A pochi giorni dall’ inizio dei play off, una mini-intervista con il medico sociale della Scavolini, Alfredo Bressan, che fa il punto della situazione sulle condizioni della squadra.
COME GIUDICHI L’ANNATA?
Anche quest’anno la Scavolini Volley ha centrato l’obbiettivo dei Play-off a conferma della sua vocazione a squara di vertice.
DAL PUNTO DI VISTA MEDICO COME E’ ANDATA?
Dal punto di vista prettamente sanitario la giovane età media della squadra  ha in questo caso giocato a favore, non evidenziandosi ad oggi grossi problemi.
E DAL PUNTO DI VISTA ATLETICO?
Per quel che riguarda l’ aspetto prestazionale e puramente atletico è ormai nota a tuti coloro che seguono la squadra, la facilità con cui le ragazze sono giunte a disputare numrose gare da oltre due ora ciascuna vincendone tra l’altro sette ai vantaggi  ed arrivando alla fine in condizioni fisico-atletiche di relativa freschezza in antitesi alla evidente difficoltà di talune nostrte avversarie.
LE RAGAZZE SEMBRANO INFATTI IN SPLENDIDA FORMA FISICA ANCHEDOPO BATTAGLIE INTERMINABILI, MA COME FATE?
Le ottime condizioni fisico-prestazionali delle nostre atlete alla fine di questi lunghi incontri sono sicuramente dovute oltre che alla giovane età media della squadra anche al meticoloso lavoro svolto in sala pesi dal nostro preparatore Prof. Chittolini Gianpaolo e dall’ allenatore Prof. Pedullà e dal suo aiuto Dagioni in palestra tecnica ma anche dalle attenzioni a cui sono sottoposte le atlete da parte del nostroBiologo-Nutrizionista Dott. Alexander Bertuccioli il quale monitorizza per tutta la stagione le ragazze sotto il profilo antropometrico personalizzando per ognuna di loro un regime alimentare specifico.
ANCHE LA SCAVOLINI FA INTEGRAZIONE SPECIFICA SPORTIVA?
Oltre a tutto quello che è stato detto prima, io stesso occupandomi specificatamente di Fitoterapia in accordo con il Dott. Bertuccioli e in collaborazione con il Direttore Scentifico di una serissima ditta farmaceutica il Dott. Francesco Di Pierro  abbiamo messso a punto un protocollo di integrazione alimentare utilizzando prodotto di altissimo standard qualitativo, tale integrazione si rende ormai assolutamente necessaria in qualsiasi sport di alto livello a causa dei ritmi stressanti a cui oggi gli atleti sono chiamati.
E’ VERO CHE FATE ANCHE DELLA RICERCA IN QUESTO SENSO?
Si,  due anni infatti stiamo utilizzando QUESTI formulati di Biofarmaceutica di altissimo livello qualitativo e stiamo altresì contribuendo allo sviluppo e ricerca di nuovi prodotti per il mondo dello sport  assieme ad altre GRANDI società sportive come la LAZIO E TORINO CALCIO, LIVORNO BASKET ECC e  che ci hanno permessso già l’anno scorso di raccogliere dati di notevole interesse scentifico tra cui i nostri, pubblicati anche su riviste di interesse internazionale come NUTRAFOODS e anche quest’ anno stiamo ultimando un importante ricerca per la valutazione del fondamentale rapporto Cortisolemia/prestazione atletica  i cui dati verranno elaborati e pubblicati anch’essi entro l’anno.