In occasione della ventunesima giornata, della regula season, l’ultima al Palaevangelisti, opposte alle Grifette della Despar Perugia, sono arrivate a Perugia, le Farfalle della Yamamay Busto Arsizio. al termine di una partita, non adatta ai deboli di cuore, la vittoria finale, è andata alla Despar Perugia, che con un secco 3-0, ha portato a casa l’inter posta in palio, salendo momentaneamente al nono posto in classifica. Una vittoria era quello che serviva è così è stato, durante la settimana erano stati fatti appelli alla popolazione di Perugia, invitata ad accorrere a questa partita, ma come sempre i Perugini sono rimasti lontani dal Palasport, tra gli spalti c’erano i soliti e unici, tifosi che seguono le loro beniamine tutto l’anno, pochi ma buoni, hanno tifato in maniera eccezionale, come se fossero 4000 persone. Nonostante il rotondo 3-0, il match non è stato proprio tutto in discesa, per la Despar Perugia, infatti per gran parte dei set sono state le Bustocche a farla da padrona, ma poi le padrone di casa, hanno trovato la cattiveria e la grinta giuste, per rindrizzare i set e ribaltarli nella parte finale. La prestazione di squadra della Yamamay Busto Arsizio è stata non all’altezza della serata in stato di grazia della Despar Perugia; leggermente basse sono risultate ricezione e attacco, 69% la ricezione positiva e 36% quella perfetta, mentre l’attacco ha registrato il 36%, per quanto riguarda la prestazione delle singole giocatrici le migliori sono state le due centrali, Christina Bauer con 7 punti e il 60% di attacchi efficienti e la Perugina Lucia Crisanti 6 punti e 56% in attacco, per il resto quasi tutto da dimenticare, la miglior realizzatrice di squadra è stata Aneta Havlickova con 9 punti ma con un attacco bassissimo solo il 28%, che è stato il più basso di squadra, ciò che sicuramente è mancato alle Farfalle, allenate da Carlo Parisi, è stata la lucidià, nei momenti fondamentali. Per quanto riguarda la prestazione della Despar Perugia, è stata una prestazione senza eguali, voto di squadra 10 e lode, nel complesso, ricezione pazzesca 84% positiva e 43%perfetta, Chiara Arcanceli ha fatto registrare il 100% positiva e 90% perfetta, anche ciò che sembrava impossibile, lei è riuscita a difenderlo. L’attacco per la prima volta stagionale ha fatto il 46%, il muro come sempre ha fatto il suo compito, con 10 punti ottenuti. Per quanto riguarda la prestazione delle singole giocatrici, la analizzerò ad una ad una, in ordine di numero, Annamaria Quaranta, ancora una volta, è stata a dir poco pazzesca 19 punti; sempre più in crescita Veronica Angeloni, che anche ieri ha disputato una gran partita, grintà e cattiveria non gli mancano, per lei 13 punti; in continua crescita, dopo l’infortuneo è Simona Rinieri 12 punti e uno spaventoso 89% in ricezione positiva e 44% in perfetta; il pacchetto delle centrali, Mauela Leggeri è stata stratosferica 10 punti con il 75% in attacco, la migliore di squadra come percentuale, un pochetto in calo invece Lucia Ramos Paraja con soli 4 punti; Cinzia Callegaro sembrava una direttrice d’orchestra, ha smistato ottimamente palloni da ogni parte del campo. Dichiarazione a fine partita Annamaria Quaranta: “Siamo felici stasera: aspettiamo di vedere il resto della classifica e poi archivieremo subito questa vittoria cercando di portarci dietro sabato prossimo la stessa voglia di vincere. Non pensiamo più a Conegliano: con questa partita abbiamo dimostrato di aver capito che cosa abbiamo sbagliato e affronteremo l’ultima giornata con la cattiveria e la concentrazione giuste”.

Samuele Bottega