Risultato Finale Coppa Italia Serie A1

Itas Diatec Trentino – Bre Banca Lannutti Cuneo 0-3 (17-25, 19-25, 22-25)

Verona risponde alla grande nella Finale di Coppa Italia. Il PalaOlimpia della città scaligera viene invaso da 5500 persone cha hanno assistito alla grandissima e spettacolare Finale del Trofeo Banca Popolare di Verona Coppa Italia di Serie A1 dove a festeggiare è la Bre Banca Lannutti Cuneo. La formazione di Alberto Giuliani ottiene un successo netto per 3 a 0 contro l’Itas Diatec Trentino tornando a vincere la Coppa Italia dopo l’ultima conquistata nella stagione 2005/06. MVP Sustenium dell’incontro è Nikola Grbic.

ITAS DIATEC TRENTINO – BRE BANCA LANNUTTI CUNEO 0-3 (17-25, 19-25, 22-25) – ITAS DIATEC TRENTINO: Kaziyski 13, Birarelli 3, Della Lunga, Juantorena 8, Vieira De Oliveira, Sala 6, Sokolov 3, Colaci (L), Stokr 11, Bari (L). Non entrati Leonardi, Zygadlo, Garcia Pires Ribeiro. All. Stoytchev. BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Mastrangelo 7, Henno (L), Parodi 11, Wijsmans 10, Grbic 1, Nikolov 12, Volkov 12. Non entrati Galic, Fortunato, Montagna, Carletti, Peda, Patriarca. All. Giuliani. ARBITRI: Cesare, Boris. NOTE – Spettatori 5500, durata set: 23′, 25′, 26′; tot: 74′.

E’ subito grandissimo spettacolo in un PalaOlimpia tirato a lucido per l’occasione. Ogni punto messo a segno è un boato dei sostenitori di Trento o di Cuneo. L’Itas trova il primo break con un muro di Sala su Wijsmans (7-5) ma alla prima pausa tecnica è la Bre Banca Lannutti ad essere avanti grazie all’ace di Grbic (7-7) e alla diagonale di Wout Wijsmans (7-8). Continua la serie di Grbic al servizio con Stoytchev costretto al time out dopo il gran muro di capitan Wijsmans su Stokr (7-10).Il turno dai nove metri del palleggiatore di Cuneo termina sul 8 a 13 quando Juantorena riesce a mettere il pallone a terra dopo l’errore di Stokr e due punti consecutivi del solito Wijsman ben servito da Grbic. Si scalda anche Nikolov che firma il muro del 9 a 16, poi arriva l’ace di Volkov per il 9 a 17 con Stoytchev che intanto manda in campo Sokolov per Stokr. Vantaggio rassicurante per la Bre Banca Lannutti Cuneo che raggiunge il 16 a 24 con un tapin di Mastrangelo dopo il servizio di Volkov. Sokolov annulla la prima palla set ma l’errore di Juantorena dai nove metri manda Cuneo sull’1 a 0 (17-25). Percentuali tutte a favore di Cuneo in questo primo parziale: 68% in attacco (71% di Wijsmans), 3 muri e 2 ace. Trento invece segna 5 errori in battuta, nessun ace, il 46% in attacco (80% per Kaziyski, 38% per Juantorena) e 2 muri.

Sokolov rimane in campo per Trento al posto di Stokr. Kaziyski è ispirato ad inizio set e Raphael ne approfitta più volte per chiamalo in causa (5-4). Parodi si esalta in difesa, Kaziyski latita sul contrattacco e il suo errore vale il 5 a 7 per Cuneo. Come nel set precedente la Bre Banca accelera al rientro in campo sempre sulla battuta di Grbic: muro di Nikolov su Kaziyski e punto messo a segno nell’azione successiva sempre dall’opposto bulgaro di Cuneo (6-10, cambio Trento con Stokr dentro per Sokolov). Proprio Stokr sigla il meno 2 (9-11), poi Kaziyski sfrutta con un pallonetto vincente la bella difesa di Colaci per il meno 1 (12-13). Come prima al rientro in campo dopo la pausa tecnica (14-16) c’è Grbic al servizio e Cuneo trova i punti numero 17, 18, 19 e 20 con un contrattacco di Wijsmans, due muri e la palla out di Stokr (14-20). L’Itas Diatec Trentino riduce le distanze con un muro di Sala su Wijsmans (16-20, tempo Giuliani). Lunga azione che premia la Bre Banca Lannutti Cuneo con Henno grande protagonista in difesa (17-22). Parodi in attacco regala il punto del 18-24 ed il finale è la fotocopia di quello precedente: Stokr annulla la prima palla set a Cuneo, Juantorena spara out il servizio ed è 2 a 0 Cuneo. Le percentuali: Trento attacca con il 42% (20% Juantorena, 45% Kaziyski e 40% Stokr), sbaglia 6 battute (zero ace) e mette a terra un solo muro. Cuneo attacca con il 48% (100% Mastrangelo, 50% Parodi e 40% Wijsmans), piazza 5 muri (3 di Volkov) e sbaglia 3 servizi.

Il terzo set inizia con Cuneo subito avanti alla prima pausa tecnica (6-8). L’Itas Diatec Trentino dimostra di esserci e capitan Kaziyski mette a segno un mani out per gli applausi del PalaOlimpia dopo un’azione prolungata (9-9, tempo Giuliani). Sorpasso Trento al rientro con un muro di Stokr su Parodi (10-9). Juantorena si trasforma in palleggiatore per un’azione servendo una gran palla a Kaziyski (13-12) ma Cuneo risponde con un primo tempo e l’ace a seguire di Mastrangelo (13-14). Ancora avanti Trento con a segno Stokr per il 16 a 15. Si prosegue con un punto a punto emozionate fino al time out chiesto da Stoytchev dopo l’ace di Nikolov (18-19). Muro di Wijsmans su Stokr per il 19 a 21 e straordinario Parodi, oltre che in attacco, anche in ricezione a contenere le bordate di Trento (21-23 primo tempo di Volkov e tempo Stoytchev). Grbic serve a Volkov il primo tempo che vale il 22 a 24 e alla prima occasione Cuneo chiude i conti con un gran servizio di Wijsmans e l’errore a seguire di Stokr in attacco (22-25). Cuneo vince il Trofeo Banca Popolare di Verona Coppa Italia di A1. Le percentuali totali a fine match: 10 muri per Cuneo, 57% in attacco (59% Parodi, 53 Wijsmans e 100% Volkov) e 6 ace. Trento chiude con 6 muri, 47% in attacco (52% Kaziyski 44 Juantorena e 37% Stokr) e 0 ace.

Alberto Giuliani (allenatore Bre Banca Lannutti Cuneo): “E’ una sensazione bellissima e lo è per due motivi: abbiamo vinto la Coppa Italia e ci siamo assicurati un posto alla prossima CEV Champions League. Quella di oggi è stata una prestazione maiuscola”.

Simone Parodi (Bre Banca Lannutti Cuneo): “Non mi aspettavo di chiudere questa pratita in poco più di un’ora, siamo molto soddisfatti della nostra prestazione e abbiamo espresso il nostro miglior gioco dall’inizio alla fine”.

Wout Wijsmans (Bre Banca Lannutti Cuneo): “Tutti ci dicevano che siamo un squadra di vecchietti, invece, abbiamo dimostrato di essere una formazione davvero tosta. Sono orgoglioso di vestire questa maglia e di giocare in questo gruppo. Adesso dobbiamo pensare a un passo alla volta, mettiamo da parte la Coppa Italia e concentriamoci sul campionato e sulla CEV Champions League”.

Hubert Henno (Bre Banca Lannutti Cuneo): “Chi gioca si aspetta sempre una vittoria, ma personalmente non me pensavo fosse così netta. La nostra prestazione di oggi è stata mostruosa soprattutto se pensiamo che ieri abbiamo disputato cinque lunghi set. Oggi abbiamo sconfitto una grande squadra,  e voglio dedicare questa vittoria a mio figlio, che al termine della partita di ieri si era messo a piangere per la tensione, e poi a tutta la mia famiglia”.

Matey Kaziyski (Itas Diatec Trentino): “Non so spiegarmi perché commettiamo così tanti errori quanto giochiamo contro Cuneo. Non siamo riusciti a esprimere il nostro gioco, anzi abbiamo commesso tanti, troppi errori e li abbiamo pagati cari”.

Osmany Juantorena (Itas Diatec Trentino): “Ogni volta che giochiamo contro Cuneo c’è la voglia di dimostrare di essere i più forti e lo facciamo mettendo in pratica un gioco esclusivamente fatto di forza fisica, ma la pallavolo è soprattutto testa e loro sotto questo aspetto sono stati più bravi di noi e hanno meritato la vittoria”.

Emanuele Birarelli (Itas Diatec Trentino): “Loro sono scesi in campo con un approccio decisamente migliore rispetto al nostro. Hanno battuto meglio e ricevuto altrettanto bene i nostri servizi e questo ha fatto sì che acquistassero una maggiore sicurezza. Hanno giocato meglio di noi e si sono meritati questa vittoria”.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA SERIE A1:

1978/79 Panini Modena

1979/80 Panini Modena

1980/81 Edilcuoghi Sassuolo

1981/82 Santal Parma

1982/83 Santal Parma

1983/84 Bartolini Bologna

1984/85 Panini Modena

1985/86 Panini Modena

1986/87 Santal Parma

1987/88 Panini Modena

1988/89 Panini Modena

1989/90 Maxicono Parma

1990/91 Il Messaggero Ravenna

1991/92 Maxicono Parma

1992/93 Sisley Treviso

1993/94 Daytona Modena

1994/95 Daytona Las Modena

1995/96 Alpitour Traco Cuneo

1996/97 Las Daytona Modena

1997/98 Casa Modena Unibon

1998/99 Tnt Alpitour Cuneo

1999/00 Sisley Treviso

2000/01 Lube Banca Marche Macerata

2001/02 Noicom Brebanca Cuneo

2002/03 Lube Banca Marche Macerata

2003/04 Sisley Treviso

2004/05 Sisley Treviso

2005/06 Bre Banca Lannutti Cuneo

2006/07 Sisley Treviso

2007/08 Lube Banca Marche Macerata

2008/09 Lube Banca Marche Macerata

2009/10 Itas Diatec Trentino

2010/11 Bre Banca Lannutti Cuneo