Korea: Yeum Hye-Seon ne, Kim Sa-Nee 2, Kim Hae-Ran(L), Oh Hyun-Mi, Yoon Hye-Suk 1, Kim Yeon-Koung 16, Hwang Youn-Joo 7, Park Jeong-Ah 3, Yang Hyo-Jin 10, Kim Se-Young 3, Lee Bo-Lam 2, Kim Hee-Jin 1.

Brasile: Takagui 4, Lins, Pequeno 7, Gattaz 2, Thaisa 2, Mari 16, Adenizia 6, Pereira 6, Welissa, Joyce 3, Sheilla 13, Fabi(L).

KOR: Bv 2, muri 11, err. 19. BRA: Bv 3, muri 11, err. 13.

*******************************************************************
Dominicana: Vargas 8, Burgos Herrera ne, Eve Mejia 5, Castillo(L), Caso Sierra, Marte Frica 1, Arias Perez ne, Cabral de la Cruz 9, Rodriguez Santos 2, Echenique 1, Rivera 16, Mambru 3.

Italia: Barcellini ne, Sirressi ne, Rondon ne, Barazza 11, Cardullo(L), Ortolani 10, Piccinini 11, Arrighetti 1, Lo Bianco, Del Core, Bosetti 12, Gioli 9.

DOM: Bv 4, muri 7, err. 21. ITA: Bv 3, muri 10, err. 12.

 
Italia cattiva e aggressiva in campo contro una Dominicana spenta, che ha sicuramente giocato al di sotto delle sue possibilità. Detto questo, è vero che in campo italiano ha funzionato tutto a dovere, dal servizio alla correlazione muro-difesa, fino ad arrivare ad una fase offensiva di prim ordine con una Lo Bianco che, a fronte di una buona ricezione, ha fatto quello che ha voluto con le sue compagne, servendo tutta la sqaudra e rendendo difficile la vita al muro avversario. Tutte in doppia cifra le italiane (Gioli 9 punti), a supporto dell' ottima regia; in campo dominicano solo Rivera e Cabral sono state lo spauracchio per le avverasarie, la sqaudra dominicana ha faticano alquanto, poco ordinata in campo e poco incisiva nei fondamentali. Ha tenuto testa alle azzurre, si sono viste anche buone cose per le ragazze di Kwiek, ma i tanti errori, un pò di stanchezza e la superiorità dell' Italia che ha avuto sempre in mano il gioco, non han permesso loro di poter fare di più.
In campo italiano si è vista la squadra cinica, che, se entra in campo concentrata e con carattere, detta ritmo di gioco. Certo le avversarie ci han messo del loro, con il Brasile sabato sarà altra storia.
 
******************************************************************
 
ITALIA-DOMINICANA 3-0 (25-19 25-18 25-20)
ITALIA: Lo Bianco, Bosetti 12, Barazza 11, Ortolani 10, Piccinini 11, Gioli 9. Libero: Cardullo. Arrighetti, Del Core. Non entrate: Rondon, Sirressi, Barcellini 11.Allenatore: Barbolini.
DOMINICANA: Rivera 16, Eve 6, Mambru 3, Cabral 10, Valdez 7, Echenique 2. Libero: Castillo. Rodriguez 3, Caso, Marte 1. Non entrate: Burgos, Arias. Allenatore: Kwiek.
ARBITRI:  Sakaide (Jpn) e De Souza (Bra).

Spettatori: 3600. Durata set: 23, 21, 22. Totale: 1h06.
Italia: bs 5, a 3, mv 9, et 4.
Dominicana: bs 8, a 4, mv 8, et 22.

Tokyo. Regolando con un netto 3-0 la Repubblica Dominicana, le azzurre hanno chiuso imbattute la prima fase della World Grand Champions Cup e si apprestano a trasferirsi domani a Fukuoka, per la due giorni finale, dove affronteranno Brasile (sabato alle 6.30 italiane) e Giappone (domenica alle 10) le gare che serviranno ad assegnare le medaglie.
Dopo la difficile affermazione sulla Corea del Sud, dall’Italia ci si aspettava un riscatto soprattutto sul piano della continuità e puntualmente la squadra di Barbolini ha risposto da par suo con una esibizione decisamente positiva.
Il ct italiano ha confermato in formazione la giovane Lucia Bosetti, schierando in coppia con Francesca Piccinini come schiacciatrice. La giovane, a parte un inizio difficile in attacco si è fatta molto apprezzare confermando quanto di buono aveva mostrato con la Sud Corea.
Guidate da un’ottima Lo Bianco, molto brava nella distribuzione del gioco, le ragazze italiane hanno lasciato pochissimo spazio alle velleità delle dominicane, che se si eccettua l’avvio di gara, sono sempre state costrette ad inseguire, con scarsi risultati.
Con queste tre vittorie l’Italia ha messo una prima ipoteca ad un posto sul podio, contro il Brasile giocherà per cercare di salire sul gradino più alto.
******************************************************************
Giappone: Takeshita 2, Inoue 9, Sano (L), Ishida 6, Shoji, Araki 8, Kimura 20, Tominaga, Yamaguchi 10, Sakashita 3, Hamaguchi. 
 
Thailandia:  Buakaew(L), Thinkaow 3, Sittirak 11, Apinyapong 9, Hyapha 3, Sukmak, Tomkom, Khantong 12, Phanusti 1.
 
Jpn – Muri 10, ace 6, errori 12. Tha – muri 1, ace 1, errori 17 

Korea – Brasile 0 – 3 (26-28, 17-25, 15-25) On-line il tabellino

Dominicana – Italia 0 – 3 (19-25, 18-25, 20-25) On-line il tabellino, articolo e comunicato Fipav

Giappone – Thailandia (diretta su Eurosport) 3 – 0 (25-21, 25-18, 25-12) Online il tabellino