[size=x-small][b]AD:Come ha incominciato Sonia a giocare a pallavolo?[/b]

Giocavo vicino casa come tante bambine, quando un’allenatrice mi notò, soprattutto perché aveva visto in me un braccio molto potente, e mi ha invitato a fare pallacanestro. Non ho scelto di giocare a basket, perché la pallavolo era la mia passione. Ho fatto il mio primo torneo con le giovanili e poi da li sono andata avanti fino a vincere la Superliga (campionato brasiliano) nel 2001 nel Flamengo. Giocavo insieme a Taci in quella stagione. Nella stessa stagione ho vestito la maglia della Selesao (nazionale) allenata da Marco Aurelio Motta.

[b]AD:Quale è la cosa che più delle altre piace a Soninha dell’Italia? [/b]

Dell’Italia mi piace tutto. La cultura, i paesaggi, i tifosi, la gente, la cucina.

[b]AD:Santeramo ha vinto la XIV Coppa di Roma – trofeo Mimmo Fusco. Che esperienza è stata?[/b]

Credo che sia stata un’esperienza positiva e utile per tutta la squadra. Un valido test di preparazione per il Derby con l’Altamura.

[b]AD:Soninha cosa vorrebbe fare dopo aver smesso di giocare a pallavolo?[/b]

In questo momento esiste per me solo la pallavolo. Non mi sono ancora soffermata a pensare a quello che devo fare dopo, per ora guardo al presente.

[b]AD:Piacerebbe a Soninha avere un marito italiano?[/b]

Perché no! Anzi credo che il mio modello di uomo sia proprio in Italia (Soninha ride).

[b]AD:Come vedi questo finale di stagione per la Tena Volley Santeramo?[/b]

Credo che in questo momento la squadra stia lavorando bene e il morale sia buono. Pensiamo a vincere per raggiungere il nostro obiettivo e mantenere la squadra in A1( al momento dell’ intervista la regular season non era acnora terminata, ndr)

[b]AD:Dove nasce tutta la grinta che riesce Soninha a far esplodere in campo?[/b]

Fa parte del mio DNA. Sono sempre stata così. Quando scendo in campo mi piace far esplodere tutta la mia grinta per aiutare la squadra, cercando di trasmettere la stessa mia grinta alle mie compagne. Non riesco a soffocare le mie emozioni, altrimenti sto male e non riesco ad esprimermi al meglio.

[b]AD:Cosa pensa Soninha della Società Alfieri e cosa vuole dire ai suoi tifosi?[/b]

Penso che la Società Alfieri sia composta da bravissime persone, prima ancora che grandi dirigenti. Così come penso che i tifosi della Tena Volley Santeramo siano splendidi. Non smettono un attimo di starci dietro e incitarci, riuscendo a trasmetterci una carica di adrenalina ed energia in più.[/size]
[img align=right]http://www.vivovolley.it/uploads/img464f0f5ddd16d.jpg[/img][size=x-small][color=FF3300][font=Verdana]Continuiamo a conoscere le atlete della Tena Volley Santeramo. La protagonista dell’ intervista di oggi è [b]Sonia Benedito[/b], meglio conosciuta come [b]Soninha[/b].

Nome: Benedito Sonia
Data di nascita: 10/01/1978
Luogo di nascita: San Paolo, BRASILE
Nazionalità sportiva: BRA
Ruolo: Schiacciatrice
Altezza: 184 cm.
Numero maglia: 4

Intervista di [b]Antonio Dimita[/b]. Foto: [url=http://nuke.alfierivolley.it]http://nuke.alfierivolley.it[/url][/font][/color][/size]