisanti ed Havelkova, chiudendo con tre muri consecutivi di Crisanti, Turlea e Kovacova.

Ritorno mercoledì 24 febbraio a Schwerin (GER), ore 19

I risultati delle partite di andata:

Rabita BAKU – Eczacibasi-Zentiva ISTANBUL 3-0
Yamamay BUSTO ARSIZIO – SCHWERINER SC 3-2
ROU Volei 2004 Tomis CONSTANTA – Uralochka NTMK EKATERINBURG 1-3
Dinamo PANCEVO – Crvena Zvezda BEOGRAD 0-3

Sala stampa:

Retzlaff: "Siamo contente ovviamente per quanto fatto, anche se abbiamo qualche rammarico nel quinto set. Ce la giocheremo da noi, dove avremo un palazzetto pieno di tifosi".

Aleksandersen: "Sono soddisfatto della prestazione delle ragazze, ma anche arrabbiato per alcune decisioni arbitrali a nostro sfavore, soprattutto nel finale di primo set. Comunque complimenti a Busto Arsizio, una squadra ottima. E' stato bello giocare e stare qui, vi aspettiamo settimana prossima da noi".

Valeriano: "E' vero, è stata ancora una volta una partita molto altalenante per noi, ma questa volta non abbiamo portato i momenti negativi fino in fondo, ma anzi abbiamo reagito e abbiamo vinto. Il ritorno sarà ancora più duro".

Parisi: "I problemi della squadra ci sono stati quando abbiamo sofferto in ricezione. Loro hanno battuto forzando molto, mi aspetto che lo facciano anche settimana prossima. Credo che però dobbiamo fare i complimenti alla squadra, che ha lottato e che si è presentata con una Havelkova che fino alle 19 pensavamo di non poter schierare".

La cronaca: la Yamamay parte forte proprio con Havelkova, che attacca di potenza e di fino, mura e tira forte al servizio fino all'8-6 (per lo Schweriner ok Pachale). La Yamamay si distrae e lo Scheriner supera con la centrale Thormann (8-9); Roll tiene il vantaggio (10-11), poi due punti di De Luca e un errore tedesco ribaltano lo score (13-11, tempo Schweriner). Valeriano dà una mano in rice e la coppia Turlea – De Luca allunga (15-12) e Crisanti fa suonare la sirena del 16-13; la cercatissima centrale Thormann suona la carica per lo Schweriner (18-17), l'ace di Retzlaff pareggia i conti (18-18 time-out Parisi). Havelkova realizza l'ace del 20-18 (tempo Scheweriner), ma le tedesche combattono e pareggiano con Pachale (20-20); nella battaglia finale Roll pareggia De Luca (22-22), Turlea affonda la pipe (23-22), Retzlaff spara out e il muro di Havelkova chiude 25-22.
Secondo set: partenza in salita per la Yamamay che sbaglia troppo in attacco favorendo i muri di Jans (2-5 tempo Parisi), l'ace di Roll e la schiacciata di Pachale allungano (2-7), Jans chiude il primo tempo del 4-8. Jans realizza l'ace del 4-9, Thormann tiene il +5 (6-11), un altro ace di Retzlaff fa 6-12. Havelkova fa male e De Luca attacca bene in lungolinea da posto 4 (11-14), ma lo Schweriner arriva al secondo tecnico a +4 (12-16). Sul 12-17 Parisi inserisce Valeriano per De Luca, due punti di Crisanti riportano sotto la Yama (14-17), Havelkova tiene viva la speranza (16-19). Turlea arriva a -2 (17-19 tempo Schweriner), ma Thormann tiene le distanze e il muro di Jans fa +4 (18-22 tempo Parisi). Pachale regala il 20-22, poi Jans trova tre set ball (21-24) e Roll chiude con un ace (21-25).
Terzo set: Parisi lascia in campo Valeriano e lo Scheriner parte ancora forte (1-3), ma Turlea pareggia e super con una tripletta (4-3); Havelkova realizza l'ace del 5-3 (tempo Schweriner), il servizio vincente di Thormann ripareggia (5-5); si procede a braccetto fino all'8-6 firmato Turlea (ancora dai 9 metri) e confermato da Valeriano (9-7). Roll accorcia con la pipe (9-8), Campanari allunga a muro (11-8), Havelkova sfrutta il buon servizio di Crisanti (12-8) ed attacca il +5 (13-8 tempo Schweriner). Il muro di Pachale e l'errore di Turlea riportano sotto le tedesche, ma la stessa Turlea rimedia subito e firma il 14-10 ed il successivo 15-11. Jans attacca il mani-out del 15-13, Campanari in primo tempo il 16-13. L'attacco di Hanke e il muro di Roll fanno chiamare tempo a Parisi (16-15), ma una doppietta di Crisanti tranquillizza la Yamamay (18-15); Pachale ci ritenta (18-17), così come Jans (19-18) e Roll (20-19). Pachale pareggia con un ace (20-20), ma la doppietta di Havelkova riporta in alto le farfalle (22-20); Roll attacca in rete la pipe (23-20), Fernandinha realizza l'ace del 24-20, Havelkova chiude 25-21.
Quarto set: l'avvio per la Yamamay è difficilissimo, con problemi in ricezione e con le tedesche scatenate a muro (1-6); Fernandinha mura a sua volta il 3-6, ma Jans firma il primo 3-8 per lo Schweriner. Crisanti, Campanari ed Havelkova provano il recupero (7-10), ma Thormann attacca e fa ace (8-13). Lo Schweriner è lanciato e approfitta con Jans di troppi regali bustocchi (9-16), Havelkova attacca con gran potenza la doppietta del 12-18, Thormann firma il 12-20 (tempo Parisi). Campanari e due ace di Fernandinha fanno 15-20, ma è uno degli ultimi sussulti del set per la Yamamay: Hanke  con due ace porta meritatamente le ospiti al tie-break (17-25). Quinto set: lo Schweriner parte forte con Jans e Roll (2-4), poi qualche errore tedesco rimette in corsa la Yamamay (5-5) e sale in cattedra Lucia Crisanti (7-6); dopo l'8-7 di Fernandinha uno scambio di regali dai 9 metri porta al 10-9, Roll tiene il pari (10-10). Havelkova affonda la pipe del 12-10 (tempo Schweriner), Crisanti mura il 13-10, Turlea sempre a muro il 14-10, Kovacova di nuovo a muro il 15-10 finale.

Il tabellino

Yamamay Busto Arsizio – Schweriner SC 3-2 (25-22, 21-25, 25-21, 17-25, 15-10)

Yamamay Busto Arsizio: Fernandinha 6, Valeriano 5, Kim, Turlea 20, Kovacova 1, Decordi, Campanari 8, Borri (L), Crisanti 10, De Luca 6, Havelkova 21. All. Parisi. Battute vincenti 6, errate 11. Muri: 10 (3 Havelkova).

Schweriner SC: Thomsen (L), Jans 19, Paul ne, Roll 13, Pachale 18, Retzlaff 7, Thormann 17, Kauffeldt, Kasperski, Hanke 7, Gutsche ne, Brandt. All. Aleksandersen. Battute vincenti 12, errate 12. Muri: 10.

Arbitri: Juan Pont – Antonio Vaz De Castro

Spettatori: 2044
Incasso: 5649 euro

Mercoledì 17 febbraio ore 18.30 local time

Dinamo Pancevo (SRB) – Crvena Zvezda Belgrado (SRB) 0 – 3 (16-25, 12-25, 15-25)

Mercoledì 17 febbraio ore 20.00 lt

Volei 2004 Tomis Costanza (ROU) – Uralochka-Ntmk Ekaterinburg (RUS) 1 – 3 (24-26, 25-27, 25-11, 21-25)

Giovedì 18 febbraio ore 17.00 lt

Rabita Baku (AZE) – Eczacibasi-Zentiva Istanbul (TUR) 3 – 0 (25-20, 27-25, 25-16)

Giovedì 18 febbraio ore 20.30

Yamamay Busto Arsizio – Schweriner SC (GER) 3 – 2 (25-22, 21-25, 25-21, 17-25, 15-10) Online comunicato stampa, commenti post gara e tabellino