Hiroshima. Il Giappone, padrone di casa e medaglia di bronzo nell’ultimo Mondiale, sarà la prima avversaria delle azzurre nella World Cup, che scatta domani. L’Italia scenderà in campo alle 18.20 (ore 10.20 italiane) iniziando l’avventura in questa manifestazione dura e spettacolare che assegna tre posti per il torneo olimpico di Londra 2012.
Un inizio in salita, contro una squadra forte e fastidiosa. Un match subito significativo per capire il valore di questa squadra italiana così diversa da quella che ha chiuso al quarto posto l’Europeo a Belgrado.
Il cambio del delicato ruolo di libero, con il ritorno di Paola Croce; la mancanza di Francesca Piccinini, l’infortunio in extremis di Serena Ortolani, che doveva essere l’opposto titolare. Tutti fattori che porteranno il ct Massimo Barbolini a schierare una formazione per alcuni versi inedita con Lo Bianco in regia, Lucia Bosetti in diagonale, con anche compiti di ricezione; Gioli e Arrighetti al centro, Del Core e Costagrande di banda. Squadra comunque competitiva. Brasile e Stati uniti sembrano le più attrezzate per la vittoria finale, ma con le azzurre a correre per Londra 2012 ci sono anche Giappone e Cina, Serbia e Germania.
Massimo Barbolini, nel confermare che Serena Ortolani non sarà in campo nell’esordio ha sottolineato: “Il Giappone è una squadra di grandissimo valore, per batterla dovremo essere bravi in difesa e avere tanta pazienza. Mi dispiace per Serena Ortolani, la sostituirà Lucia Bosetti. Come nel 2009 nella Grand Champions Cup giocherà in diagonale con l’alzatrice, ma sarà utilizzata anche in ricezione, per favorire gli attacchi di Carolina Costagrande dalla seconda linea. ”

Eleonora Lo Bianco: 500 volte in maglia azzurra
Hiroshima. Quello di domani sarà un incontro particolare per Eleonora Lo Bianco, che vestirà per la 500 volta la maglia azzurra. Un traguardo incredibile raggiunto dalla nostra campionessa in 13 anni di azzurro. Il suo esordio è datato 2 giugno 1998, nel classico Volleymasters di Montreux, contro il Brasile. Nella sua carriera in nazionale la popolare “Leo” ha vinto tanto, anzi tantissimo: un titolo mondiale nel 2002, due titoli europei nel 2007 e nel 2009, la World Cup del 2007 e la Grand Champions Cup 2009. In azzurro ha già giocato tre Olimpiadi e qui in Giappone inizia la rincorsa alla quarta partecipazione.
Al termine dell’ultimo allenamento prima del debutto in World Cup la capitana azzurra ha risposto brevemente alle risposte dei cronisti, che le parlavano di questo  traguardo: Nel sottolineare che tutte le vittorie conquistate con la nazionale sono momenti indimenticabili, Eleonora Lo Bianco ha confessato di avere ben nitido nella mente il ricordo del primo pallone giocato in nazionale: “È stata una “due” per Antonella Bragaglia… Poi ci sono state tutte le altre azioni, tante a guardare questo incredibile numero di presenze.”

Il calendario completo della Coppa del Mondo femminile
4/11 Pool A (Hiroshima): Cina-Algeria ore 11, Repubblica Dominicana-Argentina ore 14.30, Italia-Giappone ore 18.20; Pool B (Nagano): Serbia-Corea del Sud ore 11, Kenya-Germania ore 14.30, Stati Uniti-Brasile ore 18.20.
5/11 Pool A (Hiroshima): Algeria-Repubblica Dominicana ore 11, Italia-Cina ore 15, Giappone-Argentina ore 18.20; Pool B (Nagano): Corea del Sud-Germania ore 11, Serbia-Stati Uniti ore 15, Brasile-Kenya ore 18.20.
6/11 Pool A (Hiroshima): Rep. Dominicana-Italia ore 11, Argentina-Algeria ore 15, Cina-Giappone ore 18.20; Pool B (Nagano): Kenya-Serbia ore 11, Germania-Brasile ore 15, Stati Uniti-Corea del Sud ore 18.20.
8/11 Pool A (Hiroshima): Cina-Rep. Dominicana ore 11, Italia-Argentina ore 15, Giappone-Algeria ore 18.20; Pool B (Toyama): Stati Uniti-Kenya ore 11, Corea del Sud-Brasile ore 15, Serbia-Germania ore 18.20.
9/11 Pool A (Hiroshima): Argentina-Cina ore 11, Algeria-Italia ore 15, Rep. Dominicana-Giappone ore 18.20; Pool B (Toyama): Kenya-Corea del Sud ore 11, Brasile-Serbia ore 15, Germania-Stati Uniti ore 18.20.
11/11 Pool A (Sapporo): Italia-Corea del Sud ore 11, Cina-Brasile ore 15, Giappone-Serbia ore 19.20; Pool B (Okayama): Rep. Dominicana-Kenya ore 11, Algeria-Germania ore 15, Argentina-Stati Uniti ore 18.20.
12/11 Pool A (Sapporo): Italia-Brasile ore 11, Cina-Serbia ore 15, Giappone-Corea del Sud ore 18.20; Pool B (Okayama): Rep. Dominicana-Germania ore 11, Argentina-Kenya ore 15, Algeria-Stati Uniti ore 18.20.
13/11 Pool A (Sapporo): Italia-Serbia ore 11, Cina-Corea del Sud ore 15, Giappone-Brasile ore 18.20; Pool B (Okayama): Argentina-Germania ore 11, Algeria-Kenya ore 15, Rep.Dominicana-Stati Uniti ore 18.20.
16/11 Pool A (Tokyo): Cina-Stati Uniti ore 11, Italia-Germania ore 15, Giappone-Kenya ore 18.20; Pool B (Tokyo): Rep. Dominicana-Serbia ore 11, Algeria-Corea del Sud ore 15, Argentina-Brasile ore 18.20.
17/11 Pool A (Tokyo): Cina-Kenya ore 11, Italia-Stati Uniti ore 15, Giappone-Germania ore 18.20; Pool B (Tokyo): Rep. Dominicana-Corea del Sud ore 11, Algeria-Brasile ore 15, Argentina-Serbia ore 18.20.
18/11 Pool A (Tokyo): Italia-Kenya ore 11, Cina-Germania ore 15, Giappone-Stati Uniti ore 18.20; Pool B (Tokyo): Algeria-Serbia ore 11,  Rep. Dominicana-Brasile ore 14, Argentina-Corea del Sud ore 17.
(Gli orari di gioco sono quelli locali, in Italia meno 8 ore)
FORMULA – Le dodici formazioni partecipanti si affrontano in un unico girone con la formula del round robin. Le prime tre classificate guadagnano il visto per i Giochi Olimpici di Londra 2012.
PUNTI – I punti verranno assegnati con il sistema italiano: 3 per la vittoria 3-0 o 3-1; 2 per la vittoria 3-2; 1 per la sconfitta 2-3; 0 per le sconfitte 1-3 o 0-3.
TELEVISIONE – Le gare della Coppa del Mondo saranno trasmesse in diretta su Sky. Due i canali dedicati alla manifestazione: Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mondiale HD, quest’ultimo con 24 ore su 24 dedicate all’evento. Ogni giorno tre match in diretta: alle 3, alle 7 e alle ore 10.30 per un totale di 33 incontri e studi pre e post partita. Tutte le gare delle azzurre saranno trasmesse in diretta e replicate nel corso della giornata.

Fipav