Se c’era un modo per rendere ancora più indecisa questa stagione di vivo Serie A1 Femminile, le squadre l’hanno trovato. In coda alla classifica succede di tutto, con Trento che rimonta una pazza partita a Casalmaggiore e Perugia che non lascia scampo a Vallefoglia, mentre Bergamo lascia a zero e senza possibilità di reazione Roma. Tre risultati che cambiano le prospettive per tutte e sei le squadre, ora raccolte in soli tre punti: Vallefoglia e Casalmaggiore a 19, Perugia 17 e addirittura Roma, Bergamo e Trento a pari merito con 16. In zona playoff Chieri ha sprecato il vantaggio perdendo le ultime due partite, quella di questa settimana contro Firenze che si piazza a -1 dalle piemontesi come Cuneo. Davanti, nei due big match di giornata, Novara prosegue il momento d’oro e fa suo il derby del Ticino contro Busto Arsizio, mentre Conegliano rialza la testa e vince 3-1 contro Scandicci.

Ancora un successo per la Igor Gorgonzola Novara di Stefano Lavarini, che prolunga la propria striscia positiva superando per 3-1 al Pala Igor anche la Unet E-Work Busto Arsizio, al termine di un match in equilibrio solo nel secondo parziale e controllato, per il resto, dalle azzurre. Zanzare che danno seguito alla bella prestazione contro Conegliano, approfittando anche della defezione della regista Poulter per le bustocche, che si aggrappano a Gray, autrice di 19 punti. Sugli scudi per le padrone di casa una stellare Caterina Bosetti, trascinatrice delle sue e premiata con merito MVP dell’incontro anche grazie alle sue 20 realizzazioni, che hanno accompagnato i 15 punti di una sempre solida Karakurt. Queste le parole di Micha Hancock per Novara:  “Stiamo lavorando sodo in palestra e questa serie positiva è importante, anche perché sono arrivati successi contro avversari molto forti. Busto ha difeso tanto, noi abbiamo dovuto trovare la giusta lucidità e pazienza e poi abbiamo alzato il ritmo nella seconda parte del match, trovando anche picchi importanti nel quarto set“. Così invece coach Musso“Sarebbe stata difficile anche con Jordyn e noi l’abbiamo resa ancora più complicata perché non abbiamo fatto quello che abbiamo preparato. Dovevamo pensare a fare qualcosa in più del solito. Nel primo set abbiamo sbagliato tanto a partire dal servizio, mentre nel secondo, appena abbiamo iniziato a fare qualcosa di più, Novara è andata in difficoltà. Poi la Igor è una grande squadra e alla lunga le grandi giocatrici che hanno, come Caterina e Karakurt, sono venute fuori”. 

Non bastano i 21 punti di Rahimova e i 19 di Shcherban, oltre ai 4 muri personali di White, per permettere alla Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore di ripetere la prestazione della settimana scorsa contro Monza; è la Delta Despar Trentino ad uscire vincitrice dal PalaRadi al tie-break. Le rosa sono crollate proprio sul momento decisivo dell’incontro, dopo aver ben giocato e vinto i primi due parziali: la reazione delle ragazze di coach Bertini è stata veemente e ha permesso di conquistare i successivi tre set e portare a casa due importantissimi punti in uno scontro diretto cruciale. Lato Trento protagoniste dell’impresa l’ottima Rivero con 22 punti e una superlativa Piani, MVP grazie ai 25 punti segnati a referto. Proprio l’opposta trentina commenta a fine partita: “Questa vittoria per noi è come acqua fresca, ci abbiamo provato tentando il tutto e per tutto tirando fuori la nostra fame…ma soprattutto ci siamo divertite”. Lato Casalmaggiore, dispiaciuta Guidi: “Ormai siamo diventate delle habituées del tie-break, stavolta però non siamo riuscite a mettere in campo tutto. Loro si sono dimostrate più affamate e sono riuscite a fare loro la partita”

Missione aggancio compiuta per una Volley Bergamo 1991 bella e concreta, che non lascia scampo all’Acqua & Sapone Roma Volley Club chiudendo in tre set lo scontro diretto. Un successo che permette alle orobiche di fare un balzo di tre punti in classifica, agganciando proprio l’avversaria di turno e riaprendo la corsa salvezza. Una Lanier inarrestabile (MVP con 26 punti, di cui 3 a muro), una Butigan perfetta in attacco (6, 100%), una Loda efficace e la determinazione di gruppo sono i principali ingredienti che hanno condotto la squadra di mister Micoli alla vittoria, con le giallorosse aggrappate ancora una volta alle belle prestazioni di Klimets (16 punt) e Stigrot (17 punti), non sufficienti però per ribaltare l’inerzia del match. Di poche parole una felice Lanier“Abbiamo finalmente trovato la nostra strada e l’abbiamo tenuta dall’inizio alla fine: è stata una bella vittoria, che ci dà tanta energia”. Amareggiata invece la Cecconato: È stata una partita lottata punto su punto, ma c’è molto rammarico del risultato. Volevamo portare a casa il bottino pieno, che era importante per entrambe. Purtroppo non siamo riuscite a strappare nemmeno un punto, abbiamo lottato però bisognava fare qualcosa di più su tutti i fondamentali”.

Ancora punti preziosi per la Bartoccini-Fortinfissi Perugia che tra le mura amiche del PalaBarton supera in quattro set la Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia. Successo fondamentale per una corsa salvezza sempre più intricata viste le vittorie di Bergamo e Trento negli altri scontri diretti di giornata. Vallefoglia ha provato a rientrare in gioco dopo il primo set perso, vincendo il secondo parziale, ma i tredici punti di Newcombe e Bjelica non sono bastati per contrastare la buona pallavolo messa in campo dalle maglie nere e concretizzatasi con i 16 punti dell’MVP Havelkova e i 15 di Guerra, che poi ha dichiarato: “Sono molto orgogliosa della mia squadra perché sapevamo bene quanto questa partita fosse importante. Siamo scese in campo molto concentrate e determinate, abbiamo dato il massimo su ogni pallone, quindi sono molto orgogliosa e felice per questi tre punti che sono essenziali per noi”. Per le urbinati è invece l’ex Cecconato a rilasciare un commento: “Siamo partite molto contratte, il primo set praticamente non abbiamo giocato, ci sono stati molti errori in battuta ed altri gratuiti che potevamo evitare. Di positivo c’è che siamo cresciute durante la partita, ma in generale la nostra prestazione è stata altalenante, il nostro assetto è cambiato per via degli infortuni quindi dobbiamo lavorare per trovare la miglior quadra. Perugia ha fatto un’ottima partita ma penso che noi abbiamo fatto regali che non ci possiamo permettere“.

La maledizione è finita: Il Bisonte Firenze riesce finalmente a trovare la prima vittoria a Palazzo Wanny vincendo 3-1 contro la Reale Mutua Fenera Chieri. Il risultato premia meritatamente la squadra di Bellano che, in una giornata no del suo principale terminale d’attacco Nwakalor, sfodera un’eccellente prova di squadra. Non altrettanto si può dire delle ragazze di Bregoli che giocano una partita a intermittenza, senza mai riuscire a trovare la continuità necessaria per contrastare le padrone di casa che si aggiudicano primo, secondo e quarto set. Il premio di MVP va a Enweonwu che mette a segno 21 punti. Spiccano in casa Firenze anche i 30 punti messi complessivamente a segno dalla coppia centrale BelienGraziani. Dall’altra parte della rete la miglior realizzatrice è Grobelna, autrice di 22 punti. Così a fine partita Massimo Bellano“Siamo tutti contenti e dedichiamo a Wanny questa prima vittoria, quella più bella la metteremo a segno quando ci sarà anche lui qui con noi. In questo momento riusciamo a tenere meglio il punto a punto facendolo con più lucidità e convinzione per cui questo è molto importante. Abbiamo ancora sei gare da giocare e le dobbiamo affrontare con attenzione e determinazione per preparare bene il finale di stagione, ci interessa arrivare a primavera nella maniera migliore per giocare le partite decisive con tutta la qualità che possiamo esprimere”. Elena Perinelli ha invece dichiarato: “Siamo in un momento un po’ di difficoltà. Sapevamo che loro sono una squadra giovane, che lotta sempre, difende tanto, e ha terminali d’attacco importanti. Hanno giocato una bella partita e hanno fatto quello che ci aspettavamo, noi invece abbiamo sbagliato troppo”.

È servito un set alla Prosecco DOC Imoco Conegliano per mettere da parte la sconfitta di mercoledì contro Novara e ripartire con il gioco e la qualità che ha sempre contraddistinto la squadra di mister Santarelli. Dopo infatti aver ceduto nella prima frazione contro la Savino Del Bene Scandicci, le pantere hanno messo la quinta e non si sono più voltate indietro, vincendo i successivi tre parziali e chiudendo i giochi in quattro set. Incontro comunque molto equilibrato, e che ha visto le toscane rispondere sempre punto a punto rimanendo in partita, ma la concretezza delle gialloblu ha avuto il sopravvento, merito anche di una Egonu da 27 punti e di una Sylla sul pezzo con 9 punti, tanto lavoro sporco e premio di MVP. Per Scandicci Antropova top scorer con 19 punti, bene anche Pietrini con 16. Così mister Barbolini a fine match: “Penso che abbiamo giocato una buona partita, nella quale siamo stati avanti spesso. Purtroppo nei momenti importanti siamo mancati un po’ in attacco, e questo è un po’ il problema che abbiamo quando incontriamo queste grosse squadre. Abbiamo fatto un gran lavoro in difesa, abbiamo battuto molto bene, ma abbiamo pagato in attacco ed a muro. Loro hanno sbagliato di più nel primo set, ma poi hanno giocato alla grande ed a noi va il merito di aver giocato sempre punto a punto”.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare del Campionato di Serie A1 – anche quelle trasmesse su Rai Sport e Sky Sport – sono disponibili in live streaming su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.

vivo SERIE A1 FEMMINILE
9^ GIORNATA DI RITORNO
Sabato 5 marzo ore 20:45 (Rai Sport + HD e VBTV)
Vero Volley Monza – Bosca S.Bernardo Cuneo 3-0 (25-23 25-21 25-20)
Domenica 6 marzo ore 17:00 (VBTV)
Igor Gorgonzola Novara – Unet E-Work Busto Arsizio 3-1 (25-18 20-25 25-18 25-12)
Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore – Delta Despar Trentino 2-3 (25-18 25-21 22-25 18-25 10-15)
Volley Bergamo 1991 – Acqua & Sapone Roma Volley Club 3-0 (25-23 31-29 25-19)
Bartoccini-Fortinfissi Perugia – Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 3-1 (25-14 22-25 25-18 25-23)
Il Bisonte Firenze – Reale Mutua Fenera Chieri 3-1 (25-23 25-18 19-25 25-22)
Domenica 6 marzo ore 19:30 (Sky Sport Arena e VBTV)
Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano – Savino Del Bene Scandicci 3-1 (20-25 25-22 25-21 25-22)

I TABELLINI
IGOR GORGONZOLA NOVARA – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-18 20-25 25-18 25-12) – IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 3, Bosetti 20, Chirichella 9, Karakurt 15, Daalderop 12, Washington 11, Fersino (L), Montibeller 2, Herbots 1, D’odorico, Battistoni. Non entrate: Bonifacio, Imperiali (L), Costantini. All. Lavarini. UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Olivotto 4, Mingardi 11, Bosetti 6, Stevanovic 7, Monza 2, Gray 19, Zannoni (L), Ungureanu 2, Herrera Blanco. Non entrate: Colombo, Bressan, Battista. All. Musso. ARBITRI: Carcione, Curto. NOTE – Spettatori: 1400, Durata set: 23′, 31′, 25′, 21′; Tot: 100′. MVP: Bosetti.

VBC TRASPORTI PESANTI CASALMAGGIORE – DELTA DESPAR TRENTINO 2-3 (25-18 25-21 22-25 18-25 10-15) – VBC TRASPORTI PESANTI CASALMAGGIORE: Bechis 2, Shcherban 19, White 13, Rahimova 21, Szucs 8, Guidi 3, Carocci (L), Malual 3, Braga 3, Di Maulo, Mangani. Non entrate: Zambelli, Ferrara (L). All. Volpini. DELTA DESPAR TRENTINO: Rivero 22, Botarelli 2, Piani 25, Nizetich 8, Rucli 13, Raskie 4, Moro (L), Mason 8, Stocco, Quiligotti (L). Non entrate: Berti, Furlan. All. Bertini. ARBITRI: Frapiccini, Mattei. NOTE – Spettatori: 1335, Durata set: 23′, 25′, 31′, 24′, 16′; Tot: 119′. MVP: Piani.

VOLLEY BERGAMO 1991 – ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB 3-0 (25-23 31-29 25-19) – VOLLEY BERGAMO 1991: Di Iulio 1, May 2, Butigan 9, Lanier 26, Loda 15, Schoelzel 2, Faraone (L), Cagnin 5, Ogoms 2, Cicola (L). Non entrate: Borgo, Turla’. All. Micoli. ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Arciprete 4, Trnkova 5, Bugg 3, Stigrot 17, Cecconello 2, Klimets 16, Venturi (L), Rebora 1, Pamio. Non entrate: Bucci, Decortes, Avenia. All. Mafrici. ARBITRI: Braico, Rossi. NOTE – Spettatori: 865, Durata set: 25′, 33′, 23′; Tot: 81′. MVP: Lanier.

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA – MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-1 (25-14 22-25 25-18 25-23) – BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 16, Bauer 7, Diop 8, Guerra 15, Melandri 10, Bongaerts 2, Sirressi (L), Galkowska 7, Provaroni, Guiducci, Nwakalor, Melli. Non entrate: Rumori (L). All. Cristofani. MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Newcombe 13, Jack-kisal 8, Berasi 1, Carcaces 9, Mancini 6, Bjelica 13, Cecchetto (L), Kosareva 3, Alanko 1, Botezat 1, Tonello. Non entrate: Fiori (L). All. Bonafede. ARBITRI: Canessa, Luciani. NOTE – Spettatori: 450, Durata set: 22′, 26′, 25′, 31′; Tot: 104′. MVP: Havelkova.

IL BISONTE FIRENZE – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1 (25-23 25-18 19-25 25-22) – IL BISONTE FIRENZE: Van Gestel 12, Belien 18, Cambi 6, Enweonwu 21, Graziani 12, Nwakalor 8, Panetoni (L), Lapini, Bonciani, Sylves, Knollema. Non entrate: Golfieri (L), Diagne. All. Bellano. REALE MUTUA FENERA CHIERI: Mazzaro 9, Grobelna 22, Cazaute 6, Alhassan 4, Bosio, Villani 11, De Bortoli (L), Perinelli 8, Weitzel 8, Karaoglu 1, Armini (L), Bonelli, Frantti. Non entrate: Guarena. All. Bregoli. ARBITRI: Caretti, Dell’Orso. NOTE – Spettatori: 446, Durata set: 25′, 22′, 28′, 27′; Tot: 102′. MVP: Panetoni.

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-1 (20-25 25-22 25-21 25-22) – PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Egonu 27, Courtney, De Kruijf 6, Wolosz 3, Plummer 19, Folie 12, De Gennaro (L), Sylla 9, Caravello, Frosini. Non entrate: Fahr (L), Vuchkova, Omoruyi, Gennari. All. Santarelli. SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Alberti 10, Antropova 19, Pietrini 16, Silva Correa 2, Malinov 1, Zilio Pereira 10, Castillo (L), Lubian 7, Lippmann 2, Sorokaite, Camera. Non entrate: Napodano (L), Bartolini, Angeloni. All. Barbolini. ARBITRI: Piana, Pozzato. NOTE – Spettatori: 3031, Durata set: 25′, 28′, 28′, 32′; Tot: 113′. MVP: Sylla.

LA CLASSIFICA 
Vero Volley Monza 53 (17-5); Igor Gorgonzola Novara 52 (18-2); Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano 51 (18-3); Savino Del Bene Scandicci 47 (17-5); Unet E-Work Busto Arsizio 44 (14-8); Reale Mutua Fenera Chieri 30 (10-10); Il Bisonte Firenze 29 (10-10); Bosca S.Bernardo Cuneo 29 (10-12); Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 19 (6-15); Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore 19 (6-15); Bartoccini-Fortinfissi Perugia 17 (5-13); Acqua & Sapone Roma Volley Club 16 (6-15); Volley Bergamo 1991 16 (5-15); Delta Despar Trentino 16 (4-18).
*Punti (Vinte-Perse)

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA
12^ GIORNATA DI ANDATA
Mercoledì 9 marzo ore 20:30 (VBTV)

Volley Bergamo 1991 – Il Bisonte Firenze

1^ GIORNATA DI RITORNO
Mercoledì 9 marzo ore 20:30 (VBTV)

Bartoccini-Fortinfissi Perugia – Reale Mutua Fenera Chieri

10^ GIORNATA DI RITORNO
Sabato 12 marzo ore 20:30 (Rai Sport + HD e VBTV)

Savino Del Bene Scandicci – Acqua & Sapone Roma Volley Club
Domenica 13 marzo ore 17:00 (VBTV)
Bartoccini-Fortinfissi Perugia – Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano
Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia – Igor Gorgonzola Novara
Unet E-Work Busto Arsizio – Delta Despar Trentino
Bosca S.Bernardo Cuneo – Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore
Il Bisonte Firenze – Vero Volley Monza
Domenica 13 marzo ore 19:30 (Sky Sport Arena e VBTV)
Reale Mutua Fenera Chieri – Volley Bergamo 1991

vivo Serie A2 Femminile
Busto si prende il fattore campo,
Olbia a rischio playout

Vincono sia Brescia che Macerata nel girone A
Nel girone B successi per Pinerolo, Albese, Montecchio e Martignacco
Ultima giornata di vivo Serie A2 Femminile che però non finirà stasera, a causa di diversi recuperi causa Covid che ancora mantengono l’incertezza sulla graduatoria finale. Nel girone A, Brescia non lascia scampo a Sassuolo ma non ottiene il fattore campo nello spareggio Promozione perché nel girone B Pinerolo non ha problemi contro Modica. Macerata si conferma seconda mettendo nei guai Olbia, che dovrà attendere i recuperi di Ravenna e Marsala per considerarsi salva, attesa che coinvolgerà anche Busto Arsizio, al momento terza grazie al successo su Sant’Elia, ma con S.Giovanni che deve recuperare una partita. Nel girone B, Martignacco supera Soverato 3-1 ed effettua il sorpasso in classifica, Montecchio regola agilmente il Club Italia così come Albese ha la meglio su Catania.

GIRONE A
Nonostante il fattore campo della finale promozione tra Pinerolo e Brescia sia ormai deciso in favore delle piemontesi, che hanno sconfitto Modica ultima in classifica per 3-0, la Banca Valsabbina Millenium Brescia scende in campo contro le Green Warriors Sassuolo con la fame e l’aggressività che hanno contraddistinto il resto della stagione. Nonostante la situazione di emergenza che ha costretto al riposo Cvetnic e Bianchini, le subentranti non lasciano nulla al caso, sfruttando appieno l’occasione concessa. Tra le migliori, infatti, c’è la giovanissima Blasi che sfodera una prestazione maiuscola sia in difesa sia in attacco. Notevole apporto anche di Sironi, che nel solo primo set ha messo a terra 9 palle-punto. Per le neroverdi, che in attesa del risultato di S.Giovanni concludono la stagione regolare la quinto posto, bene la solita Gardini con 20 punti. Al termine della partita, questo il commento di Coach Venco: “Cinque giornate fa ci siamo dati un obiettivo, accedere ai play off, e lì abbiamo fatto tre belle partite, intense e portate a casa. Poi quando abbiamo avuto la certezza matematica dei playoffs, ci siamo un pochino spente ed abbiamo smesso di giocare fino alla morte. Quella di oggi in particolare è stata non giocata: al di là delle assenze vere e proprie, anche in campo eravamo assenti. Adesso vediamo di recuperare un po’, riposiamo qualche giorno e ricarichiamo le pile e vediamo se riusciamo a fare uno sprint nei play off”. “Sono molto contenta della prestazione di squadra – ha commentato Sophie Andrea Blasi al termine dell’incontro – Abbiamo giocato molto bene e siamo riuscite ad imporre il nostro gioco sin dall’inizio. All’andata con loro non avevamo fatto una delle nostre migliori gare. Sono molto felice anche della mia prestazione e di essere stata in campo dal primo minuto; ho dato tutto quello che potevo. Siamo contente della vittoria, ora penseremo alla finale dei playoff!”.

Termina con un 3-1 la regular season della CBF Balducci HR Macerata, che batte tra le mura amiche la Volley Hermaea Olbia. Squadra sarda che cerca l’approccio aggressivo ma non riesce a mantenere la giusta continuità nella pressione d’attacco (nonostante i 18 punti di Renieri), favorendo a gioco lungo l’ottimo lavoro di muro-difesa delle padrone di casa. Ottimo lavoro a muro nel primo e quarto set per la formazione di casa, con Pizzolato sugli scudi (5 muri vincenti) in un match caratterizzato dalle belle prestazioni dei liberi Caforio ed in particolare Bresciani (MVP, grandi difese impreziosite da un punto con un tocco astuto di seconda). Valore aggiunto offensivo per Macerata le ottime prestazioni dell’opposta Malik (top scorer con 22 punti) e le schiacciatrici Fiesoli (16) e Michieletto (14). “Oggi di sicuro il contributo che più ci è mancato è stato in attacco – ha dichiarato Dino Guadalupi, allenatore dell’Hermaea Olbia – Solo in alcuni momenti abbiamo trovato delle soluzioni, poi è stato il loro muro-difesa a farla da padrone. Sapevamo che questa è una squadra molto forte, non siamo riusciti a scalfire loro certezze. Nel set vinto abbiamo fatto bene un po’ tutto ma per il resto della gara abbiamo subito dei parziali ampi da cui non siamo riusciti ad uscire”. “Dopo quello che era successo a Brescia era molto importante portare a casa la vittoria, soprattutto giocando in un certo modo – ha commentato Michele Carancini, secondo allenatore della CBF Balducci – Sarà molto importante in vista dei Play Off della settimana prossima. Sapevamo che Olbia è una squadra da affrontare con grande attenzione. Non si può mai concedere nulla perché se le fai giocare è una squadra molto pericolosa. Siamo stati bravi a rimanere lucidi e a portare a casa la partita”.

Bastano 70 minuti alla Futura Volley Giovani Busto Arsizio per avere ragione della Assitec Volleyball Sant’Elia e conquistare il terzo successo consecutivo in campionato: il 3-0 piazzato nell’ultima giornata di regular season determina anche la certezza del vantaggio campo nella prima serie playoff, nonostante la posizione in classifica non sia ancora definita a causa del rinvio del match tra San Giovanni in Marignano e Marsala. Busto, al momento al terzo posto in attesa dei recuperi, deve ringraziare soprattutto una super Bici da 22 punti, mentre Sant’Elia non ha nessuna giocatrice in doppia cifra. Così Giuditta Lualdi per le bustocche: “Sono contentissima perché veniamo da 3 vittorie di fila, ci servivano all’umore e alla situazione tattica della squadra. Ci prendiamo del tempo per riposare e per mettere a punto diverse situazioni che stiamo sviluppando; siamo pronte ora ad affrontare un nuovo campionato e abbiamo l’obiettivo di arrivare in fondo, non dobbiamo nasconderci”. Dispiaciuto mister Giandomenico: “E’ stata la fotocopia dell’andata, Busto ha dimostrato il suo potenziale e sapevamo della forza offensiva delle nostre avversarie; abbiamo tenuto testa molto bene ma la differenza in attacco si è sentita. Siamo arrivati con l’idea di spingere al massimo e di provarci, abbiamo offerto una prestazione dignitosa ma ha vinto la squadra con le maggiori potenzialità”.

GIRONE B
Non c’è partita per l’Egea Pvt Modica, sconfitta in casa dalla capolista Eurospin Ford Sara Pinerolo trascinata da una perfetta e inarrestabile Zago (21 punti per lei). Il servizio delle ospiti mette subito in difficoltà la ricezione modicana, ma in tutti i fondamentali il divario è importante. Nel primo set il parziale lascia subito intuire quale sarà l’andamento del match (3-8, 12-16, 13-21), e così come un copia e incolla il secondo set. La reazione delle padrone di casa arriva nella terza frazione, ma le 6 lunghezze di Pinerolo (15-21) sono uno strappo difficile da ricucire e il match si conclude 19-25 e 0-3 per le pinelle, che ottengono matematica anche il fattore campo nello spareggio Promozione contro Brescia. Per le siciliane, una settimana di allenamenti per preparare le gare di play-out contro le avversarie del girone A.

Servivano tre punti alla Tecnoteam Albese Volley Como per il sogno del quarto posto e tre punti sono arrivati dopo una gara in controllo contro la Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania. Partita ben giocata da Albese che porta a casa un tondo successo (0-3) che consente alle ragazze di Mucciolo di restare aggrappate al miglior piazzamento possibile nella prima stagione in A2. Gara non facile, ma che la Tecnoteam ha girato a proprio favore dopo un primo set punto a punto. Le siciliane si fermano quindi a 16 punti, in una posizione di mezzo nella prossima Pool Retrocessione e in cui servirà una versione migliore della squadra per sperare nella salvezza. Il tecnico Mauro Chiappafreddo al termine commenta così il match: “Sapevamo di affrontare una formazione che aveva sia la forza del gruppo sia alcune individualità importanti. Purtroppo non siamo riuscite ad esprimere il nostro gioco, neanche nel primo set, si vedeva che stasera mancava qualcosa”. 

La Itas Ceccarelli Group Libertas Martignacco conclude nel migliore dei modi la stagione regolare. Nell’ultima di ritorno, la truppa di coach Marco Gazzotti supera 3-1 (25-21, 25-23, 8-25, 25-21) la Ranieri International Soverato e lo scavalca in classifica chiudendo al sesto posto. Nei play-off incrocerà la terza del girone A, ovvero una tra Busto Arsizio e S.Giovanni mentre le calabresi si dovranno scontrare con la temibile Macerata. Molto bene Cortella con 16 punti per le padrone di casa, mentre per le ospiti non bastano i 17 di Foucher e i 15 di Badalamenti e Gabbiadini.

Al Pala Collodi l’Ipag Sorelle Ramonda Montecchio ribalta il risultato dell’andata e conquista una vittoria per 3-0 contro il Club Italia Crai. Il match disputato ha visto le giovani della formazione federale protagoniste di una prestazione opaca e non in grado di mettere in difficoltà le avversarie, mentre le venete hanno giocato sul velluto anche grazie ai 17 punti firmati Mazzon. La squadra di Amadio dovrà ora vedersela contro Talmassons nel recupero della penultima giornata di ritorno per capire se avrà o meno il fattore campo nei playoffs, mentre le azzurrine dovranno giocare per la salvezza partendo comunque da un buon punteggio.  “E’ stata una partita molto importante – dice Ivana Jeremic e sapevamo che quando siamo arrivate in campo avremmo dovuto dare il massimo soprattutto perché siamo a fine stagione e crediamo di aver fatto un buon lavoro. Siamo state brave soprattutto con la battuta, mandando la loro ricezione fuori giri e per questo è stato più semplice giocare. Ora dobbiamo affrontare Talmassons e credo che anche con loro sia tutto possibile e dopo questa partita giocheremo con più tranquillità”. Così mister Mencarelli: “Quello di stasera è un risultato che non mi stupisce, forse comincia a subentrare un po’ di stanchezza, un po’ di proiezione agli impegni con le Nazionali giovanili che ci aspettano a breve. E’ una partita in linea con il nostro periodo: un po’ al di sotto del nostro standard. Abbiamo trovato un avversario determinato, più di quello che ricordavamo della partita di andata. Questo spiega i meriti di Montecchio e l’andamento insufficiente della nostra partita. In una gara incorrono tanti fattori. Oggi siamo stati insufficienti in attacco e non posso essere soddisfatto di una partita nella quale una squadra fisica come quella del Club Italia è insufficiente in attacco”.

VOLLEYBALL WORLD TV

Tutte le gare del Campionato di Serie A2 e della Coppa Italia saranno trasmesse in chiaro in live streaming sul canale Youtube di Volleyball World, con commento in italiano.

vivo SERIE A2 FEMMINILE
11^ GIORNATA DI RITORNO
GIRONE A

Domenica 6 marzo ore 17:00
Green Warriors Sassuolo – Banca Valsabbina Millenium Brescia 0-3 (15-25 21-25 19-25)
Cbf Balducci Hr Macerata – Volley Hermaea Olbia 3-1 (25-16 20-25 25-18 25-19)
Futura Volley Giovani Busto Arsizio – Assitec Volleyball Sant’Elia 3-0 (25-22 25-15 25-22)

GIRONE B
Domenica 6 marzo ore 15:30
Egea Pvt Modica – Eurospin Ford Sara Pinerolo 0-3 (15-25 12-25 19-25)
Domenica 6 marzo ore 16:00
Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania – Tecnoteam Albese Volley Como 0-3 (23-25 17-25 19-25) 
Domenica 6 marzo ore 17:00
Itas Ceccarelli Group Martignacco – Ranieri International Soverato 3-1 (25-21 25-23 8-25 25-21)
Ipag Sorelle Ramonda Montecchio – Club Italia Crai 3-0 (25-15 25-21 25-21)

I TABELLINI
GIRONE A

GREEN WARRIORS SASSUOLO – BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 0-3 (15-25 21-25 19-25) – GREEN WARRIORS SASSUOLO: Moneta 5, Busolini 1, Balboni, Gardini 20, Civitico 6, Zojzi, Rolando (L), Cantaluppi 9, Mammini 1, Semprini Cesari, Gaye. Non entrate: Bondavalli (L), Fornari. All. Venco. BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Blasi 11, Fondriest 7, Morello 3, Piva 12, Ciarrocchi 10, Sironi 9, Scognamillo (L). Non entrate: Caneva, Giroldi, Bartesaghi, Tenca, Cvetnic. All. Beltrami. ARBITRI: Kronaj, Giglio. NOTE – Spettatori: 131, Durata set: 23′, 26′, 24′; Tot: 73′.

CBF BALDUCCI HR MACERATA – VOLLEY HERMAEA OLBIA 3-1 (25-16 20-25 25-18 25-19) – CBF BALDUCCI HR MACERATA: Ricci 2, Fiesoli 14, Cosi 6, Malik 22, Michieletto 15, Pizzolato 10, Bresciani (L), Ghezzi 4, Gasparroni 1, Peretti. Non entrate: Greco (L), Luciani, Martinelli, Stroppa. All. Paniconi. VOLLEY HERMAEA OLBIA: Allasia 6, Miilen 14, Barbazeni 1, Renieri 18, Maruotti 11, Gerosa 3, Caforio (L), Babatunde 2, Minarelli 1, Formaggio, Severin. All. Guadalupi. ARBITRI: Lanza, Vecchione. NOTE – Spettatori: 176, Durata set: 24′, 26′, 27′, 25′; Tot: 102′.

FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO – ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA 3-0 (25-22 25-15 25-22) – FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Angelina 6, Sartori 6, Bici 22, Biganzoli 7, Lualdi 13, Demichelis 1, Garzonio (L), Sormani, Badini, Bassi. Non entrate: Casillo (L), Landucci, Morandi. All. Lucchini. ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA: Lotti 1, Vanni 6, Fiore 7, Costagli 5, Montechiarini 9, Saccani 1, Lorenzini (L), Tellaroli 3, Muzi 3, Nenni. Non entrate: Cecchi. All. Giandomenico. ARBITRI: Lentini, Faia. NOTE – Durata set: 23′, 23′, 24′; Tot: 70′.

GIRONE B

EGEA PVT MODICA – EUROSPIN FORD SARA PINEROLO 0-3 (15-25 12-25 19-25) – EGEA PVT MODICA: Brioli 3, Ferro 6, Antonaci 3, M’bra 7, Longobardi 11, Gridelli 4, Salviato (L), Ferrantello (L), Saccani, Bacciottini. Non entrate: Gulino, Salamida, Herrera Alvarez. All. Quarta. EUROSPIN FORD SARA PINEROLO: Carletti 6, Gray 5, Zago 22, Joly 11, Akrari 8, Prandi 2, Bussoli (L). Non entrate: Tosini, Pecorari, Zamboni, Faure Rolland, Pericati, Midriano. All. Marchiaro. ARBITRI: De Sensi, Scarfo’. NOTE – Durata set: 20′, 19′, 24′; Tot: 63′.

ITAS CECCARELLI GROUP MARTIGNACCO – RANIERI INTERNATIONAL SOVERATO 3-1 (25-21 25-23 8-25 25-21) – ITAS CECCARELLI GROUP MARTIGNACCO: Ghibaudo 4, Cortella 16, Modestino 9, Rossetto 10, Milana 11, Eckl 11, Tellone (L), Pascucci 2, Zorzetto, Picco. Non entrate: Mussap, Zanussi, Sangoi. All. Gazzotti. RANIERI INTERNATIONAL SOVERATO: Taje’ 7, Saveriano 1, Badalamenti 15, Riparbelli 9, Foucher 17, Gabbiadini 15, Ferrario (L), Buffo 2, Mennecozzi, Ascensao Silva, Quarchioni. Non entrate: Ascensao Silva. All. Napolitano. ARBITRI: Cecconato, Lorenzin. NOTE – Durata set: 22′, 26′, 18′, 28′; Tot: 94′.

IPAG SORELLE RAMONDA MONTECCHIO – CLUB ITALIA CRAI 3-0 (25-15 25-21 25-21) – IPAG SORELLE RAMONDA MONTECCHIO: Jeremic 6, Brandi 4, Mazzon 17, Fiorio 10, Meli 9, Bortoli 1, Mistretta (L), Frigerio 3, Orlandi 1, Bartolucci 1, Muraro. Non entrate: Magazza. All. Amadio. CLUB ITALIA CRAI: Marconato 7, Adelusi 16, Nervini 1, Acciarri 3, Pelloia 5, Ituma 9, Ribechi (L), Esposito 2, Nwokoye 1, Giuliani, Despaigne, Micheletti, Passaro. Non entrate: Barbero (L). All. Mencarelli. ARBITRI: Laghi, Sessolo. NOTE – Durata set: 21′, 24′, 24′; Tot: 69′.

RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA – TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO 0-3 (23-25 17-25 19-25) – RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA: Bridi 7, Bulaich Simian 9, Poli 4, Conti 9, Bordignon 7, Catania 3, Oggioni (L), Conti, Picchi. Non entrate: Bertone. All. Chiappafreddo. TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Zanotto 13, Gallizioli 9, Cialfi 1, Nardo 4, Veneriano 9, Oikonomidou 10, De Nardi (L), Baldi 5, Pinto 3. Non entrate: Mocellin, Scurzoni, Lualdi, Ghezzi (L), Bocchino. All. Mucciolo. ARBITRI: Stancati, Giorgianni. NOTE – Durata set: 26′, 26′, 26′; Tot: 78′.

LE CLASSIFICHE 

GIRONE A
Banca Valsabbina Millenium Brescia 50 (18-2); Cbf Balducci Hr Macerata 43 (15-5); Futura Volley Giovani Busto Arsizio 38 (12-8); Omag – Mt S.Giov. In Marignano 35 (11-8); Green Warriors Sassuolo 35 (11-9); Volley Hermaea Olbia 33 (10-10); Olimpia Teodora Ravenna 31 (11-8); Sigel Marsala Volley 30 (11-8);  Assitec Volleyball Sant’Elia 15 (5-15); Seap Dalli Cardillo Aragona 14 (4-16); Tenaglia Altino Volley 0 (0-19).
*Punti (Vinte-Perse)

GIRONE B
Eurospin Ford Sara Pinerolo 52 (18-2); Cda Talmassons 43 (14-4); Lpm Bam Mondovi’ 42 (14-5); Ipag Sorelle Ramonda Montecchio 35 (12-7); Tecnoteam Albese Volley Como 35 (12-8); Itas Ceccarelli Group Martignacco 28 (8-12); Ranieri International Soverato 27 (10-10); Anthea Vicenza 20 (6-14); Club Italia Crai 19 (7-13); Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 16 (5-15); Egea Pvt Modica 7 (2-18).
*Punti (Vinte-Perse)

LE PARTITE RIMANENTI
GIRONE A
11^ GIORNATA DI RITORNO

Omag – Mt S.Giov. In Marignano – Sigel Marsala Volley (Rinviata a data da destinarsi)
Tenaglia Altino Volley – Olimpia Teodora Ravenna (Rinviata a data da destinarsi)

GIRONE B
10^ GIORNATA DI RITORNO
Mercoledì 9 marzo ore 19.30

Cda Talmassons – Ipag Sorelle Ramonda Montecchio
11^ GIORNATA DI RITORNO
Sabato 12 marzo ore 20:00
Lpm Bam Mondovi’ – Cda Talmassons