Alla vigilia della sfida casalinga con Biancaforno Santa Croce, una brutta tegola si abbatte sulla Foppapedretti Bergamo: dopo Paola Croce, per la gara di domani il tecnico Micelli dovrà rinunciare anche al secondo libero Enrica Merlo. La padovana è infatti vittima di un trauma contusivo al polso sinistro e verrà tenuta precauzionalmente a risposo per qualche giorno in attesa che il dolore passi.
Per l’incontro in programma al PalaNorda domani alle 17.30, dunque, spazio ad Alessandra Camarda, libero della Foppapedretti Bergamo che partecipa al campionato di Serie B1. La bergamasca classe 1988 si unirà alla centrale Federica Tasca (classe 1989, altezza 182 centimetri), alla schiacciatrice Ilaria Cassis (classe 1988, altezza 180 centimetri) e all’alzatrice Stefania Corna (classe 1990, altezza 192 centimetri), già convocate per l’occasione, e scenderà in campo con la regista Gujska, le attaccanti Fiorin, Gruen e Sorokaite e le centrali Arrighetti e Poljak.
Il fischio d’inizio della quinta gara del Girone D di Coppa Italia verrà dato dagli arbitri Giovanni Rossi di Cremona e Gianluca Bertoletti di Cernusco sul Naviglio (Mi) alle 17.30 di domenica. I cancelli e la biglietteria dell’impianto di piazzale Tiraboschi apriranno alle 16.00. Alla stessa ora apriranno i battenti dell’Official Store, che tornerà a mettere in vendita in esclusiva le maglie da gara ufficiali della Foppapedretti Bergamo per la nuova stagione.
L’appuntamento sarà importante per ipotecare la prima posizione nel raggruppamento: Milano segue infatti al secondo posto a quota sei punti (formazione battuta ieri nel corso dell’amichevole disputata al PalaNorda: tre a zero per le rossoblù e due a uno nei successivi tre set disputati per completare la fase d’allenamento), Forlì è al terzo posto con quattro, Santa Croce chiude a tre punti.
La sfida sarà seguita, naturalmente, in diretta da www.volleybergamo.it, che garantirà aggiornamenti in tempo reale dalla pagina del Tabellone Elettronico: le formazioni in campo, eventuali sostituzioni, il dettaglio dei punti conquistati da ciascuna giocatrice e il punteggio di minuto in minuto. Il risultato finale verrà comunicato con un SMS a tutti gli iscritti al Servizio Risultati.
L’incontro sarà poi trasmesso in differita da Bergamo TV, domenica alle 21.45.

LA FORMULA. La Fase Preliminare della Coppa Italia Findomestic 2007/2008 prevede la partecipazione delle formazioni sia di Serie A1 che di Serie A2.
Le 28 squadre partecipanti sono suddivise in 7 gironi di 4 squadre che si disputano con la formula del girone all'italiana con gare di andata e ritorno. La suddivisione in gironi è stata effettuata seguendo il ranking della regular season della stagione scorsa per le squadre di Serie A1 e per sorteggio per le squadre di Serie A2. Al termine della Fase 1, ad esclusione delle squadre classificate dalla prima alla quarta posizione della classifica della regular season di A1 al termine del girone di andata che accedono direttamente alla Final Eight, le prime 8 squadre della classifica avulsa derivante dai risultati della prima fase accedono alla Fase 2. Le 8 squadre classificate vengono ordinate (N°. 1-2-3-4-5-6-7-8) in base alla classifica avulsa della Fase Preliminare 1 e vengono accoppiate nel modo seguente: 1-8; 2-7; 3-6; 4-5.
Queste quattro gare si disputano con partite di andata e ritorno senza spareggio; in caso di parità del quoziente set si disputerà il set supplementare di spareggio; la gara di andata si disputa in casa delle squadre 8, 7, 6, 5. Le 4 squadre vincenti questa Fase si qualificano direttamente alla Final Eight.
Le 4 squadre vincenti la Fase Preliminare 2 e le squadre classificate dal 1° al 4° posto al termine del girone di andata della regular season della serie A1 sono qualificate alla Final Eight.
Le 8 squadre ordinate secondo la classifica al termine del girone di andata della regular season 2007/2008 vengono accoppiate come da tabellone (1-8; 4-5; 2-7; 3-6) e disputano le gare dei quarti di finale, di semifinale e finali, con la formula della gara secca.

PREVENDITA PER MILANO. Sono già disponibili negli Index Point i biglietti per assistere alla sfida con Milano di domenica 18 novembre alle 18.30: saranno in vendita fino alle 24.00 di giovedì 15 novembre.

Ufficio Stampa [pagebreak] 

 Le ragazze di Brdjovic pronte per conquistare la qualificazione
Torna in campo domenica, alle ore 17,30, al palasport Stefano Dal Lago l’Asystel Volley Novara, che deve affrontare la quinta giornata, la seconda di ritorno, della prima fase di Coppa Italia. La situazione nel girone A appare ancora piuttosto fluida, con Ostiano ormai tagliata fuori dai giochi e Novara (7 punti), Nocera Umbra (8) e Conegliano (9) che si giocheranno le proprie chance di qualificazione nelle ultime due giornate. Proprio la capolista Zoppas Industries Conegliano sarà ospite di capitan Osmokrovic e compagne domenica, in un match che potrebbe già dire molto per quanto riguarda le ambizioni di qualificazione diretta delle due squadre.
In casa Asystel, pur persistendo una situazione di sostanziale emergenza, viste le assenze delle nazionali Berg, Skowronska, Cardullo ed Anzanello, e le condizioni ancora non ottimali di Paola Paggi, Sania Popovic e Natasa Osmokrovic, il morale è alto ed è forte la convizione di poter centrare un successo importante, grazie ancora una volta all’apporto fondamentale delle sue giovani. Dejan Brdjovic confermerà, quindi, la fiducia in Monica Corbellini, Moana Ballarini, Lulama Musti De Gennaro e Cristina Barcellini, grande rivelazione di questa Coppa Italia nelle fila dell’Asystel. Fari puntati, poi, sulla brasiliana Valeskinha, ancora alla ricerca del miglior rendimento tecnico in vista del campionato, banco di prova ben più probante. Tra le big, procede nel modo migliore il recupero di Naty Osmokrovic, che è tornata ad atttaccare la palla in allenamento e sembra già sulla strada della completa ripresa e domenica, sicuramente, avrà qualche sprazzo di gara a disposizione per ritrovare le giuste sensazioni. Sta meglio anche Paola Paggi, che nelle ultime settimana ha svolto un lavoro differenziato maggiormente indirizzato al campionato: Brdjovic potrebbe decidere di risparmiarla nuovamente, dando spazio alle sue giovani ma anche ad Anna Vania Mello, che sta bruciando le tappe in questo suo ritorno al volley ad alto livello. L’eccellente spezzone di gara disputato ad Ostiano ha dato certamente una bella iniezione di fiducia alla centrale novarese, che sta lavorando duramente per recuperare anche sul piano fisico la condizione di un tempo. Pronta a ritornare in campo anche Sanja Popovic, rientrata dalla Croazia ed ormai vicina alla completa ripresa.
“La squadra si sta preparando molto bene a questa quinta partita di Coppa Italia – spiega il team manager Oscar Zaramella – anche perchè ci teniamo sempre a fare bella figura davanti al nostro pubblico. Battendo Conegliano, poi, potremmo avvicinarci all’obiettivo della qualificazione forse in modo decisivo, e sarebbe bello per queste ragazze che in questo mese e mezzo stanno lavorando sodo, anche se sappiamo che ci sarebbe eventualmente la possibilità di accedere alle final eight classificandoci tra le migliori quattro al termine del girone di andata del campionato”,
Asystel dunque concentrata sulla Coppa Italia ma senza perdere di vista il campionato, che riprenderà il 25 novembre con il derby contro la Famila Chieri.
“Brdjovic sta facendo lavorare molto forte la squadra in palestra, – spiega ancora Zaramella – con l’obiettivo di mettere carburante nel serbatoio in vista del campionato, che ci dovrà trovare pronti ad affrontare un tour de force che non ammetterà pause e cali di rendimento. Il clima, però, è davvero molto buono ed anche se le ragazze stanno faticando non poco, c’è la voglia da parte di tutti di fare le cose per bene, senza tralasciare alcun particolare”.

Ufficio Stampa [pagebreak]

Si preannuncia uno scontro equilibrato quello tra Colussi Perugia e Unicom Starker Kerakoll Sassuolo.

Saranno assenti tante campionesse, dall'una e dall'altra parte, ma le giovani sono pronte a darsi battaglia per rinnovare il gusto di questa sfida che appare determinante per stabilire il passaggio del turno nella Findomestic Coppa Italia femminile.

Sino a fine mese, infatti, mancheranno le giocatrici impegnate con le rispettive nazionali, elemento che contribuisce a rendere più incerto il risultato finale.

Nella gara d'andata le due rivali sono spesso apparse equivalenti sul piano del gioco, anche se poi il successo se lo sono aggiudicate le emiliane.

Domenica pomeriggio, sul rettangolo del Pala-Evangelisti (ore 17,30), le biancorosse meditano la vendetta, in palio c'è la leadership del raggruppamento nella fase preliminare.

In campo dunque le seconde linee, ma guai ad abbassare la guardia, nessuno può permettersi di sottovalutare l'avversario, anche se il girone eliminatorio ha un valore relativo.

Agli ottavi di finale passano infatti le prime di ogni pool a cui viene aggiunta la miglior seconda, le otto squadre così qualificate saranno abbinate per scontri di andata e ritorno che danno diritto alla qualificazione per la fase finale, altre quattro squadre vengono aggiunte in base alla classifica della massima categoria al termine del girone di andata.

La più temuta delle perugine sarà il martello cubano con passaporto italiano Mirka Francia, micidiale bocca da fuoco in attacco che attraversa un particolare momento di grazia, ma, senza dubbio, anche l'esperta tedesca Hanka Pachale sarà marcata stretta.

Le ospiti si presenteranno con un insolito assetto da combattimento, con la classe in attacco della emergente schiacciatrice Lucia Borsetti, della opposta Sandra Vitez e della centrale Francesca Devetag a costituire il punto fermo su cui fare leva.

A dirigere l'incontro saranno gli arbitri toscani Massimo Amati di Terni e Massimiliano Bartoloni di Treia (MC).

Probabile sestetto Perugia: Marinova in regia, Francia opposta, Crisanti e Pavlovic al centro, Pachale e Decordi schiacciatrici, Arcangeli libero.

Possibile sestetto Sassuolo: Pincerato ad alzare in diagonale con Vitez, Devetag e Dussini in zona tre, Bosetti e Kozuch attaccanti di banda, libero Cozzi.

Alberto Aglietti [pagebreak]

Domani pomeriggio, al PalaTriccoli, ritorna l’appuntamento con la Coppa Italia Findomestic.
Nella penultima giornata della Fase 1, la Monte Schiavo Banca Marche Jesi ospita, alle ore 17.30, la Florens Castellana Grotte, piegata all’andata 3-1.

“Stiamo andando bene in questo periodo. Fisicamente? Stiamo caricando di più e quindi è normale che ci sia un po’ di stanchezza. Domani ci aspetta un’avversaria ostica che in casa sua ci ha impegnato. Se facciamo il nostro gioco e restiamo concentrate per tutta la gara comunque possiamo superare l’ostacolo”.

Queste le considerazioni di Raffaella Calloni alla vigilia della partita di Coppa Italia, il cui calendario vedrà poi la Monte Schiavo in campo domenica 18, a Roma, per l’ultima giornata di questa prima fase del torneo.
Per la centrale rossoblu la Coppa ha significato svolgere un vero e proprio superlavoro, visto che è stata l’unica centrale di ruolo a disposizione di coach Abbondanza e quindi è dovuta restare sempre in campo.

“Da un lato avevo voglia e bisogno di giocare con continuità, dall’altro è un lavoro pesante, ogni tanto ci sarebbe bisogno di rifiatare.
L’intesa con Marcelle? Personalmente non ho nessun problema, mi trovo bene. Alle bande stiamo mettendo a posto le cose, basta aiutarsi le une con le altre”.

La prossima partita casalinga sarà disputata dalla Monte Schiavo Banca Marche domenica 25 novembre: l’appuntamento sarà di quelli da non perdere visto che a Jesi, nella quinta giornata del campionato di A1, ci saranno le campionesse d’Italia di Perugia.

Ufficio Stampa 

Foppapedreti Bergamo: Merlo out Pag 1

Asystel Novara: sfida casalinga con Conegliano Pag 2

Despar Perugia: arriva Sassuolo Pag 3

Monte Schiavo Banca Marche Jesi: sfida in casa con Castellana Pag 4