Si complica notevolmente il cammino dell’Italia verso le semifinali. A questo punto bisognerà attendere i risultati delle altre partite, ma sembra davvero difficile che gli azzurrini possano sperare di rientrare tra le prime quattro. Il rammarico è tanto per un risultato negativo che penalizza oltre modo i ragazzi di Schiavon, ma l’Italia non è sembrata la stessa che due giorni fa ha battuto il Belgio. Come ha riconosciuto lo stesso tecnico azzurro Schiavon: “I ragazzi hanno avuto un po’ di paura, c’era molta tensione, la nostra ricezione è stata un po’ ballerina. Come se non bastasse siamo incappati in una giornata no degli opposti. Tutti questi fattori hanno fatto sì che sbagliassimo tanto e a questi livelli certe situazioni si pagano. Loro erano più tranquilli di noi e si è visto. Staremo a vedere cosa succederà”.
Primo set: Inizio di gara caratterizzato da molti errori delle due squadre che non riescono ad imporsi l’una sull’altra (10-10). La Polonia prova ad andare via soprattutto grazie a qualche leggerezza in fase difensiva degli azzurrini (17-20), ma i ragazzi di Schiavon non mollano e portano di nuovo il risultato in parità (20-20). Il finale di set è, però, di marca polacca che chiude sul 25-23.
Secondo set: Molto confusi gli azzurrini che non riescono a ritrovarsi (3-8 e 5-11). L’Italia gioca solo a sprazzi e questo permette ai polacchi di manternere un certo margine di vantaggio (11-16). L’Italia lentamente si rifà sotto fino al -1 (20-21), ma tre errori consecutivi in battuta e un muro non andato a buon fine consegnano il set ai polacchi: 22-25.
Terzo set: Ad inizio set gli azzurrini provano a cambiare marcia nella speranza di rimettersi in corsa (14-12), ma i polacchi, nella seconda metà della frazione, non appaiono intenzionati a cedere e costringono i nostri ad un estenuante punto a punto (19-19). Il finale di set è molto concitato, ma è Dolfo a realizzare il punto del 25-23.
Quarto set: Polonia molto aggressiva che cerca di piazzare subito il break (5-10). L’Italia non riesce a reagire e viene tenuta costantemente a distanza (12-18). Schiavon prova a effettuare diversi cambi, ma la reazione non arriva e così la Polonia può chiudere il match vincendo il quarto set con il punteggio di 25-19.
Domani l’Italia giocherà la sua ultima partita del girone contro la Russia (ore 20:00): speriamo che sia quella decisiva, ma dipende anche dagli altri risultati.

FIPAV

ITALIA-POLONIA 1-3 (23-25, 22-25, 25-23, 19-25)

ITALIA: Bortolozzo 8, Baranowicz 6, Rossi L. 4, Dolfo 21, Della Nave, Vedovotto 21, Marretta 2, Rossi A. 3, Mor, Rispoli, Marchiani, Zito.
POLONIA: Wronski, Król 14, Klos 12, Krywiecki, Wisniewski 12, Jasinki 10, Wójtowicz 16, Polanski, Kozlowski, Drzyzga 2, Krzysiek, Zatorski
ARBITRI: van Der Velden (OLA), Skudnik (SLO)
Durata set (25’, 27’, 26’, 24’)
Italia: muri fatti: 4; battute vincenti: 5; battute sbagliate: 20
Polonia: muri fatti: 13; battute vincenti: 3; battute sbagliate:16

(FIPAV) …segue…